Tag: lupi

Il video del Lupo avvistato ieri su via Cappuccini a Sulmona

Sulmona (Aq). Le immagini sono un po’ sgranate e scure, registrate in notturna, ma sono utili per capire su quali strade è di passaggio il lupacchiotto che potrebbe non essere proprio in buona salute. Va al più presto garantita sicurezza al cucciolo, prima che venga investito com’è accaduto, 10 giorni fa, ad un suo simile.

Aggiornamento

Continua a leggere “Il video del Lupo avvistato ieri su via Cappuccini a Sulmona”

Lupo al supermercato ieri a Sulmona

Sulmona (Aq). È sceso a valle ieri verso le ore 18.30. Si è messo a girare attorno al parcheggio di un supermercato in cerca di cibo e poi ha rovistato nell’immondizia dei cassonetti per sfamarsi. È un lupo giovane, non tanto grande, dal pelo arruffato ed è stato visto aggirarsi in città spesse volte per poi allontanarsi sulla fascia pedemontana. Un’emozione forte, da brivido vederlo attraversare una strada trafficata e a sgambettare su un incrocio poco illuminato e pericoloso soprattutto se affrontato da un animale.

Aggiornamento

Continua a leggere “Lupo al supermercato ieri a Sulmona”

Ululati Peligni. La viva voce dei Lupi. Audio esclusivo Report-age.com

Valle Pelgina. Filippo Carassai e Massimo Pellegrini, attorno alle ore 19.30 di un giorno di novembre dello scorso anno, hanno registrato qualcosa di inedito che tra pochi secondi ascolteremo riflettendo sul fatto che è in corso di definizione un Piano di conservazione e gestione del lupo che prevede la possibilità di abbatterne 60 esemplari l’anno per venire incontro alle esigenze degli allevatori. Alle associazioni agricole e al mondo scientifico si chiede di sedersi attorno a un tavolo per salvare capra e cavoli, ossia,allevatori e lupi in Italia. Un’impresa titanica per il Wwf  che richiederebbe anche un certo impegno di tutte le Regioni.

Continua a leggere “Ululati Peligni. La viva voce dei Lupi. Audio esclusivo Report-age.com”

Lupi nel Parco della Costa Teatina: l’incontro che fa discutere

Roma. Fa discutere e non poco, la convocazione del ministro dell’ambiente, Gian Luca Galletti, del tavolo per discutere ancora del Parco della costa Teatina. Galetti ha invitato i presidenti della Regione Abruzzo e della Provincia di Chieti e i sindaci. L’unico a non essere stato invitato, fa notare qualcuno, è proprio il commissario Giuseppe de’ Dominicis che ha chiuso con la perimetrazione dell’area protetta lo scorso settembre. Prima di lasciare l’incarico De Dominicis ha però dettato le scadenze per la firma del decreto presidenziale che istituisce ufficialmente il Parco nazionale. Nemmeno a dirlo, quelle date sono andate a vuoto, tant’è che il governatore d’Abruzzo, Luciano D’Alfonso, ha rinviato le carte della perimetrazione dell’area protetta alla commissione regionale. La scusa è che le cartine per definire i confini del Parco erano un po’ vecchiotte anche se ancora in uso, così si temporeggia. 

Continua a leggere “Lupi nel Parco della Costa Teatina: l’incontro che fa discutere”

Direttive Uccelli e Habitat troppo efficaci: l’Europa vuole cambiarle. Rischi per l’Abruzzo

É sotto pressione anche la normativa sull’Ambiente nell’Unione europea, nel Continente qualcuno vorrebbe imitare la peggiore abitudine del Bel Paese che disfa, masochismo allo stato puro, tutto ciò che di buono è rimasto. Forse è per questo che si tenta di modificare la disciplina europea sulla Natura, migliaia di specie di uccelli, farfalle, cervi, lupi, orsi, ma anche piante, fiori, fiumi, laghi sono protetti sin troppo bene dalle norme comunitarie considerate tra le migliori al mondo per la tutela dell’Ambiente. Senza di loro molte specie, uniche in Europa, potrebbero scomparire per sempre, anche in Abruzzo.

Continua a leggere “Direttive Uccelli e Habitat troppo efficaci: l’Europa vuole cambiarle. Rischi per l’Abruzzo”

Abruzzo: figuraccia per le procedure di valutazione su specie ed Habitat

Lo chiama problema di natura sistematicala Commissione europea, ed è quello che ha l‘Abruzzo sull’applicazione della direttiva Habitat. La regione esce letteralmente a pezzi dall’inchiesta, appena avviata, esattamente nel paragrafo che l’organo esecutivo dell’Unione dedica alla regione per le norme relative alle procedure di Valutazione di incidenza ambientale (Vinca), valutazione fantasma per il Forum abruzzese, da attivare per i progetti che incidono sui 53 Siti di importanza comunitari (Sic) e le 5 Zone di protezione speciale (Zps) nel territorio abruzzese. In tutto nella Penisola si contano 2 mila 314 Sic, 367 dei quali sono stati designati quali Zone speciali di conservazione (Zsc), e 610 Zps di cui 335 sono siti di tipo C, ovvero Sic/Zsc coincidenti con Zps (fonte). L’Europa chiede l’introduzione di oltre una ventina di azioni in assenza delle quali sarà costretta ad aprire l’ennesima procedura d’infrazione nei confronti dell’Italia Continua a leggere “Abruzzo: figuraccia per le procedure di valutazione su specie ed Habitat”

Video in notturna nel Parco Majella. Sulle tracce di.. Fonte Romana

Fonte Romana (Aq). Video in notturna nel Parco della Majella. A Fonte Romana, l’11.01.2015, tracciamo i percorsi di cervi, lupi e orsi, orme quasi inconfondibili.  Continua a leggere “Video in notturna nel Parco Majella. Sulle tracce di.. Fonte Romana”

Transiberiana d’Italia in pericolo: scambio a Carpinone da smantellare

 

Quel deviatoio della stazione di Carpinone è ancora da smantellare, la soppressione del binario di scambio, nella località della provincia di Isernia in Molise, non è affatto dimenticata e la rimozione risulta ancora nell’elenco d’interventi, allegato al Pir 2015 (Prospetto Informativo della Rete). In breve, lo smantellamento della Transiberiana d’Italia può essere servito, in ogni momento, sul piatto d’argento.

Continua a leggere “Transiberiana d’Italia in pericolo: scambio a Carpinone da smantellare”