Tag: multinazionale

Basilicata. Intesa tra Eni e Coldiretti per monitorare prodotti delle aree a rischio

Il 16 luglio Eni ha raggiunto un’intesa commerciale con la Coldiretti Basilicata con l’obiettivo, dichiarato, di sostenere il neo marchio Io sono lucano sui prodotti lucani con aiuto de tencogia . Continua a leggere “Basilicata. Intesa tra Eni e Coldiretti per monitorare prodotti delle aree a rischio”

L’altra faccia della medaglia: il punto di vista di Snam e gli interventi in Abruzzo

Le interviste del sindaco di Poggio Renatico, Paolo Pavani, del direttore dell’Arpa (Agenzia per la tutela ambientale), Simona Ferrara Coppi, del funzionario Arpa Enrica Ferrara Canossa e del funzionario della Provincia Gabriella Dugoni per l’impianto di compressione realizzato in provincia di Ferrara. L’esperienza con la multinazionale, così come da loro raccontata, è positiva. Poi la parola alla società Snam Rete gas di cui riprendiamo in versione integrale la storia e l’intervento sul perché della realizzazione della centrale di spinta del gas naturale, a marzo autorizzata, da realizzare a Case Pente di Sulmona, nell’aquilano.  Continua a leggere “L’altra faccia della medaglia: il punto di vista di Snam e gli interventi in Abruzzo”

Autorizzazione Centrale Snam. La Regione ha tenuto all’oscuro sulla Imminente Decisione

Sulmona (Aq). Peligni tenuti all’oscuro per non intralciare ancora il progetto Snam Reteadriatica, è la denuncia di Orsa Pro Natura Peligna sull’autorizzazione della centrale di spinta del gas a Case Pente. Che l’iter per la valutazione della centrale di compressione del metano fosse arrivato al capolinea era noto da quando l’associazione, il 25 gennaio 2015, informò della conclusione della procedura, ma nessuno in Regione si è degnato di informare la comunità della  imminente deliberazione del consiglio dei ministri sull’autorizzazione dell’impianto. Eppure a Roma, al tavolo decisorio, il 22 dicembre era presente la Regione, esattamente con Giovanni Lolli, il vice presidente regionale. 

Aggiornamento 1  e 2

Continua a leggere “Autorizzazione Centrale Snam. La Regione ha tenuto all’oscuro sulla Imminente Decisione”

Metanodotto e Centrale Snam, il sindaco Casini chiamato per un ‘incontro decisivo’ al Mise

Sulmona (Aq). Non si può partire in quarta perchè prima di andare a Roma occorre tornare a coordinare l’asse abruzzese delle realtà e degli enti territoriali toccati dal tracciato Sulmona-Foligno del metanodotto Rete adriatica. Non può che essere il primo passo questi per riprendere le redini del gioco, per rientrare in campo e per non essere sopraffatti dalla multinazionale e da un progetto che sta riprendendo vigore e che con il bene dell’Italia non ha nulla a che spartire. Soprattutto per non arrivare a Roma impreparati e già colonizzati. Il sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, annuncia dalla sua bacheca Facebook un incontro al ministero per lo sviluppo economico (Mise) per la questione Snam. Un fulmine a ciel sereno perché dopo un anno di stasi la battaglia riprende con i nostri rappresentanti che al ministero delle sviluppo economico saranno al fianco dei maggiorenti. 

Continua a leggere “Metanodotto e Centrale Snam, il sindaco Casini chiamato per un ‘incontro decisivo’ al Mise”

Snam rassicura sui gasdotti. ‘Certezze stantie’ per i Comitati cittadini per l’ambiente

Nell’esprimere solidarietà alle popolazioni coinvolte dai gravi eventi sismici del centro Italia, Snam Rete Gas informa che non si sono registrati né danni né interruzioni di esercizio sui gasdotti e le infrastrutture che gestisce nelle aree interessate dal terremoto, così come avvenuto anche in occasione dei terremoti di maggior rilevanza che si sono verificati in Italia negli ultimi quarant’anni, incluso in Abruzzo, dove sono presenti circa 3 mila km di gasdotti. Le precisazioni di Snam Rete gas non rassicurano affatto i Comitati cittadini per l’ambiente che tornano all’attacco. Il metano trasportato con il Rete adriatica assicurerà alla società, che punta a diventare hub del trasporto del gas naturale, la vendita in Europa per trarre profitto con infrastruttura a spese dello Stato e dei territori che dovranno accoglierla. La centrale si compressione del gas, per spingerlo a Nord, sarà piazzata a Sulmona a poca distanza dalla faglia del Morrone, una delle più pericolose d’Italia, secondo l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Nessuno ancora ha avuto certezze e rassicurazioni poi sull’antisismicità dell’impianto progettato nella città peligna dove il terremoto è di casa, la struttura occuperà diversi ettari di terreno.  

