Tag: luciano d’alfonso

Cannabis terapeutica, Acerbo in Commissione di vigilanza su mancata applicazione della legge

Pescara. Domani La Commissione vigilanza della Regione ascolterà diverse personalità che hanno denunciato la mancata applicazione della legge sulla cannabis terapeutica in Abruzzo, tra queste il segretario nazionale del partito della Rifondazione comunista, Maurizio Acerbo, il vice presidente della fondazione Isal – ricerca sul dolore, Gianvincenzo D’Andrea, Vincenzo Di Nanna di Amnistia-giustizia-libertà avvocato che difende Fabrizio Pellegrini  finito in carcere proprio a causa della mancata applicazione della legge.

Aggiornamento

Continue reading “Cannabis terapeutica, Acerbo in Commissione di vigilanza su mancata applicazione della legge”

Bretelle autostradali, M5S: ‘Bocciati dal ministero D’Alfonso e Toto’

Roma. Manca un presupposto normativo alla realizzazione delle varianti per accorciare il percorso Roma-Pescara-Teramo sulle autostrade gestite dall’imprenditore Carlo Toto perché, al momento, gli unici lavori che Strada dei parchi deve fare sono di adeguamento e messa in sicurezza (Legge 228/2012) e altro non viene contemplato dalle attuali disposizioni di legge. È una sonora bocciatura quella che questa mattina il ministero dei trasporti dà sul progetto di modifica del tracciato autostradale abruzzese rispondendo all’interpellanza urgente del deputato Gianluca Vacca (M5S).

Aggiornament0 1,  23 e 4

Continue reading “Bretelle autostradali, M5S: ‘Bocciati dal ministero D’Alfonso e Toto’”

Le iene sull’elettrodotto in aree a rischio. Se crolla? Nessuno in Regione si prende la briga

Abruzzo. Nessuno si prende la briga se l’elettrodotto crolla, a domanda dell’inviata del programma delle Iene (Italia 1) le risposte del presidente della Regione, Luciano D’Alfonso, sono piuttosto evasive.  Annunciato a gennaio il servizio giornalistico delle Iene per l’elettrodotto Villanova-Gissi è andato in onda domenica. La trasmissione televisiva che indaga sulle tante singolarità italiane, dalla rete Mediaset, ha trasmesso in prima serata l’amara verità sui circa 70 km di tracciato con oltre 150 piloni su cui sono tesi i cavi dell’alta tensione e con 55 torri d’acciaio installate in aree a rischio idrogeologico, frane e alluvioni. 

Continue reading “Le iene sull’elettrodotto in aree a rischio. Se crolla? Nessuno in Regione si prende la briga”

Da Parco Regionale a Nazionale per impedire la distruzione del Sirente-Velino

Messe alle strette “dall’incapacità dell’amministrazione regionale di gestire un’area così importante come quella del Parco regionale Sirente-Velino” i cui confini sono stati scalfiti senza criterio, le associazioni ambientaliste concordano sull’idea lanciata dall’associazione Appennino ecosistema di trasformare il Parco regionale del Sirente in Parco nazionale. Per gli ecosistemi e le specie protette, nel grande massiccio del  Velino-Sirente, potrebbe essere una soluzione alle quotidiane minacce dei cementificatori. La proposta è condivisa anche da una importante associazione abruzzese,  Salviamo l’orso.

Foto di copertina Maria Trozzi

Continue reading “Da Parco Regionale a Nazionale per impedire la distruzione del Sirente-Velino”

Referendum anti trivelle al voto. La Consulta dice sì al primo quesito

Roma. Visto che trivellare entro le 12 miglia dalla spiaggia non è più possibile occorrerebbe decidere che fare dei procedimenti in corso per ottenere i permessi a trivellare in quest’area interdetta dal primo gennaio. Procedimenti sospesi e titoli da rinnovare danno ancora possibilità di vita ai pozzi petroliferi là dove è stato ripristinato il divieto, per questo il Referendum è salvo, lo ha deciso la Consulta.

Continue reading “Referendum anti trivelle al voto. La Consulta dice sì al primo quesito”

Parco Costa Teatina: Io sto col Commissario De Dominicis #iostoconPino

Chieti. “Io sto con il Commissario Pino De Dominicis con la sua cartografia capziosamente non aggiornata, con le sue proposte di eccessiva estensione territoriale” scrive in una nota Giovanni Diamante, ambientalista e assessore all’ambiente del Comune di Popoli, in provincia di Pescara. E’ un’altra voce fuori dal coro mentre si allunga la minestra per il riconoscimento del Parco nazionale. Perimetrazione tutta da rifare, grazie alla indecisione del ministero dell’ambiente che, un anno fa, incaricava un Commissario per definire i confini dell’area protetta e oggi dà ragione alle più disparate osservazioni contro l’attuale perimetrazione del Parco della Costa teatina. A cosa è servito allora nominare il Commissario Pino De Dominicis!

Continue reading “Parco Costa Teatina: Io sto col Commissario De Dominicis #iostoconPino”

Il Ponte del cielo: la Soprintendenza dice no al progetto Alieno

Pescara. Niente anello sul mare, per il momento si tira un sospiro di sollievo nel capoluogo adriatico. La Soprintendenza mette fine al progetto del ponte circolare desiderato dal governatore d’Abruzzo Luciano D’Alfonso, si attendono con ansia le contro deduzioni dell’amministrazione comunale pescarese.

