Tag: marsicano

Nuovi cartelli stradali per l’attraversamento di fauna selvatica e dell’Orso bruno marsicano

Più visibili, soprattutto di notte, ma anche piacevoli alla vista, sono i nuovi cartelli stradali dedicati agli attraversamenti della fauna selvatica che su  preannunciano  probabili e improvvisi attraversamenti dell’Orso bruno marsicano.

Aggiornamento Continua a leggere “Nuovi cartelli stradali per l’attraversamento di fauna selvatica e dell’Orso bruno marsicano”

Parchi senza vertici: a rischio il lavoro per l’Orso bruno marsicano in Abruzzo

Appello dell’associazione Salviamo l’Orso al ministro dell’ambiente, Sergio Costa, i parchi restano ancora senza guida, da tempo anche in Abruzzo, così per la conservazione dell’orso bruno marsicano è a rischio tutto il lavoro dell’ultimo quadriennio. Continua a leggere “Parchi senza vertici: a rischio il lavoro per l’Orso bruno marsicano in Abruzzo”

A Tutela dell’Orso Bruno Marsicano, le Misure Messe in Campo da Wwf

Primo obiettivo: eliminare ogni possibile situazione di pericolo così se il Piano d’azione per la tutela dell’Orso Bruno Marsicano (Patom) indica la strategia, il Wwf prende le misure per mettere in campo azioni concrete a salvaguardia dei pochi esemplari rimasti. Tra queste non manca la chiusura delle vasche artificiali. In una in particolare, nella fascia esterna del Parco nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise (Pnalm), sono morti annegati 5 orsi in 8 anni.

Immagine di copertina Maria Trozzi

Continua a leggere “A Tutela dell’Orso Bruno Marsicano, le Misure Messe in Campo da Wwf”

Nella Vasca della Morte le Lacrime di Coccodrillo degli eredi di Sipari

Pochi giorni dopo il ritrovamento di mamma orsa e dei 2 cuccioli annegati nella vasca, che da 8 anni continua a mietere vittime, il personale del Parco d’Abruzzo, Lazio e Molise, ha vuotato la cisterna dall’acqua (alta circa un metro e mezzo) realizzata abusivamente negli anni Sessanta. Attorno alla vasca della morte è stata installata una recinzione elettrificata, alimentata da un pannello solare. Purtroppo non è sufficiente.  Continua a leggere “Nella Vasca della Morte le Lacrime di Coccodrillo degli eredi di Sipari”

Il Tar vieta la caccia nelle fasce esterne del Pnalm del Lazio e nei siti Natura 2000 marchigiani

Due sentenze del Tar Lazio oggi rimarcano la linea di confine per l’attività venatoria vietandola nella fascia esterna laziale del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, per febbraio niente caccia con uno stop anche nelle aree Natura 2000 delle Marche.  Continua a leggere “Il Tar vieta la caccia nelle fasce esterne del Pnalm del Lazio e nei siti Natura 2000 marchigiani”

Cinghiali: la caccia ne provoca l’aumento. É confermato da uno Studio Europeo

Uccidendo gli adulti di cinghiale s’innesca una risposta compensativa nella fertilità, aumentano di numero dunque e cresce la dispersione. Lo abbiamo scritto, lo abbiamo più volte ripetuto, insieme a noi lo confermano da tempo le associazioni ambientaliste, quelle serie, ma in Regione fa comodo non sentire illudendosi che forse il voto di certi cacciatori possa essere determinante per assicurarsi qualche altro anno di carica.

Aggiornamento 1 e 2 Continua a leggere “Cinghiali: la caccia ne provoca l’aumento. É confermato da uno Studio Europeo”

A Bologna il primo convegno scientifico sull’Orso Bruno Marsicano

Orso bruno marsicano verso una strategia di conservazione integrata è il tema che esperti e ricercatori affronteranno al primo convegno scientifico interamente dedicato all’Orso bruno marsicano che si terrà il 20 ottobre a Bologna, alle ore 9.30 nell’aula Chigi di via San Giacomo 9.  Il titolo dell’incontro. Continua a leggere “A Bologna il primo convegno scientifico sull’Orso Bruno Marsicano”

Convivere con l’Orso, venerdì incontro con il Wwf ad Anversa degli Abruzzi

Anversa degli Abruzzi (Aq). Convivere con l’Orso è il tema dell’incontro che si terrà venerdì, delle ore 18 presso l’Oasi Wwf riserva regionale Gole del Sagittario, organizzato dal Comune con Wwf e l’Istituto abruzzese aree protette per la gestione dell’Orso bruno marsicano, risorsa del nostro territorio e simbolo della regione verde dei parchi. Continua a leggere “Convivere con l’Orso, venerdì incontro con il Wwf ad Anversa degli Abruzzi”

Contributi a pioggia per le feste, ma non per coprire i danni dell’Orso bruno marsicano

Il 9 giugno la Regione ha approvato la legge per gli interventi a favore della conservazione dell’Orso Bruno Marsicano stanziando poche migliaia di euro per coprire i danni causati dal plantigrado alle attività rurali d’Abruzzo, così da scongiurare eventuali conflitti. Nonostante gli oltre 4,5 milioni di euro scesi come manna dal cielo per attività culturali e feste, l’ente regione non riesce a recuperare appena 30 mila euro per attuare questa iniziativa legislativa.

