Strade dissestate, Mazzocca sollecita di nuovo le Province

Pescara. La Regione ha destinato alle strade provinciali abruzzesi oltre 100 milioni di euro fra fondi Masterplan, Fondo sviluppo e coesione, e finanziamenti straordinari, sopperendo in parte ai progressivi tagli dei trasferimenti governativi. Read more

Cervo sull’autostrada, incidenti a catena

L’Aquila. É stato soccorso il conducente di un Audi, ricoverato insieme alla moglie e al figlio nell’ospedale San Salvatore, l’uomo è in prognosi riservata ma mamma e figlio non risultano feriti, per gli incidenti di questa notte avvenuti sull’autostrada A/24 nei pressi dello svincolo di Torano causati probabilmente dalla presenza di un cervo sulla carreggiata. Read more

Acquifero del Gran Sasso, l’Osservatorio indipendente sentito in Commissione

Si è da poco conclusa la seduta della seconda commissione consiliare convocata dal Presidente Petrucci su invito del consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Riccardo Mercante, per l’audizione dei comitati e le associazioni a sostegno dell’acqua del Gran Sasso.

Read more

Ieri chiusa oggi riaperta la strada per Fonte Romana

Campo di Giove (Aq). Ieri chiusa con ordinanza provinciale, oggi subito riaperta la strada che da Campo Di Giove conduce a Passo San Leonardo, esattamente a fonte Romana dal km 1 al km 8 con tanto di rassicurazioni del presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso, in risposta alla lettera dello studio legale Masci e Berghella, intervenuto a richiesta dei titolari della struttura ricettiva, quella circolare e caratteristica, di Passo San Leonardo. Consigliamo di moderare la velocità sul tratto anche perché la Provincia ha rivisto i limiti di velocità non oltre i 30 km orari per molti tratti delle strade di sua competenza. (Aggiornamento del 27.4.2018)

Foto gentilmente concessa da Andrea Di Gregorio Read more

Necrostoria del Tubo. Metanodotti esplosi per frane, smottamenti, problemi agli impianti e cedimenti

L’anno nero dei metanodotti è stato sicuramente il 2004 con 8 esplosioni, una nel 2014, 3 nel 2015 sino ad arrivare all’incidente recentissimo di metà dicembre in Austria nella hub del gas naturale di Baumgarten, purtroppo una vittima e decine di feriti è l’amaro bilancio dell’esplosione. Sulle cause spesso è difficile fare chiarezza e così siamo ancora appesi al filo per sapere come mai sia esploso, nel 2015 a Mutignano di Pineto (Te), un metanodotto che è quasi la metà del diametro dei tubi che si vogliono interrare in valle Peligna. Nonostante questo, chi ambisce a creare uno snodo europeo del trasporto del metano continua a rassicurare sulle sue strutture che sarebbero sicure. Ieri su Tg3 Abruzzo, edizione delle ore 14, un altro portavoce della multinazionale del gas naturale ha fatto capire, con tono sereno e a modo, che i suoi metanodotti non sono mai esplosi a causa del sisma. I metanodotto in Italia esplodono per molto meno a leggere l’elenco degli incidenti dei gasdotti di questi ultimi anni ricostruito da Report-age.com.

Read more

Strisce invisibili a rischio pedoni e ciclisti sulla Istoniense, interviene Smargiassi (M5S)

Vasto (Ch).  Già se ci sono non è sicuro che si rispettino, figuriamoci quando sono invisibili o quasi. Peggio per i ciclisti e i pedoni che attraversano sulla serie di  macchie di leopardo magari sperando che gli alla guida gli automobilisti non si distraggano o conoscano il tratto. É una miscela esplosiva se le strisce pedonali sbiadite servono per attraversare una Circonvallazione trafficata come quella Istoniense. l consigliere regionale Pietro Smargiassi torna sulla mancanza di sicurezza della strada e sull’impegno preso dalla giunta Menna di dotare di segnaletica stradale orizzontale questo snodo tanto pericoloso. Sono trascorsi 4 mesi dall’impegno preso a dare un colpo di vernice per far riapparire le strisce pedonali. Non c’è magia che tenga  se, alle solite, “Alle promesse non seguono i fatti” commenta Smargiassi. Read more

Contributo di 40 mila euro per la messa in sicurezza della strada tra Assergi e Fonte Cerreto

L’Aquila. Nell’ambito di un provvedimento a firma dei consiglieri regionali Maurizio Di Nicola e Pierpaolo Pietrucci, presidente della II Commissione permanente territorio, ambiente e infrastrutture, la Regione Abruzzo ha erogato a favore del Comune dell’Aquila un contributo da 40 mila euro finalizzato alla messa in sicurezza e alla riqualificazione della strada di collegamento tra il progetto Case di Assergi e il piazzale Simoncelli di Fonte Cerreto.

Read more

Salviamo l’orso: ‘Sicurezza sulla statale 17’. Appello all’Anas e D’Alfonso anche dalle comunità montane

Mettere in sicurezza la strada statale 17 è quanto chiedono, con uno striscione affisso all’altezza dell’ex casa cantoniera dell’Anas, sull’Altipiano delle 5 Miglia, le comunità dei territori attraversati dall’arteria stradale preoccupate dalla situazione di pericolo che gli automobilisti di passaggio affrontano quotidianamente. Tanti gli incidenti causati dall’attraversamento degli animali, solo in quest’ultimo mese sono stati investiti 2 cervi e un orso, tutti morti. Il rischio per gli automobilisti è enorme anche perché a Primavera la gelata ha bruciato gran parte delle piante che fornivano cibo agli animali che così non possono prepararsi all’Inverno e provano a recuperare del cibo a valle e nei pressi delle città.

Aggiornamento

Read more

Piano delle 5 Miglia: altro cervo investito sulla statale 17. I passaggi per fauna selvatica sono l’unica salvezza, per tutti

Piano delle 5 Miglia. Un altro cervo è stato investito questa sera ed è trascorsa appena una settimana dall’ultimo incidente, dello stesso genere e sempre sulla strada statale 17, ma a Pettorano sul Gizio. Questa volta l’impatto è avvenuto sulla Piana delle 5 miglia. Una  vettura, Audi A4, è finita contro l’animale. Vetro anteriore in frantumi e il muso dell’auto completamente schiacciato dall’impatto con il cervo di passaggio sulla carreggiata.

Aggiornamento 1, 2 e 3

Read more

Ricorso al Tar del Wwf Italia contro il nuovo calendario venatorio abruzzese

Il calendario venatorio di quest’anno, prodotto dalla Regione Abruzzo, è tra quelli che il Wwf Italia ha impugnato dinanzi al Tribunale amministrativo regionale. A darne notizia è oggi Dante Caserta, vicepresidente del Wwf Italia e firmatario del ricorso al Tar Abruzzo. “Siamo costretti a farlo di fronte ad una politica filo-venatoria della Regione che continua a gestire la fauna senza tener conto che è patrimonio dell’intera collettività e non l’oggetto di svago di una minoranza, i cacciatori. Fino a quando la gestione della fauna sarà definita dal volere dei cacciatori e non su basi tecnico-scientifiche, oltre a consentire l’uccisione di tanti animali e la messa in pericolo di intere specie, si determineranno gravi problemi. È avvenuto per i cinghiali, reintrodotti a scopo venatorio e gestiti solo attraverso i cacciatori, con effetti negativi che sono sotto gli occhi di tutti purtroppo”.

Archivio

Read more