Internati militari nel 1943 erano migliaia. Le verità svelate dalla mostra all’Annunziata per celebrare l’Armistizio

Sulmona (Aq). Non sono in molti a credere alle impressionanti situazioni vissute dagli internati militari italiani ma qualcuno sta recuperando questa fetta di storia tranciata di netto dai libri di scuola in una mostra all’Annunziata per il 75* anniversario dell’armistizio.

Read more

Skymie line 2018

Alitalia non scia

Valle Peligna. Sabato 19 maggio alle ore 9.44 nel cielo sono operativi soprattutto 3 aeroplani in un area ben precisa del cielo, contemporaneamente, a quota superiore a 1674 metri, di certo, perché in valle dal 10 maggio al 24 maggio c’è il divieto di sorvolo per operazioni militari che da quota terreno arriva sino a 5 mila 500 piedi. Degli aeromobili in circolazione sulle teste dei Peligni 1 va verso Sud-Ovest, un altro verso Est. Non è la solita rotta per Pescara, il terzo vola verso Sud-Ovest. La doppia scia dei 3 aeromobili non è proprio insistente nel cielo terso, ma evidente per un minuto dalla sua emissione. Pochissime nuvole, fatto è che dopo Mezzogiorno non lascia alcuna scia l’aereo dell’Alitalia, solita rotta turistica da Pescara verso Roma. Verso le ore 14 il cielo è pieno di nuvoli, il vento soffia da Nord verso Sud e dalle ore 17 si fermerà. Domenica 20 maggio sul cielo della valle Peligna c’è un’immensa rete di scie che vanmno in tutte òe direzioni, ordinatamente. Una vera e propria ragnatela. Un aereo che sorvola l’area attorno alle ore 11 va a Sud-Est, non c’è vento e la giornata è assolata con qualche leggerissima nuvola.

Report Maria Trozzi


Scie di lunedì

Sulmona (Aq), prime scie alle ore 12 di lunedì 30.4.2018. Aereo da Sud verso Nord- Ovest. Prima di allora il cielo è limpido e terso. Compaiono altre scie sulla valle Peligna attorno alle ore 13 da Ovest verso Est. Clima mite, piacevole. Stesso giorno alle ore 17 il sole è praticamente coperto da una patina bianco panna, ventate sporadiche.


Dalle ore 9.45 sino alle 11.56  del 27.4.2018

Italica. Di Giandomenico: l’incendio del Morrone e le fandonie dei governanti

Sulmona (Aq). Il Boeing ch-47 Chinook fa la  sua comparsa nel tardo pomeriggio del 21 agosto. Il giorno successivo per 12 ore di voli attinge acqua dalle vasche di raccolta di via Ancinale a Sulmona e  lancia verso il fuoco del Morrone che, incendiato dal 20 agosto, oggi ancora brucia. La senatrice Stefania Pezzopane (Pd) riferisce che con il presidente Luciano D’Alfonso (Pd?) ha ottenuto dal premier Gentiloni, un mezzo militare e 30 uomini dell’esercito per spegnere l’incendio che da giorni divampa su monte Morrone. “Mentire ai Peligni in una circostanza tanto tragica prova una volta di troppo l’incapacità dei vertici della Regione e dello Stato di gestire una corretta informazione e garantire alla popolazione trasparenza e chiarezza sulle situazioni di emergenza – interviene Alberto di Giandomenico, Coordinatore del Movimento Italica – Non si può approfittare della tragica occasione per fare, ancora passarella in valle Peligna e rimpinzare i poveri allocchi che ancora ci credono di frasette di circostanza. Il Morrone brucia da giorni, ancora, nel Parco nazionale della Maiella. Fortuna che doveva essere un’area protetta! Nessun rispetto per gli animali e le aree protette in questa Regione e per i cittadini dell’entroterra solo menzogne. D’Alfonso e Pezzopane, secondo una nota diramata dalla senatrice del Pd l’altro ieri, avrebbero chiesto aiuto al premier Gentiloni e, probabilmente, non avendo ottenuto nulla, hanno annunciato l’arrivo del settimo cavalleggeri. Chi se ne sarebbe accorto della presenza di 30 militari dell’Esercito in mezzo al caos, 30 uomini dell’Esercito che sarebbero stati promessi dagli alti ranghi della Repubblica, ma che da più di un giorno nessuno in valle Peligna è riuscito ancora ad individuare. Dove si saranno cacciati? Oggi non c’è nemmeno il Ch47f aeromobile dell’esercito che con i suoi viaggi, ieri, ha impedito la riattivazione di diversi focolai verso Nord e a Sud, sul versante occidentale del monte Morrone. Ai due rappresentanti delle istituzioni chiedo se non era meglio prendere contatti con la Prefettura dell’Aquila per domandare l’invio di aiuti, di elicotteri per spegnere le fiamme, di uomini per scavare trincee e per il necessario utile a contenere il fronte del fuoco che oramai, in vetta, incombe sul versante Orientale della montagna sacra a Celestino V” conclude Giandomenico.