Aggiornamento: il progetto è stato bocciato definitivamente

Continue reading “Il Ponte del cielo: la Soprintendenza dice no al progetto Alieno”

Abruzzo: il sub-emendamento neutralizzerà il confronto in Consiglio regionale

L’Aquila. É considerata la norma più pericolosa mai approvata da una maggioranza in consiglio Regionale quella che ieri notte, in aula consiliare, è stata presentata con un sub-emendamento dal consigliere regionale Camillo D’Alessandro. La disposizione consente in qualsiasi momento, in commissione o in consiglio al presidente o ad un assessore, di poter presentare quelli che vengono definiti ‘emendamenti d’urgenza’ e far decadere tutti quelli precedentemente depositati dall’opposizione o dagli stessi membri non-allineati della maggioranza. Continue reading “Abruzzo: il sub-emendamento neutralizzerà il confronto in Consiglio regionale”

Inceneritori: fanno male, ma sono strategici per Renzi. Regioni e Wwf dicono No

Rientrano nella strategia energetica nazionale anche i maledetti inceneritori, dannosi per la salute come tante altre opere inutili e pericolose a cui è stata spianata la strada e il governo nazionale ha deciso persino di incenerire il significato dei termini piegandone il senso ad uso e consumo delle lobbies per confondere terribilmente gli italiani. A dare del filo da torcere a questo centro di potere e all’articolo 35 dello Sblocca Italia finalmente si schierano molte regioni del Sud e si affiancano alle battaglie di comitati cittadini e associazioni egologiste. 

Continue reading “Inceneritori: fanno male, ma sono strategici per Renzi. Regioni e Wwf dicono No”

Caccia: niente di buono per la fauna selvatica nel calendario venatorio

Pescara. Nessuna sorpresa per il calendario venatorio della prossima stagione di caccia, all’apparenza sembra aggiungere delle novità che si riducono però all’inclusione in C1 dell’area tra la valle del Sagittario e il Parco nazionale della Majella dove la caccia sarà regolata in modo più stringente. Per il Wwf Abruzzo niente passi avanti nella tutela della fauna selvatica, il calendario venatorio della prossima stagione di caccia  dà ampio margine di divertimento ai cacciatori reintroducendo persino la possibilità di sparare ad uccelli acquatici.

Continue reading “Caccia: niente di buono per la fauna selvatica nel calendario venatorio”

Risoluzione per il Referendum contro le trivelle entro le 12 miglia dalla costa

L’Aquila. Il Consiglio regionale impegna i presidenti della giunta, Luciano D’Alfonso, e del consiglio regionale, Giuseppe Di Pangrazio, a sottoporre entro tempi strettissimi al consiglio regionale il quesito referendario per l’abrogazione delle disposizioni dell’art. 35, comma 1 del decreto legge 83 del 22 giugno 2012, ovvero il famigerato decreto Passera che purtroppo ha rispolverato i vecchi progetti di trivellazione i cui procedimenti, in itinere con l’entrata in vigore del decreto Prestigiacomo del 2010, da quest’ultimo erano stati bloccati perché si trattava di progetti di trivellazione entro le 12 miglia dalla costa). Con lo spauracchio di vietare trivellazioni nelle 12 miglia dalla costa, l’atto governativo purtroppo ha fatto salvi i progetti in corso di approvazione nel 2010 ed il provvedimento dell’esecutivo è stato convertito, con qualche insignificante modifica, in legge n. 134, il 7 agosto 2012. Nel caso in cui l’assise regionale approvi la richiesta del quesito, la relativa delibera regionale sarà comunicata ai consigli regionali delle altre regioni con l’invito ad adottare uguale deliberazione (art. 10, legge 352/1970). 

Continue reading “Risoluzione per il Referendum contro le trivelle entro le 12 miglia dalla costa”

Tavolo di confronto chiesto ancora dai comitati ambiente: ‘Gioco sporco del governo’

Sulmona (Aq). Chiedono quel benedetto tavolo di confronto tra Governo e Regioni che era stato deciso dal Parlamento italiano qualche tempo fa, questo per una reale soluzione alternativa dell’opera della Snam, la centrale e il metanodotto, se vanno realizzati, devono essere costruiti al sicuro ovvero fuori dalla dorsale appenninica, area a massimo rischio sismico. I Comitati ambientalisti dell’entroterra puntano i piedi, dece essere inviata la Conferenza di servizi per decidere sul gasdotto Sulmona- Folgino, incontro programmato dal Mise fra 3 giorni, l’aver fissato la data uqesto periodo ha alzato il livello dello scontro.   Continue reading “Tavolo di confronto chiesto ancora dai comitati ambiente: ‘Gioco sporco del governo’”

Ambientalisti val Pescara: “Nessun impianto rifiuti prima della bonifica delle discariche”

Pescara. Dicono basta ai rifiuti in val Pescara e sulle colline circostanti, 14 associazioni ambientaliste abruzzesi chiedono alla Regione una moratoria: nessun nuovo impianto prima della bonifica delle discariche abusive, prima di tutto occorre un Piano dei Rifiuti che fotografi la situazione e valuti le reali esigenze del territorio. Continue reading “Ambientalisti val Pescara: “Nessun impianto rifiuti prima della bonifica delle discariche””

Chiesto lo scioglimento del Consiglio regionale dalla Corte dei conti

Ha rilevato gravi inadempienze del governo della Regione in tema di bilancio così i giudici della Corte dei Conti hanno chiesto al presidente del consiglio dei ministri, Matteo Renzi, di valutare l’ipotesi di scioglimento del consiglio regionale abruzzese e di rimuovere il presidente della giunta Luciano D’Alfonso.  

Nota dei deputati M5S

Continue reading “Chiesto lo scioglimento del Consiglio regionale dalla Corte dei conti”