Tag: Lanciano

No elettrodotto 380 Kv. La Regione non mantiene gli impegni, allora è sit-in a Pescara

Chieti. Mentre ci si organizza per l’ennesimo sit-in No elettrodotto 380 Kv che si svolgerà a Pescara, il 22 gennaio ore 15 dinanzi la sede della Regione in viale Bovio, la memoria torna a un lontano passato. Un passato remoto in cui una Regione chiamata Abruzzo, rappresentata da un presidente di nome Luciano D’Alfonso, assunse alcuni impegni e promise promise,  promise tante cose. L’ente territoriale un tempo s’impegnò nei confronti della comunità delle province di Chieti e di Pescara a fare quanto in suo potere per fermare l’opera o almeno frenarla. Delle decine di buone intenzioni regionali di quel lontano 24 febbraio non rimangono che i tralicci. Di quelli, come dei pali monostelo, la compagnia elettrica ne ha piantati tanti, in questi mesi, mentre il consiglio regionale ha piantato i cittadini. I comitati No elettrodotto vennero persuasi ad attendere le mosse dei rappresentanti regionale per stoppare la mastodontica opera di Terna spa.

Continua a leggere “No elettrodotto 380 Kv. La Regione non mantiene gli impegni, allora è sit-in a Pescara”

No Ombrina battaglia rimessa in gioco dall’emendamento governativo

Roma. Un altro emendamento proposto nella legge di stabilità, presentato dal governo Renzi, dà speranza contro la petrolizzazione dell’Adriatico. Se approvato bloccherà subito il progetto Ombrina e non solo. L’emendamento punta al ripristino del limite delle 12 miglia dalla costa per trivellare nel mare, varrebbe per i nuovi progetti petroliferi e per quelli il cui procedimento di autorizzazione è in via di definizione, sono salvi solo i titoli già rilasciati.

Continua a leggere “No Ombrina battaglia rimessa in gioco dall’emendamento governativo”

Un lupo vicino al mare, nella riserva Lecceta a Torino di Sangro. Parte il Piano d’azione locale

 

Lanciano (Ch). A documentare la scoperta del lupo è Mirko Di Marzio, zoologo e ricercatore: “Grazie ad alcune fototrappole utilizzate per il monitoraggio dei mammiferi abbiamo registrato il passaggio, in almeno 2 occasioni, di esemplari di lupo all’interno della Riserva naturale. Come raccomandato dal Piano d’azione nazionale per il lupo, adottato dal ministero dell’ambiente, abbiamo deciso di proseguire con il monitoraggio per capire se si è trattato solo di una passaggio occasionale o se, al contrario, è presente nell’area un nucleo stabile e, in questo caso, stimare il numero di esemplari, provare a capirne la provenienza e le dinamiche in atto”.

Continua a leggere “Un lupo vicino al mare, nella riserva Lecceta a Torino di Sangro. Parte il Piano d’azione locale”

Stop trivellazioni, risanamento fiumi e tutela del suolo: ‘D’Alfonso passa ai fatti’ chiedono gli operatori turistici

Pescara. Gli operatori turistici della costa abruzzese ribadiscono il no alle trivellazioni. Sono per il risanamento dei fiumi, per la tutela del suolo e delle spiagge. Sono contro ogni tentativo di ‘conciliazione territoriale’ degli industriali riuniti a Pescara con il  governatore Luciano D’Alfonso e gli amministratori locali.

Continua a leggere “Stop trivellazioni, risanamento fiumi e tutela del suolo: ‘D’Alfonso passa ai fatti’ chiedono gli operatori turistici”

Citata 24 volte, in giudizio da Terna, la madre No elettrodotto 380 mila volt

Lanciano (Ch).  Difende la terra e il futuro dei figli e rischia di pagare 16 milioni di euro come risarcimento a Terna spa che si porta avanti con l’elettrodotto e le notifica 24 citazioni. Roba da record per la madre attivista di Paglieta, Silvia Ferrantes, che con la sua famiglia abita a meno di 80 metri dal traliccio, proprio sul tracciato dell’elettrodotto da 380 mila volt, ormai quasi completato. Così come per la famiglia Del Bello di contrada Sant’Onofrio, a Lanciano, che ieri ha subito l’ennesima immissione e deve vedersela con una decina di citazioni di Terna spa sempre per le stesse ragioni. Per questo mercoledì 2 dicembre, alle ore 10, il movimento ambientalista abruzzese incontra i giornalisti, gli ambientalisti, gli attivisti e i cittadini abruzzesi a Lanciano, nella ex sala di conversazione (clicca qui per saperne di più dell’evento, su Facebook ).