Continua a leggere “Snam rassicura sui gasdotti. ‘Certezze stantie’ per i Comitati cittadini per l’ambiente”

Diniego alla classificazione Rete nazionale dei gasdotti per i tracciati Sulmona-Foligno e Oricola

La delibera di giunta approvata ieri rafforza la posizione della prima linea, degli attivisti in trincea e garantirà compattezza al fronte No Snam contro il metanodotto Rete adriatica soprattutto per i tracciati Sulmona-Foligno (169,2 km) e Sulmona-Oricola (90,810 kmche la Regione considera fuori dalla Rete nazionale dei gasdotti. Il parere dell’ente resta indispensabile per l’opera e ieri l’esecutivo regionale ha ribadito che questi progetti di condotte non rientrano nella classificazione della Rete nazionale dei gasdotti. Dopo le ore 20 è stata data così risposta all’aggiornamento chiesto dal ministero dello sviluppo economico,  ovvero diniego della giunta abruzzese per le 2 condotte in progetto della Snam perché non riconosciute come parte della Rete italiana dei gasdotti.  

Continua a leggere “Diniego alla classificazione Rete nazionale dei gasdotti per i tracciati Sulmona-Foligno e Oricola”

Regalo di Natale della Snam in arrivo a Sulmona, l’annuncio dei comitati ambientalisti

Sulmona (Aq). I Comitati cittadini per l’ambiente di Sulmona annunciano un regalo di Natale per la valle Pelgina: la centrale di compressione del gas naturale del metano, a Case pente, opera della Snam. Il provvedimento, scrivono in una nota gli ambientalisti sulmonesi, potrebbe arrivare oggi stesso. Il governatore d’Abruzzo, Luciano D’Alfonso sarebbe stato convocato a Roma per essere ascoltato, sul progetto, in ultima istanza. In realtà la convocazione del Consiglio dei ministri è stato differita al 28 dicembre e non per oggi come indicano erroneamente i comitati nella nota.

Continua a leggere “Regalo di Natale della Snam in arrivo a Sulmona, l’annuncio dei comitati ambientalisti”

D’Orsogna: dubbi sulla validità del titolo per le estrazioni di gas nel vastese concessione Aglavizza

Il 13 novembre la Rockhopper exploration ha annunciato ai suoi investitori di avere cominciato le sue attività produttive in Abruzzo. Non si tratta dell’estrazione di petrolio dalla piattaforma petrolifera Ombrina 2, appena autorizzata e non ancora in fase di costruzione, ma dell’estrazione di gas dal campo Civita che fa parte della concessione Aglavizza, nel vastese. Area un tempo della Medoilgas oggi della Rockhopper, la multinazionale del progetto petrolifero Ombrina mare 2.

Fonte dorsogna.blogspot.com

Continua a leggere “D’Orsogna: dubbi sulla validità del titolo per le estrazioni di gas nel vastese concessione Aglavizza”

Centrale Snam. Domani all’Aquila i Comitati chiedono il No della Regione alla centrale di spinta elettrica

Sulmona (Aq). La proposta avanzata questa mattina dai consiglieri sulmonesi è che nel Consiglio regionale di domani venga approvata una Risoluzione che confermi l’assoluta contrarietà dei vertici regionali al progetto Snam e alla ipotesi di centrale elettrica. Preoccupano non poco le voci insistenti secondo le quali la giunta regionale sta per dare il via libera alla centrale di compressione Snam a Sulmona, sia pure nella versione ad alimentazione elettrica e conseguentemente anche al metanodotto Rete adriatica.

Continua a leggere “Centrale Snam. Domani all’Aquila i Comitati chiedono il No della Regione alla centrale di spinta elettrica”

La Snam a Popoli: nuovo studio sul tracciato del gasdotto per le sorgenti. No del Comune alla concessione dei terreni per i tubi

Popoli (Pe). Si torna alla fase di studio di un tracciato alternativo per il metanodotto Snam. Fermi tutti, solo per la val Pescara che viene pizzicata dalla vipera proprio nel punto vitale: le sorgenti del Pescara. A segnare le sorti del bacino imbrifero più grande d’Europa è il tracciato del Rete adriatica. Il caso stranamente tocca, dopo un decennio, la sensibilità della delegazione dei tecnici Snam che, questa mattina, sono giunti in val Pescara per incontrare il sindaco di Popoli, Concezio Galli, e l’assessore comunale all’ambiente, Giovanni Diamante.     

