Tag: larino

Gasdotto Larino-Chieti, SgI chiarisce sul progetto: ‘Migliorerà la distribuzione del gas sull’area adriatica’

La Società gasdotti Italia, titolare del progetto di costruzione del metanodotto Larino-Chieti, chiarisce in una nota sul progetto del gasdotto di 111 km che dalla provincia di Campobasso in Molise raggiunge Chieti, in Abruzzo.  Continua a leggere “Gasdotto Larino-Chieti, SgI chiarisce sul progetto: ‘Migliorerà la distribuzione del gas sull’area adriatica’”

Dopo il Larino Chieti, Vas da garantire anche per il gasdotto Sulmona-Foglino e centrale di spinta

Gli ecologisti chiedono che la Valutazione ambientale strategica (Vas) sia prevista anche per il metanodotto da realizzare sulla dorsale Appenninica, in area amassimo rischi sismico, incluso il tratto Foligno-Sestino e la centrale di spinta di Case Pente di Sulmona (Aq). La mancata Valutazione ambientale strategica sarebbe tra i principali vizi procedurali del progetto Rete adriatica. La Vas per il gasdotto Larino-Chieti che il ministro dell’Ambiente Giuseppe Costa ha disposto con parere è un passaggio promettente anche per la valle Peligna.  Continua a leggere “Dopo il Larino Chieti, Vas da garantire anche per il gasdotto Sulmona-Foglino e centrale di spinta”

Gasdotto Larino-Chieti, vince la Precauzione. Costa: ‘Da sottoporre a Vas’

Il gasdotto Larino-Chieti è un piccolo segmento di un’ambizione che non si ferma mica al desiderio della Gasdotti Italia spa, ma supera i confini della realtà. Oggi si è deciso che gli oltre 100 chilometri di condotte sono da sottoporre a Valutazione ambientale strategica (Vas) per la fragilità del territorio, ad alto rischio sismico, che l’opera attraversa. A giugno, il via libera al metanodotto Larino-Chieti, dal ministero dello sviluppo economico (mise), ha sollevato l’onda ambientalista in un mare che la Regione ha agitato con 2 incredibili Sì al serpentone d’acciaio. Non è da confondere quest’opera con quella più imponente del Rete adriatica, anche se rientrano nello stesso piano di conquista, il metanodotto da 678 km desiderato ardentemente dalla Snam, incubo dei Peligni assieme alla centrale di spinta del gas naturale a breve distanza dalla Faglia del Morrone, Case pente di Sumona (Aq), anche per quest’opera manca la Vas.

Aggiornamento Continua a leggere “Gasdotto Larino-Chieti, vince la Precauzione. Costa: ‘Da sottoporre a Vas’”

Centrale Snam alimentata a metano: inquina

Sulmona (Aq). La centrale alimentata a gas inquina, spiegano in una relazione i medici per l’ambiente. Tre turbine da 11 Megawatt ciascuna, 2 in esercizio a Case Pente funzioneranno contemporaneamente per sparare il gas naturale a Nord, da vendere all’Europa. Ed il primo cliente sarebbe proprio la Germania. L’impianto inquina di brutto, dicono, ma la risposta della multinazionale non si fa attende (leggila qui). Dai ministeri il problema è un altro, in sintesi, la legge richiede un’analisi della qualità dell’aria limitata però alla concentrazione di particolato totale sospeso che non è rilevante a livello sanitario. Non si considerano purtroppo quelle polveri ultra fini che fanno male alla salute. (L’articolo risale al 18 gennaio 2016 ed è stato aggiornato il 26 dicembre 2017).

Aggiornamento 12 e 3

Continua a leggere “Centrale Snam alimentata a metano: inquina”

Metanodotto Larino-Chieti la Regione dice sì ma il M5S chiede precauzione 

Rischio sismico e dissesto idrogeologico fanno dell’ Abruzzo una regione fragile, sono 2 buone ragioni per ripensare il progetto del metanodotto Larino-Chieti. I pentastellati domandano di valutare con attenzione la richiesta al Mise di autorizzare la costruzione ed esercizio del metanodotto Larino-Chieti che per la genitrice, la Società gasdotti Italia spa (Sgi), sarebbe di pubblica utilità.