Continua a leggere “Citata 24 volte, in giudizio da Terna, la madre No elettrodotto 380 mila volt”

Immissioni Terna: “Lei faccia il suo lavoro che io faccio il mio”

Sant’Onofrio di Lanciano (Ch). “Lei faccia il suo lavoro che io faccio il mio” con questo tono, durante le immissioni di oggi, un delegato Terna si sarebbe rivolto ad un Commissario di Polizia e poi ancora: “Se non vi piace denunciateci”. Tutto durante l’immissione ad un fondo per una delle tante azioni programmate dalla società che sta ultimando l’elettrodotto Villanova – Gissi e che ha proceduto, questa mattina, contro la volontà dei proprietari avvisati comunque dell’arrivo dei lictores Terna.          Approfondimento

Continua a leggere “Immissioni Terna: “Lei faccia il suo lavoro che io faccio il mio””

Presentati 3 emendamenti che stopperanno la piattaforma Ombrina mare 2

Roma. Numero perfetto, contro Ombrina gli emendamenti sono 3. Sono stati elaborati dal deputato Gianluca Vacca (M5S) sono stati inviati agli altri parlamentari abruzzesi e sono stati appena presentati. L’obiettivo è fermare Ombrina mare 2, progetto petrolifero della Rockhopper autorizzato il 9 novembre. Tre carte da giocare per ripristinare il divieto delle 12 miglia per le aree protette e aggiungendo anche quelle da proteggere. Il parlamentare abruzzese interviene sulla Legge di stabilità 2016 approvata dal governo nel Consiglio dei ministri il 15 Ottobre e che si avvi alla fase di ratifica, ora il testo va incontro agli interventi emendativi. A gennaio la legge entrerà in vigore. 

Continua a leggere “Presentati 3 emendamenti che stopperanno la piattaforma Ombrina mare 2”

‘Cementificazione, petrolio, nanismo politico’ le verità del Parco della Costa Teatina

Striscione sul parco della costa teatina

Una prima verità è la cementificazione, per questo la ridefinizione dei confini del Parco nazionale della costa teatina che chiama al ministero le amministrazioni ricadenti nel perimetro della futura area protetta. Ne sono convinte l’Arci, la Costituente per il parco, il Fai, Italia nostra, Legambiente, Pro natura e Wwf che insistono sulla concreta nascita del Parco nazionale della costa teatina che non riesce a risplendere di luce propria. Con il Presidente della Regione, Luciano D’Alfonso, i sindaci della costa teatina sono convocati per rivedere quanto elaborato dal commissario alla perimetrazione Pino De Dominicis.

Immagine di copertina Trozzi, Pescara 2012

Continua a leggere “‘Cementificazione, petrolio, nanismo politico’ le verità del Parco della Costa Teatina”

Abusivismo. A Chieti si apre un fascicolo e Lanciano si schiera contro l’elettrodotto Terna

Chieti. La nota di protocollo è la numero 54247, la presa di coraggio per il Comune di Chieti è arrivata solo a metà ottobre. I lavori sull’elettrodotto Villanova Gissi intanto sono quasi conclusi. Al Comune di Chieti aprono un procedimento di abusivismo relativo all’elettrodotto, per diverse irregolarità riscontrate, risulta da alcune relazione degli uffici pubblici e così sostengono i cittadini dei comuni investiti dall’opera, da anni ormai. Abusivismo per le installazioni, cantieri aperti e sospetti per la realizzazione dell’elettrodotto 380 kv. Se Chieti reagisce, contro l’opera manifesta tutta la sua potenza, ora, anche l’amministrazione comunale di Lanciano che all’unanimità, apertamente, dice finalmente no all’elettrodotto quasi completato.
Continua a leggere “Abusivismo. A Chieti si apre un fascicolo e Lanciano si schiera contro l’elettrodotto Terna”

Capitali all’estero, siglato anche ad Avezzano l’accordo anti evasione

Avezzano (Aq). Nei mesi scorsi a firmare sono state le Procure di L’Aquila, Lanciano, Sulmona, Vasto, Chieti, Pescara e Teramo. Oggi a sottoscrivere l’accordo anti evasione di capitali all’estero è il procuratore della Repubblica di Avezzano, Andrea Padalino Morichini, altro firmatario è il direttore regionale dell’Abruzzo dell’Agenzia delle Entrate, Federico Monaco.

