Tag: inceneritori

Dossier al ministro Costa su Erosione e Rifiuti: Marsilio preoccupato del Residuo da trattare

Il residuo, dal trattamento dei rifiuti, sta diventando l’incubo del presidente della giunta regionale, Marco Marsilio,   e così anche ieri, durante la visita ufficiale in Abruzzo del ministro dell’ambiente, Sergio Costa, il presidente ha accennato alla questione girando attorno alla termovalorizzazione: “Dobbiamo avere tutti però i piedi piantati per terra – parola di Marsilio – Bisogna gestire i rifiuti che esistono e che anche se volessimo tendere al massimo del riciclo possibile c’è sempre un residuo da trattare però”. Tradotto, il residuo sarà il carpo espiatorio per ridare fiato agli inceneritori  anche in Abruzzo, la campagna di sensibilizzazione al tema è partita già  da settimane.

Aggiornamento Continua a leggere “Dossier al ministro Costa su Erosione e Rifiuti: Marsilio preoccupato del Residuo da trattare”

Marcozzi Versus Campitelli. Per gli inceneritori in Abruzzo è NI

Nessun inceneritore in Abruzzo, per il momento, ma i vertici della Regione verde d’Europa già pensano al residuo e per eliminarlo non escludono l’ipotesi del termovalorizzatore. Una eventualità che fa già tuonare l’Abruzzo ambientalista che riflette su un’altra più profonda e lungimirante eventualità per il residuo del residuo del rifiuto pensando che con queste scatole cinesi si  possa aprire la strada all’incenerimento globale del Pianeta.

Aggiornamento 1 e 2 Continua a leggere “Marcozzi Versus Campitelli. Per gli inceneritori in Abruzzo è NI”

Via libera al Piano rifiuti. Mazzocca: ‘Archiviata la procedura d’infrazione’

Il ministero dell’Ambiente ha comunicato alla Regione Abruzzo l’archiviazione della procedura d’infrazione Ue 2015 – 2065 relativa al Piano regionale di gestione dei rifiuti, a comunicarlo oggi è Mario Mazzocca, sottosegretario regionale con delega ad ambiente ed ecologia. Continua a leggere “Via libera al Piano rifiuti. Mazzocca: ‘Archiviata la procedura d’infrazione’”

L’Abruzzo scommette sul riciclo per bloccare gli inceneritori

Pescara. Riciclo e recupero della materia sono i punti chiave del documento definitivo che modifica il Piano regionale di gestione dei rifiuti (Prgr). É questo il no inequivocabile agli inceneritori in Abruzzo ” Se c’è una cosa che Il Prgr non contempla nemmeno in ipotesi è che l’Abruzzo si doti di i ceneritori” spiega questa mattina il sottosegretario con delega all’ambiente, Mario Mazzocca e illustra l’atto che allontanerebbe dall’incubo dell’inceneritore di rifiuti urbani e assimilabili previsto, anche in Abruzzo, dal cosiddetto decreto inceneritori disposto dal governo Renzi.   

Continua a leggere “L’Abruzzo scommette sul riciclo per bloccare gli inceneritori”

Decreto inceneritori. ‘Ci opporremo fino in fondo’ Mazzocca replica a chi vuole la sua testa

“Immediate dimissioni del sottosegretario Mario Mazzocca” chiede oggi il Movimento 5 Stelle alla luce della pubblicazione del decreto inceneritori che ne prevede 1 anche Abruzzo “contro ogni passata rassicurazione del sottosegretario Mazzocca” interviene il consigliere regionale Sara Marcozzi (M5S). Mazzocca deve quindi “dimettersi per manifesta inconsistenza politica e amministrativa” sottolinea la consigliera. 

Aggiornamento

Continua a leggere “Decreto inceneritori. ‘Ci opporremo fino in fondo’ Mazzocca replica a chi vuole la sua testa”

Renzi conferma un nuovo inceneritore per l’Abruzzo tra gli 8 previsti

È confermato un nuovo inceneritore in Abruzzo, tra gli 8 che si prevede di installare nelle regioni nel decreto del presidente del consiglio dei ministri (Dpcm), del 10 agosto, ieri pubblicato in Gazzetta ufficiale. Gli inceneritori in esercizio in Italia sono 40: la capacità nazionale complessiva di trattamento di questi impianti in esercizio a novembre 2015 è pari a 792 mila 893,77 (Mw) sulla base di 5 milioni 910 mila 099 (t/anno). 

Aggiornamento

Continua a leggere “Renzi conferma un nuovo inceneritore per l’Abruzzo tra gli 8 previsti”

La Commissione europea incenerisce il Piano inceneritori: necessaria la Valutazione ambientale

Occorrono studi dettagliati per conoscere la ricaduta ambientale dei nuovi inceneritori previsti nel Piano nazionale che il governo Renzi ha sviluppato in quest’ultimo anno sollevando grandi perplessità nelle regioni italiane che dovrebbero accogliere gli impianti. Contrariamente a quanto indicato dal ministero dell’ambiente che non ritiene necessari ulteriori approfondimenti per le installazioni e vuole evitare, per il Piano nazionale inceneritori, la Valutazione ambientale strategica. Breve, ma efficace, è stata la risposta della Commissione europea all’interrogazione dell’europarlamentare, del Movimento 5 stelle, Marco Affronte.

