Tag: mamme

No doppio turno a scuola, genitori e figli in strada protestano a Pratola

Pratola Peligna (Aq). Fiaccolata di genitori e figli, dalla scuola di valle Madonna, per dire no al doppio turno di lezioni il pomeriggio nell’Istituto tecnico industriale. Ieri, dopo le ore 20, si sono trasformate in manifestazione di protesta le critiche alla decisione presa dal sindaco, Antonio De Crescentis, presidente della Provincia dell’Aquila. La scelta del doppio turno di lezioni nel plesso scolastico è seguita alla lettera di Luciano D’Alfonso in cui il presidente della Regione informa i primi cittadini dei Comuni in aree a rischio sismico che “La faglia di Amatrice è ancora attiva e potrebbe verificarsi una nuova scossa”. Risulta dalla relazione della Commissione grandi rischi inviata ai governatori di Abruzzo, Lazio, Umbria e Marche.

Archivio

Continua a leggere “No doppio turno a scuola, genitori e figli in strada protestano a Pratola”

Punto nascita: guai a chi lo tocca. Diffida al dirigente Asl1 Tordera

Diffida al direttore generale dell’Azienda sanitaria locale, Rinaldo Tordera, il comitato pro Punto nascita di Sulmona, oggi con una nota, prende precauzioni per ogni possibile mossa del nuovo dirigente della Asl1 L’Aquila-Avezzano-Sulmona, l’atto stragiudiziale è stato inviato tramite posta elettronica al dirigente.

Aggiornamenti 1 e 2

Continua a leggere “Punto nascita: guai a chi lo tocca. Diffida al dirigente Asl1 Tordera”

Di Giandomenico: ‘Coscienze risvegliate e senso di appartenenza’ il miracolo del Presidio Punto nascita

Sulmona (Aq). Risvegliare le coscienze, resuscitare il senso di appartenenza a Sulmona, difficilissimo a farsi incredibile a dirsi, ma il Presidio a tutela del Punto nascita peligno sta riuscendo proprio in questo, sta mettendo insieme gruppi e persone di diverso ceto sociale e di disparato colore politico, nonostante i fortissimi dissapori. La mobilitazione è riuscita a ridurre le divergenze e le differenze per tradurle in unità. Tutti per uno, per la struttura sanitaria peligna, e uno per tutti, una struttura per tutelare mamme e figli, servizio che insieme ad altri 3 analoghi d’Abruzzo è stato chiuso con Decreto commissariale 10/2015 febbraio scorso. Continua a leggere “Di Giandomenico: ‘Coscienze risvegliate e senso di appartenenza’ il miracolo del Presidio Punto nascita”

“Vogliamo partorire a Sulmona” così le mamme al Flash mob pro Punto nascite

Flash mob Punto Nascite Sulmona Report-age.com 4.4.2015
Foto Maria Trozzi

Sulmona (Aq). Tutte armate di pance simboliche le donne peligne a difesa delle mamme, del Punto nascita di Sulmona e del futuro di questo territorio, lungo il cammino se ne sono aggiunte tante altre per manifestare tutto il loro dissenso alla chiusura della struttura. Moltissime di loro hanno risposto alla chiamata, all’invito a partecipare al flash mob. Dalla cattedrale di San Panfilo con i loro pancioni e palloncini, nel tardo pomeriggio di oggi, hanno attraversato la villa comunale e a piazza Tresca il gruppetto si è rafforzato,mezza vasca per corso Ovidio e sono diventate un centinaio, poi dritte verso piazza XX Settembre. Così le mamme in semicerchio si sono fermate davanti alla statua di Ovidio poeta latino illustre cittadino della città dei confetti. Lì hanno urlato a squarcia gola, con tutta la forza che avevano, per farsi sentire sino all’Emiciclo all’Aquila: “Vogliamo partorire a Sulmona!” sono decise e dopo un forte applauso giù a scoppiare i loro palloncini gli altri affezionati allo struscio, tradizionale passeggiata sulmonese, sono rimasti sorpresi a guardarle, ammirati da tanta passione e dall’audacia .

Continua a leggere ““Vogliamo partorire a Sulmona” così le mamme al Flash mob pro Punto nascite”

E’ l’ora del Consiglio del Centro Abruzzo. Proposta l’Assise civica dell’Entroterra

Punto Nascite 2 foto Trozzi_Report-age.com 2015
Foto Maria Trozzi

Sulmona – L’Aquila. La marcia in più del Movimento Ripensiamo il territorio è di convocare un vero e proprio Consiglio del Centro Abruzzo. Dunque un’assise civica dell’entroterra abruzzese per far partecipare, convocandoli uno ad uno con impegno e pari dignità, i sindaci del territorio in occasione del Consiglio comunale di Sulmona, da svolgere nella villa comunale adiacente palazzo dell’Emiciclo all’Aquila – sede della Regione Abruzzo – il prossimo 9 aprile a difesa del Punto nascite chiuso in valle Peligna dall’11 febbraio scorso con decreto commissariale, cassato assieme ad altre 3 importante strutture sanitarie abruzzesi di Ortona, in provincia di Chieti, Penne in provincia di Pescara e Atri in provincia di Teramo. Continua a leggere “E’ l’ora del Consiglio del Centro Abruzzo. Proposta l’Assise civica dell’Entroterra”

Il Punto morto delle nascite a Sulmona

Sulmona (Aq). Mi ero ripromessa di non mettere più becco nella questione Punto Nascite, una sorta di giuramento fatto in tempi non sospetti, circa 5 anni fa, vista la totale indifferenza dimostrata da tutti gli attori politici del luogo, siano stati essi di maggioranza che di opposizione.
..di Rosanna Sebastiani

Continua a leggere “Il Punto morto delle nascite a Sulmona”

Punto nascite. No all’ospedale dell’Aquila come riferimento per il Centro Abruzzo

Sulmona (Aq). Entro ottobre la chiusura dei 4 punti nascita della regione (Ortona (Ch), Atri (Te), Penne (Pe) e Sulmona) sarà definitiva, si anticipano persino i tempi e l’assessore regionale alla sanità, Silvio Paolucci, è perentorio sulla loro cancellazione: “Niente deroghe”. Il Punto nascita di riferimento per Sulmona potrebbe essere l’ospedale dell’Aquila alle neo mamme del Centro Abruzzo toccherà resisterà più di un’ora prima di arrivare per i controlli e per gli imprevisti che in gravidanza, sappiamo, sono da mettere seriamente in conto, l’indiscrezione preoccupa non poco e se fosse confermata evidenzierebbe “la mancata considerazione delle istituzioni del problema alla sua radice: raggiungere e spostarsi verso l’Aquila è già complicato da Sulmona, figuriamoci dalle altre zone dell’Alto Sangro e della Valle Peligna” scrive in una nota la segreteria Cisl valle Peligna e alto Sangro. Continua a leggere “Punto nascite. No all’ospedale dell’Aquila come riferimento per il Centro Abruzzo”