Continua a leggere “Metanodotto Larino-Chieti la Regione dice sì ma il M5S chiede precauzione “

Larino-Chieti: rinviata la decisione della Via sull’ennesimo metanodotto che attraverserà il Teatino

Pescara. Il parere era atteso in serata, ma a sorpresa la Commissione di Valutazione d’impatto ambientale, sul metanodotto Larino – Chieti, si è riservata un ulteriore approfondimento del progetto. Tutto è accaduto dopo l’audizione dei rappresentanti dei cittadini che si oppongono, a ragione veduta, all’ennesima opera che da Larino, in provincia di Campobasso s’insinuerà sul territorio teatino. Rinvio dunque per approfondire alcune tematiche che, in audizione, sono state evidenziate dagli attivisti pronti anche a controbattere, questo pomeriggio, alle controdeduzioni presentate appena qualche giorno fa.

Continua a leggere “Larino-Chieti: rinviata la decisione della Via sull’ennesimo metanodotto che attraverserà il Teatino”

Centrale Snam, metanodotti Larino-Chieti e Rete adriatica: una creatura enorme cova i futuri distretti minerari

Una gigantesca creatura sotterranea, nascosta ad appena 5 metri di profondità, a tratti si svela per i tanti passaggi che da una regione all’altra puntano ad autorizzare interventi per il trasporto del gas naturale. I segmenti in cui è stato frammentato il gasdotto Rete adriatica insegnano, ma se lo stesso metanodotto di 687 km fosse parte di un essere unico ancora più impressionante che trae linfa vitale dal Tap (Trans adriatic pipeline) della Puglia e striscia in Molise, sino in Abruzzo e al Nord e ancora al Sud con stoccaggi, giacimenti e metanodotti che lo sostengono come il Larino-Chieti? 

Continua a leggere “Centrale Snam, metanodotti Larino-Chieti e Rete adriatica: una creatura enorme cova i futuri distretti minerari”

Spostata a Pescara l’inchiesta pubblica sul Metanodotto Larino-Chieti

Pescara. Si riducono le distanze per l’inchiesta pubblica sul gasdotto Larino-Chieti. Tempo permettendo si celebrerà giovedì 28 gennaio nel capoluogo Adriatico e così si darà alle popolazioni dei territori da intubare l’opportunità di essere ascoltati. Dopo le accuse alla Regione di voler tenere a distanza pescaresi e teatini dalla partecipazione all’inchiesta, concessa lo scorso dicembre e da svolgere all’Aquila, a centinaia di chilometri dai luoghi coinvolti dall’opera, complice il mal tempo, ha avuto modo di riparare.

Aggiornamento e Archivio

Continua a leggere “Spostata a Pescara l’inchiesta pubblica sul Metanodotto Larino-Chieti”

Gasdotto Larino-Chieti. Rinviata l’inchiesta pubblica per ‘allerta’ meteo

L’Aquila. Di certo è allerta, ma non è chiaro se sia davvero per colpa delle previsioni del tempo o dei malumori registrati in provincia di Chieti. A distendere i nervi è il rinvio dell’inchiesta pubblica per il progetto del metanodotto Larino-Chieti. La convocazione dell’incontro, fissato all’Aquila lunedì alle ore 9.30, è passata quasi inosservata e anche per questo è stata fortemente criticata dal mondo ambientalista teatino a cui non sarebbe andata giù nemmeno la scelta del capoluogo di Regione per ospitare l’evento, il primo in Abruzzo, e la fissazione in sordina dell’udienza. Sarebbero stati informati solo da terze persone del luogo, della data e dell’orario dell’incontro pubblico. 