Continua a leggere “La Commissione europea incenerisce il Piano inceneritori: necessaria la Valutazione ambientale”

Inceneritori. Con l’Abruzzo altre 4 Regioni dicono no, ma 15 lo vogliono

Mazzocca, Paolini
Mario Mazzocca

L’Aquila. L’Abruzzo non ha bisogno di inceneritori, l’atto di indirizzo del Piano regionale di gestione dei rifiuti non prevede inceneritori o termovalorizzatori di sorta. Così rassicura il sottosegretario con delega all’ambiente, Mario Mazzocca, ma tra il dire e il fare c’è un mare di inceneritori, per l’esattezza uno è previsto in Abruzzo, è voluto dal governo nazionale. Mazzocca conferma il parere negativo sul Decreto inceneritori durante la Conferenza delle Regioni. Già in sede di Commissione ambiente, a settembre, l’Abruzzo si era dimostrato contrario così come Molise, Marche, Umbria e Lombardia dove non è in arrivo alcun inceneritore, ma nell’industriosa regione del Nord sono già attivi 12 impianti.

Aggiornamenti

Continua a leggere “Inceneritori. Con l’Abruzzo altre 4 Regioni dicono no, ma 15 lo vogliono”

Passa il decreto che incenerisce. Il Forum: “Attenderemo al varco l’invasore Renzi”

Abruzzo. L’ennesimo ufo annunciato dal Wwf è arrivato. L’Abruzzo è davvero sotto attacco con il decreto pro inceneritori saranno altri guai per la regione verdognola d’Europa. Passa alla Conferenza Stato-regioni il piano del governo e un inceneritore è destinato anche all’Abruzzo. La reazione del mondo ambientalista abruzzese e del Forum acqua non si fa attendere: “Attenderemo al varco l’invasore Renzi”. Non pare aver portato a più miti consigli la lezione della piattaforma petrolifera Ombrina, progetto di nuovo sospeso con l’entrata in vigore dell’emendamento governativo alla Legge di stabilità che vieta nuovamente pozzi di petrolio entro le 12 miglia marine.

Continua a leggere “Passa il decreto che incenerisce. Il Forum: “Attenderemo al varco l’invasore Renzi””

La sporca dozzina di inceneritori. Wwf: ‘D’Alfonso intende combattere l’ennesimo Ufo?’

L’Europa punta al riciclaggio totale, l’Italia invece punta allo sfacelo totale con altri 12 inceneritori  nuovi di zecca da piantare. Gli Stati che in passato li hanno installati ora sono costretti ad accettare rifiuti da tutto il mondo, a prezzi stracciati, per ammortizzare le spese dei vecchi impianti. L’Italia non può rimanere intrappolata in quest’altro circolo vizioso perché la sporca dozzina d’inceneritori fa lievitare a 54 il totale di questi impianti nella Penisola, l’aggiunta è stata decretata dal ministro dell’ambiente, Gian Luca Galletti. Un inceneritore è previsto anche in Abruzzo e “il presidente Luciano D’Alfonso come intende combattere questo ennesimo Ufo?” domanda il Wwf che al ministro dell’Ambiente chiede di ritirare il decreto e di aprire un confronto con il mondo scientifico, le Regioni e le comunità locali. 

Continua a leggere “La sporca dozzina di inceneritori. Wwf: ‘D’Alfonso intende combattere l’ennesimo Ufo?’”

Operativi 42 inceneritori in Italia, presto saranno 54. In Abruzzo? Wwf: ‘No grazie’

Una sporca dozzina di inceneritori in più per polverizzare la Penisola. Per il Wwf Abruzzo è una “Scelta illogica e pericolosa – perché –  L’esposizione alle emissioni da incenerimento rifiuti aumenta il rischio di malformazioni congenite e di numerosi tumori maligni” è indicato anche sul sito ufficiale del ministero della salute, ma il governo impone un altro impianto d’incenerimento in Abruzzo dove, sino ad oggi, sono stati i cementifici, spesso e volentieri, a bruciare rifiuti. L’associazione ambientalista non può che rivolgersi alla Regione affinché difenda i cittadini abruzzesi. L’ok dell’ente territoriale all’inceneritore emergerebbe però dal Parere sullo schema di Dpcm (Decreto del presidente consiglio dei ministri) del 29 luglio, redatto dalla segreteria della Conferenza permanente per i rapporti tra Stato e Regioni, recante una ricognizione degli impianti di incenerimento presenti e futuri nel Paese, fa sapere la consigliera regionale M5S, Sara Marcozzi. 

#lasporcadozzina

Continua a leggere “Operativi 42 inceneritori in Italia, presto saranno 54. In Abruzzo? Wwf: ‘No grazie’”