Foto copertina Andrea Benvenuti

Continua a leggere “Contributi a pioggia per le feste, ma non per coprire i danni dell’Orso bruno marsicano”

Tracce di orso a Pietransieri durante i sopralluoghi anti veleno delle Guardie ecozoofile

Roccaraso (Aq). Tracce di orso sul corridoio faunistico dell’Alto Sangro, questa volta lontano dalla statale 17 dove un esemplare è stato investito tra la pineta di Roccaraso e Rivisondoli, in provincia dell’Aquila.  Il problema è che il mammifero è stato avvistato a poca distanza dall’area in cui, l’altro ieri, sono stati seminati i bocconcini killer che hanno portato alla morte 4 cani da tartufo.

Continua a leggere “Tracce di orso a Pietransieri durante i sopralluoghi anti veleno delle Guardie ecozoofile”

Estorsione ad imprenditore romeno, 3 arresti in Marsica

​Avezzano  Aq). L’avevano minacciato più volte vantando crediti per diverse migliaia di euro: “Stai attento, riceverai la visita di persone pericolose” dicevano, ma l’imprenditore taglieggiato, di origine rumena e da anni residente in Marsica, si è rivolto ai Carabinieri. 

I fatti risalgono al periodo tra maggio dello scorso anno e marzo di quest’anno, quando M. B. D con una ditta di costruzioni attiva nel fucino, già afflitto dalla crisi economica che aveva colpito la propria impresa riducendolo sul lastrico, diventa oggetto di una estorsione compiuta a 3 mani, anche da parte di un appartenente alle famiglie di etnia rom deli Avezzano. L’imprenditore, fallita l’impresa, non era riuscito a far fronte ai propri impegni con alcuni suoi dipendenti e proprio uno di questi, S. T. rumeno classe 1953, pretendendo una cifra spropositata rispetto al credito maturato, sentendosi rifiutare il pagamento, ha deciso di passare alle maniere forti, rivolgendosi ad amici più esperti.  Da qui l’interessamento di alcuni esponenti di una nota famiglia e l’inizio di un calvario per l’imprenditore rumeno fatto di minacce velate ed esplicite, visite a domicilio, telefonate e messaggi minatori: “Ci faremo vivi presto, stai attento interverranno persone pericolose, paga e finisce la storia” 

Il tentativo di estorsione, compiuto in concorso, è stato realizzato con professionalità criminale, attraverso la modulazione del comportamento dei carnefici, violenti e senza scrupoli, pronti a far del male e poi amichevoli e comprensivi, pronti a dilazionare pagamenti, a posticipare scadenze ed appuntamenti, a capire il disagio vissuto  dal debitore, ma solo per tornare immediatamente dopo a pretendere e minacciare senza scrupoli. L’imprenditore, messo alle strette, non vedendo alcuna via d’uscita, ha deciso di rivolgersi ai Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Avezzano che in poco tempo sono riusciti a raccogliere una buona quantità di elementi di prova a carico degli indagati, oggi raggiunti da misure di custodia cautelare che hanno schiacciato l’imprenditorein difficoltà . Le odierne misure intervengono in un quadro di gravi indizi di colpevolezza attribuibili in maniera inequivocabile all’accertata attività estorsiva, aggravata dal concorso di più persone e dalla continuità nel reato. L’ordinanza emessa dal giuduce per le indagini preliminari del Tribunale di Avezzano Maria Proia ha previsto l’esecuzione della custodia cautelare in carcere nei confronti di Ferdinando  De Silva classe 1968, già noto e materiale esecutore delle minacce rivolte all’imprenditore e della  custodia cautelare agli arresti domiciliari per il creditore Neculae Strambeanu (classe 1953) e Gianluca Caringi (classe 1987), giovane imprenditore locale.

Blues in Memoria di Biagio, Orso fucilato: 2 anni dalla scomparsa

Fermate tutti gli orologi, isolate il telefono.. sradicate il bosco*.. in ricordo di Biagio, Orso bruno marsicano fucilato mentre era in cerca di cibo in aree antropizzate perché la montagna non sfama più i suoi figli.

*ispirato da Blues in Memoria di Wystan Hugh Auden

Continua a leggere “Blues in Memoria di Biagio, Orso fucilato: 2 anni dalla scomparsa”

Supermarket della droga in Marsica: italiano in manette per spaccio

Luco dei Marsi (Aq). Nell’ambito delle attività di controllo dei Carabinieri della Compagnia di Avezzano, ieri sera è stato arrestato  un giovane spacciatore, a Luco dei Marsi. Sin troppo variegati e sostanzioni i quantitativi di droga che il pusher riiusciva a rifornire ai suoi clienti: cocaina, mdma, marijuana e hashish.

Continua a leggere “Supermarket della droga in Marsica: italiano in manette per spaccio”