mariatrozzi77@gmail.com

Festa della Repubblica. La Bandiera della Polizia Penitenziaria scortata dal sulmonese Giuseppe Ninu

Roma. Per il 71° anniversario della fondazione della Repubblica Italiana a scortare la Bandiera del Corpo della Polizia Penitenziaria, da 15 anni, è il Sostituto Commissario Giuseppe Ninu, operativo nella Scuola di Polizia Penitenziaria di Sulmona, nell’aquilano.

Read more

Sulmona, arrivano gli ufficiali dell’Accademia di Modena, visiteranno l’Abruzzo ospiti in città

Sulmona (Aq). É arrivato in città un gruppo di  Ufficiali del 16° Corso  (1959 – 1961) della Accademia militare di Modena per l’annuale visita culturale alle località di carattere storico, architettonico e turistico delle regioni italiane.

Read more

Giornata del Ricordo dei caduti delle missioni internazionali: omaggio a Franco Lattanzio

Pacentro (Aq). Per la giornata del ricordo dei Caduti delle missioni internazionali di pace, è stato deposto un cuscino di fiori sulla tomba del maresciallo Franco Lattanzio caduto, a soli 38 anni, il 27 aprile 2006, in un attentato a Nāṣiriya che costò la vita anche ad un ufficiale dell’Esercito italiano, un militare rumeno e 2 Marescialli dell’Arma dei Carabinieri impiegati in Iraq in missione.

Aggiornamento

Read more

Donna salvata dalle fiamme. Il Comandante restituisce quanto recuperato in casa durante l’incendio

Capestrano (Aq). Oggi il comandante della stazione di Capestrano, il Maresciallo capo Joangelo Di Sipio, ha riconsegnato gli oggetti personali alla signora salvata dall’incendio di martedì scorso in un’abitazione della località  turistica.

Read more

Furti. Arrestati una tunisina e un pescarese

Pescara. Sono 2 gli interventi dei Carabinieri di Pescara, per dei furti avvenuti uno nella notte e l’altro nel pomeriggio di ieri, che hanno portato all’arrestato di 2 incensurati colpevoli di 2 distinti fatti delittuosi.

Read more

Sulmona. Macedone rapinato da un albanese. Arrestato dai Carabinieri dell’Aliquota radiomobile

Sulmona (Aq). Concorso in rapina è l’accusa di cui dovrà rispondere un albanese, B. S. 23 anni residente a Sulmona, arrestato dai militari dell’Aliquota radiomobile della Compagnia Carabinieri di Sulmona dopo che il 23 enne, con un’altra persona che i militari dell’Arma stanno per identificare, ha aggredito e sottratto un marsupio ad ragazzo di origine macedone. A coordinare le operazioni, indagini e arresto, è stato il Maresciallo Capo dei carabinieri Vincenzo Zenobi. Read more