Continua a leggere “La Snam a Popoli: nuovo studio sul tracciato del gasdotto per le sorgenti. No del Comune alla concessione dei terreni per i tubi”

Tavolo di confronto chiesto ancora dai comitati ambiente: ‘Gioco sporco del governo’

Sulmona (Aq). Chiedono quel benedetto tavolo di confronto tra Governo e Regioni che era stato deciso dal Parlamento italiano qualche tempo fa, questo per una reale soluzione alternativa dell’opera della Snam, la centrale e il metanodotto, se vanno realizzati, devono essere costruiti al sicuro ovvero fuori dalla dorsale appenninica, area a massimo rischio sismico. I Comitati ambientalisti dell’entroterra puntano i piedi, dece essere inviata la Conferenza di servizi per decidere sul gasdotto Sulmona- Folgino, incontro programmato dal Mise fra 3 giorni, l’aver fissato la data uqesto periodo ha alzato il livello dello scontro.   Continua a leggere “Tavolo di confronto chiesto ancora dai comitati ambiente: ‘Gioco sporco del governo’”

Comitati ambiente: “La Conferenza per autorizzare il gasdotto va sospesa”

Sulmona (Aq). I Comitati cittadini per l’ambiente della valle Peligna, dopo l’incontro di ieri a Roma che si è chiuso con un rinvio della discussione di altri 15 giorni, chiedono che si apra subito un confronto tra governo e Stato per il metanodotto Rete adriatica Snam, scrivono in una nota che alla Regione sia data la possibilità di confrontarsi con la multinazionale attraverso un proprio studio volto a chiarire i rischi possibili determinati dalla presenza di un tubo di quelle dimensioni in territori pieni di faglie attive, basti pensare all’aquilano. Dunque che non sia solo il lavoro del Politecnico di Milano a chiarire la questione sismicità, inoltre sono state presentate solo una decina di diapositive dello studio lombardo per giunta commissionato dalla multinazionale.

Continua a leggere “Comitati ambiente: “La Conferenza per autorizzare il gasdotto va sospesa””

Abruzzo: netta contrarietà al Metanodotto Snam Rete adriatica

L’Aquila. Netta contrarietà al metanodotto Rete adriatica a ribadirlo ieri in Regione sono stati l’assessore regionale all’ambiente Mario Mazzocca, gli amministratori dei territori che saranno invasi dal tubo e i comitati ambientalisti. Il grande gasdotto potrebbe attraversare presto l’Abruzzo interno per oltre 103 km, è ancora più sentito oggi il rischio e la paura per la realizzazione dell’opera dopo l’esplosione del gasdotto di Mutignano, frazione di Pineto in provincia di Teramo, una condotta che è pari alla metà di quella del Sulmona – Foligno.  Continua a leggere “Abruzzo: netta contrarietà al Metanodotto Snam Rete adriatica”

Il Presidente Pnalm chiarisce il patrocinio al Wolfbiketour sponsorizzato da Edison

http://3.bp.blogspot.com/
Foto blogspot

“Vogliamo ragionare con gli organizzatori, è chiaro che nessuno ha intenzione di ridare verginità ad Edison soprattutto perché la multinazionale ha troppi conti in sospeso con l’Abruzzo _ Antonio Carrara, Presidente dello storico Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, chiarisce la questione del patrocinio del Pnalm all’evento Wolfbike tour sponsorizzato però dalla società per azioni Edison, partecipazione quest’ultima che crea non poco imbarazzo all’Ente parco il quale avrebbe dato il permesso di utilizzare il suo logo agli organizzatori della manifestazione molto tempo prima della comparsa dello sponsor petrolifero, assicura Carrara.

(Foto 1 Trozzi) Augusto De Sanctis sulla discarica Tremonti
Augusto De Sanctis sulla discarica Tremonti

A sollecitare un chiarimento del Presidente Carrara, da noi contattato telefonicamente proprio questo pomeriggio, è stato l’ambientalista abruzzese  Augusto De Sanctis, impegnato da anni a chiarire le responsabilità di molti casi di inquinamento in Italia e soprattutto sulla questione della discarica dei veleni di Bussi sul Tirino (Pe). De Sanctis stamane ha scritto una nota agli organizzatori di wolfbike tour, dopo aver letto, esterrefatto, che l’iniziativa è supportata da Edison. Continua a leggere “Il Presidente Pnalm chiarisce il patrocinio al Wolfbiketour sponsorizzato da Edison”