Continua a leggere “Capitali all’estero, siglato anche ad Avezzano l’accordo anti evasione”

Pirogassificatore, una diavoleria a ridosso dell’Oasi di Serannella

Lanciano (Ch). Sorgerà a ridosso di due Siti di interesse comunitario, a due passi dalla Moretta tabaccata, specie in via d’estinzione. La culla di questo rarissimo uccello è proprio nella Riserva dell’Oasi di Serranella e a poca distanza dall’area protetta sarà costruito l’impianto. La Natura sacrificata alla termodistruzione? Altro scempio annunciato, così contro il pirogassificatore, l’associazione del Panda ha già presentato le osservazioni elaborate insieme all’Oasi Wwf Lago di Serranella e al Cisdam.

Continua a leggere “Pirogassificatore, una diavoleria a ridosso dell’Oasi di Serannella”

Istituzione Parco della Costa Teatina: ‘Basta perdere tempo, D’Alfonso sia credibile’

Alla vigilia dell’ennesima riunione dei sindaci per la istituzione sul Parco della costa Teatina, il Wwf e Legambiente si appellano al Governo, al vice presidente dell’Anci, Associazoone nazionale comuni italiani, Umberto Di Primio e al presidente della Regione

Continua a leggere “Istituzione Parco della Costa Teatina: ‘Basta perdere tempo, D’Alfonso sia credibile’”

Elettrodotto: un pugno all’occhio. Chiesta l’immediata sospensione dei lavori per il Villanova-Gissi

Lanciano (Ch). E’ un pugno all’occhio: paesaggi sono al palo, calanchi, distese coltivate, colline, spazi verdi sacrificati e la salute? Prima di tutto a rischio elettrosmog non solo per gli imprenditori agricoli. I costi fissi in bolletta poi schizzeranno alle stelle. L’elettrodotto 380 Kv va fermato anche per il Comune di Lanciano che a metà agosto fa ribollire il sangue, con i controlli dei suoi tecnici. Un calderone di dubbi sulla qualità e sulla sicurezza sceneggiata per l’opera. L’amministrazione locale chiede un’ordinanza immediata di sospensione dei lavori ai ministeri delle infrastrutture, dello sviluppo economico e dell’ambiente. A gettare nello sconforto assoluto i pochi che ancora credevano nella bontà dell’opera sono le risultanze dei rilievi tecnici eseguiti dall’Ufficio urbanistica del comune teatino. E’ peggio di quanto ci si aspettasse. Preoccupano le carenti risposte della Terna spas che insiste col piantare i pali là dove non sarebbe proprio il caso di farlo. Si ha l’impressione che nemmeno la società sappia ormai cosa stia accadendo, in loco, nei cantieri abruzzesi o forse si lavora ad oltranza, sperando di finire quel capolavoro prima che arrivi il fermo definitivo alla realizzazione della struttura. La Regione però tace..

Continua a leggere “Elettrodotto: un pugno all’occhio. Chiesta l’immediata sospensione dei lavori per il Villanova-Gissi”

Il no alle trivelle di Don Miccoli: ‘Tornate indietro sul sì ad Ombrina’

Provincia di Chieti. “Ho appreso con dolore e indignazione la recente firma al decreto che autorizza Ombrina Mare 2, l’immenso progetto di estrazione petrolifera al largo della nostra Costa dei Trabocchi. In questi anni, ripetutamente e a vari livelli, a nome della Chiesa locale ho espresso profonda preoccupazione per questi progetti di sfruttamento petrolifero, raccogliendo l’accorato appello di tante persone che hanno a cuore la salvaguardia del Creato e invitando con forza coloro che hanno il dovere della difesa del bene comune a custodire l’ambiente di vita dell’Abruzzo” comincia così la missiva di don Carmine Miccoli, responsabile Pastorale sociale dell’Arcidiocesi di Lanciano-Ortona. Continua a leggere “Il no alle trivelle di Don Miccoli: ‘Tornate indietro sul sì ad Ombrina’”