Continua a leggere “Gasdotto Larino-Chieti. Rinviata l’inchiesta pubblica per ‘allerta’ meteo”

Quando la Regione fa finta di fare ..l’inchiesta pubblica per il metanodotto Larino-Chieti

Chieti e provincia. “Una Regione che purtroppo continua a far finta di fare e fa della finzione la miglior propaganda” esordisce così il Comitato No stoccaggio gas Poggiofiorito in una nota in cui manifesta tutto il proprio dissenso verso il comportamento della Regione Abruzzo sulle ultime invasioni barbariche sul territorio teatino.

Continua a leggere “Quando la Regione fa finta di fare ..l’inchiesta pubblica per il metanodotto Larino-Chieti”

Gasdotto Larino-Chieti e relatività. Inchiesta pubblica tenuta a distanza e in sordina

Chieti e provincia. A circa 200 chilometri di distanza dai luoghi individuati per il metanodotto Larino-Chieti si celebrerà l’inchiesta pubblica. Quel genio di Eistein farebbe riflettere sulla relatività della distanza se, in tempi di crisi, per partecipare alla valutazione dell’opera, il 18 gennaio alle ore 9, cittadini e associazioni dei territori toccato dal tracciato saranno costretti a raggiungere il Capoluogo di Regione. In tempi di magra la curvatura spazio-tempo quasi diventa infinita e attorno a questa singolarità c’è un buco nero. Insomma, per la prima inchiesta pubblica abruzzese il popolo dovrà macinare chilometri. A coniare una teoria sulla distanza d’affrontare per partecipare alla valutazione di un progetto d’impatto ambientale è proprio il mondo ambientalista che per avere ragione del suo No alla devastazione deve viaggiare a velocità della luce. Spostare l’orario e la sede previsti per la prima inchiesta pubblica d’Abruzzo è il minimo. Proprio questo la comunità e gli amministratori locali chiedono alla Regione.

Aggiornamento

Continua a leggere “Gasdotto Larino-Chieti e relatività. Inchiesta pubblica tenuta a distanza e in sordina”

Svolta in Abruzzo. Ammessa l’inchiesta pubblica per valutare il gasdotto Larino-Chieti

L’Aquila. Svolta per le procedure di Valutazione di impatto ambientale delle grandi opere in Abruzzo, parte la prima inchiesta pubblica sul metanodotto Larino – Chieti. I territori di altre regioni da anni fanno ricorso a questo strumento per coinvolgere le comunità, colpite dai progetti, nella valutazione di opere impattanti, ma nella regione verde dei Parchi l’istituto non si conosceva, sino a ieri. 

Continua a leggere “Svolta in Abruzzo. Ammessa l’inchiesta pubblica per valutare il gasdotto Larino-Chieti”

Abruzzo senza tregua. Arriva il Larino-Chieti: altro gasdotto da valutare a dicembre

Chieti. A cosa serve un altro metanodotto se negli ultimi 15 anni il consumo di gas si è ridotto del 30%. Se lo chiedono in molti in Abruzzo all’alba della decisione che il primo dicembre porterà la Regione a valutare il progetto del gasdotto Larino – Chieti.

Continua a leggere “Abruzzo senza tregua. Arriva il Larino-Chieti: altro gasdotto da valutare a dicembre”

Elettrodotto. Febbo: ‘Bloccare i lavori del tratto Gissi-Larino’

Provincia di Chieti. Sull’elettrodotto Villanova Gissi qualcosa sembra muoversi, ma alla commissione regionale di vigilanza dove il presidente, Mauro Febbo, spiega che la procedura del tratto dell’elettrodotto Gissi-Larino è ancora aperta, è infatti in corso la Valutazione da impatto ambientale nazionale presso la commissione istruttoria, dove a rappresentare l’Abruzzo è il direttore generale Cristina Gerardis. Per Febbo dunque: “L’unica soluzione, la più ovvia, sarebbe bloccare i lavori del tratto Gissi-Larino in modo tale da rendere praticamente inutile la porzione di elettrodotto in fase di realizzazione; è chiaro che senza la connessione con Larino e con la Puglia non avrebbe senso l’elettrodotto Villanova–Gissi”. Continua a leggere “Elettrodotto. Febbo: ‘Bloccare i lavori del tratto Gissi-Larino’”