Tag: mario mazzocca

Gasdotto Snam, a mandato scaduto il governo prova a superare il diniego. Mazzocca: “Questione di legittimazione”

Pescara. Pronta l’eccezione di legittimità formale già definita, ma perfezionata nell’incontro appena concluso in Regione tra il sottosegretario regionale Mario Mazzocca e i legali dell’avvocatura dello Stato, riuniti in gran fretta dopo la convocazione a Roma, il 4 aprile, per una incontro istruttorio voluto dalla presidenza del consiglio dei ministri (premier Gentiloni) per superare il diniego delle Regioni Abruzzo e Umbria all’autorizzazione del metanodotto Sulmona-Foglino, 169,2 km di tracciato dell’anaconda del progetto Rete adriatica che intuberà l’intera Penisola attraverso una condotta lunga quasi 700 km in gran parte su area a massimo rischio sismico. 

Aggiornamento 1 e 2 Continua a leggere “Gasdotto Snam, a mandato scaduto il governo prova a superare il diniego. Mazzocca: “Questione di legittimazione””

Discariche, Abruzzo commissariato, ecco quali sono e lo stato delle Bonifiche

Nel prospetto delle attività della Regione Abruzzo sulle 25 discariche da bonificare, non 28 come indicato dal Movimento 5 stelle, in breve, 12 siti sono stati esclusi dalla procedura d’infrazione dell’Unione europea. Dei rimanenti 13, i lavori sono stati conclusi per 7 discariche e si attende il contraddittorio dell’Agenzia regionale per la tutela ambientale (Arta) proprio ai fini dell’esclusione.

Continua a leggere “Discariche, Abruzzo commissariato, ecco quali sono e lo stato delle Bonifiche”

Tre giorni di cultura con la bellezza rurale del Festival di Scerni

Scerni (Ch). È una 3 giorni dedicata alla cultura della bellezza in agricoltura. Non nascondono il paradosso gli organizzatori dell’appuntamento che si terrà in provincia di Chieti dal 28 al 30 ottobre, ma lo espongono come merce rara proprio per mostrare come si punta a crescere in quei settori dati per spacciati e che il governo relega a ruoli marginali. Eppure è proprio il  duro lavoro degli imprenditori nelle aziende agricole a tenere alto il nome del Bel Paese. 

Continua a leggere “Tre giorni di cultura con la bellezza rurale del Festival di Scerni”

Lupi, Wwf: ‘L’Abruzzo chieda lo stralcio, dal Piano, della deroga che permette di abbatterli’

“Prendiamo atto delle dichiarazioni rilasciate dal sottosegretario Mazzocca e in particolare del fatto che non c’è stato il temuto assenso agli abbattimenti dei lupi – così Luciano Di Tizio, del Wwf Abruzzo interviene a risposta del sottosegretario regionale con delega all’ambiente, ma l’ambientalista aggiunge – È necessario che l’Abruzzo, che ha fatto della tutela del territorio un preciso brand sfruttato anche per la promozione turistica, chieda formalmente lo stralcio, dal Piano nazionale per la conservazione e gestione del lupo in Italia, del paragrafo III.7 relativo all’applicazione delle deroghe”.

Continua a leggere “Lupi, Wwf: ‘L’Abruzzo chieda lo stralcio, dal Piano, della deroga che permette di abbatterli’”

Concessioni petrolifere selvagge? Pronti a un’altra battaglia dopo il quesito referendario riammesso

La Corte di cassazione ha riammesso un quesito referendario che non è caduto con l’emendamento del Partito democratico. E’ salvo, del referendum anti trivelle, il quesito sul divieto di perforazioni entro le 12 miglia, ma per evitare concessioni e titoli minerari selvaggi, la strada da percorrere è irta di difficoltà. Dicevamo, non è tutto ora quello che luccica nelle modifiche introdotte dal governo italiano e approvate con la Legge di stabilità 2016, in vigore dal 1° gennaio scorso.

Continua a leggere “Concessioni petrolifere selvagge? Pronti a un’altra battaglia dopo il quesito referendario riammesso”

‘NO’ della Giunta regionale anche per la centrale elettrica Snam

L’Aquila. La delibera di giunta regionale non è stata ancora pubblicata, ma la notizia c’è. L’esecutivo ha deliberato sulla centrale di spinta del gas alimentata ad energia elettrica e con un secco NO ha negato l’intesa anche per l’innovativa centrale ad elettricità proposta da Snam rete gas per la compressione del metano da spingere, nei tubi da 48 pollici, a Nord affinché la multinazionale possa venderlo e ricavarne profitto. Il serpentone del Rete adriatica è lungo centinaia di chilometri e passerà su aree a massimo rischio sismico lungo la dorsale appenninica.

Continua a leggere “‘NO’ della Giunta regionale anche per la centrale elettrica Snam”

Ombrina: a dicembre il Tar Lazio discute sul ricorso di Regione e Comune di Vasto

Vasto (Ch). News su Ombrina mare, il ricorso contro il decreto di compatibilità ambientale sul progetto Ombrina mare 2, della Rockhopper ex Medoil, sarà discusso il 9 dicembre.

Continua a leggere “Ombrina: a dicembre il Tar Lazio discute sul ricorso di Regione e Comune di Vasto”

Polveriera San Cosimo il progetto di riconversione arriva al sottosegretario Mazzocca

Pratola Peligna (Aq). La polveriera a disposizione del comprensorio Peligno, per accogliere la popolazione in caso di emergenza, per addestrare e insegnare, come eliporto e centro direzionale, per dare lavoro e per tutto ciò che risponde alle necessità di protezione civile, questo è il domani di pace proposto, per il sito militare, dal Comitato Cittadini della valle Futura. Oggi i rappresentanti del gruppo hanno ridato vita e linfa all’ambizioso progetto di riconversione del deposito militare di monte San Cosimo in Polo logistico della Protezione civile e lo hanno presentato al Sottosegretario alla presidenza della Regione, Mario Mazzoca.

Continua a leggere “Polveriera San Cosimo il progetto di riconversione arriva al sottosegretario Mazzocca”

Bocciata la deriva petrolifera filo governativa. Ora il Parco della Costa Teatina

Basta a inutili e dannose trivellazioni, la Regione Abruzzo porti finalmente a casa il Parco nazionale della costa Teatina” lo dicono e lo ripetono Legambiente, Wwf, Marevivo, Fai, Pro Natura, Italia nostra, Arci, insieme al Coordinamento nazionale no Triv e insistono sulla necessità che si riconosca ufficialmente l’area protetta dei Trabocchi. Continua a leggere “Bocciata la deriva petrolifera filo governativa. Ora il Parco della Costa Teatina”

Inceneritori: fanno male, ma sono strategici per Renzi. Regioni e Wwf dicono No

Rientrano nella strategia energetica nazionale anche i maledetti inceneritori, dannosi per la salute come tante altre opere inutili e pericolose a cui è stata spianata la strada e il governo nazionale ha deciso persino di incenerire il significato dei termini piegandone il senso ad uso e consumo delle lobbies per confondere terribilmente gli italiani. A dare del filo da torcere a questo centro di potere e all’articolo 35 dello Sblocca Italia finalmente si schierano molte regioni del Sud e si affiancano alle battaglie di comitati cittadini e associazioni egologiste. 

Continua a leggere “Inceneritori: fanno male, ma sono strategici per Renzi. Regioni e Wwf dicono No”

Risoluzione per il Referendum contro le trivelle entro le 12 miglia dalla costa

L’Aquila. Il Consiglio regionale impegna i presidenti della giunta, Luciano D’Alfonso, e del consiglio regionale, Giuseppe Di Pangrazio, a sottoporre entro tempi strettissimi al consiglio regionale il quesito referendario per l’abrogazione delle disposizioni dell’art. 35, comma 1 del decreto legge 83 del 22 giugno 2012, ovvero il famigerato decreto Passera che purtroppo ha rispolverato i vecchi progetti di trivellazione i cui procedimenti, in itinere con l’entrata in vigore del decreto Prestigiacomo del 2010, da quest’ultimo erano stati bloccati perché si trattava di progetti di trivellazione entro le 12 miglia dalla costa). Con lo spauracchio di vietare trivellazioni nelle 12 miglia dalla costa, l’atto governativo purtroppo ha fatto salvi i progetti in corso di approvazione nel 2010 ed il provvedimento dell’esecutivo è stato convertito, con qualche insignificante modifica, in legge n. 134, il 7 agosto 2012. Nel caso in cui l’assise regionale approvi la richiesta del quesito, la relativa delibera regionale sarà comunicata ai consigli regionali delle altre regioni con l’invito ad adottare uguale deliberazione (art. 10, legge 352/1970). 

Continua a leggere “Risoluzione per il Referendum contro le trivelle entro le 12 miglia dalla costa”

Tavolo di confronto chiesto ancora dai comitati ambiente: ‘Gioco sporco del governo’

Sulmona (Aq). Chiedono quel benedetto tavolo di confronto tra Governo e Regioni che era stato deciso dal Parlamento italiano qualche tempo fa, questo per una reale soluzione alternativa dell’opera della Snam, la centrale e il metanodotto, se vanno realizzati, devono essere costruiti al sicuro ovvero fuori dalla dorsale appenninica, area a massimo rischio sismico. I Comitati ambientalisti dell’entroterra puntano i piedi, dece essere inviata la Conferenza di servizi per decidere sul gasdotto Sulmona- Folgino, incontro programmato dal Mise fra 3 giorni, l’aver fissato la data uqesto periodo ha alzato il livello dello scontro.   Continua a leggere “Tavolo di confronto chiesto ancora dai comitati ambiente: ‘Gioco sporco del governo’”

Proposto un pacchetto di azioni per contrastare le attività di estrazione di petrolio offshore

Pescara. Il contrasto alle attività offshore si traduce, per le associazioni ambientaliste, anche in un pacchetto di azioni immediate proposte alle Regioni. Fondo ambiente italiano, Legambiente, Marevivo, Pro Natura e Wwf anche per questo hanno incontrato l’assessore regionale all’ambiente Mario Mazzocca.

Continua a leggere “Proposto un pacchetto di azioni per contrastare le attività di estrazione di petrolio offshore”

Tubercolosi bovina: caro assessore, ma la delibera che interdiva il pascolo?

Pescara. Per un focolaio di Tubercolosi bovina una delibera di maggio sospese il pascolo a Gioia dei Marsi. Dell’atto regionale non se ne sa più nulla e il bestiame continua, anche a Bisegna, nelle terre aquilane del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, a frequentare prati e aree dove l’infezione, da più di un anno, avrebbe mietuto vittime, tra queste un esemplare femmina di Orso bruno marsicano. L’associazione Salviamo l’orso scrive all’assessore regionale ai Parchi Donato Di Matteo: “Lesto a farsi facile pubblicità con l’orsetta Morena, ma distratto quando si tratta di prendere misure concrete per la conservazione del nostro orso marsicano” si chiede alla giunta regionale meno parole e più fatti.

Continua a leggere “Tubercolosi bovina: caro assessore, ma la delibera che interdiva il pascolo?”