Tag: idrocarbuti

Fonti fossili: saldi di fine stagione. Adriatico in liquidazione con la Spectrum

Quella della Spectrum è attività di registrazione sismica sottomarina, ne sono convinti i ministeri italiani, quelli croati e persino il Tribunale amministrativo regionale (Tar Lazio) che risponde al ricorso della Provincia di Teramo, di 7 Comuni della costa teramana e di 2 marchigiani ribadendo che ‘Non è attività di ricerca’ quella della società norvegese che può così dare il via ai sondaggi marini con il decreto di compatibilità ambientale rilasciato da Gian Luca Galletti e Dario Franceschini, rispettivamente ministri dell’Ambiente e dei Beni e attività culturali (Mibact). Si spalancano le porte dell’Adriatico selvaggio alla Seabird Northern explorer, la nave norvegese equipaggiata per sondare i fondali marini alla scoperta di chissà cosa da condividere, poi, con chissà quali soggetti dai nomi altisonanti della lista che la società custodisce nel cassetto “grandi compagnie petrolifere del mondo”. 

Continua a leggere “Fonti fossili: saldi di fine stagione. Adriatico in liquidazione con la Spectrum”

Divieto di estrazione di idrocarburi nella aree protette e contigue ok a emendamenti ddl parchi

Roma. “Nel territorio dei parchi e nelle aree contigue sono vietate le attività di prospezione, ricerca, estrazione e sfruttamento di idrocarburi liquidi e gassosi” chiariscono i 5 emendamenti, al disegno di legge di riforma della legge quadro sulle aree protette, approvati oggi all’unanimità in Commissione ambiente alla Camera.

Continua a leggere “Divieto di estrazione di idrocarburi nella aree protette e contigue ok a emendamenti ddl parchi”

Bloccare le Trivelle nelle 12 miglia con un Referendum: Abruzzo occorre far presto

Roma. Stop trivelle, ma soprattutto se le proposte di legge hanno fallito riuscirà il voto dei cittadini ad impedire che altre piattaforme siano installate a meno di 20 chilometri dalla costa Italiana (12 miglia – 19,312 km ). Ai massimi rappresentanti delle regioni è stato chiesto di deliberare per un Referendum abrogativo che metta fine alla vergognosa sanatoria delle trivelle entro le 12 miglia, in prossimità delle coste italiane. L’attività di pressione dei gruppi ambientalisti sarà concentrata, in questi 2 mesi, sui massimi rappresentanti regionali, pacificamente, affinché almeno 5 consigli regionali, entro fine di settembre, decidano di risolvere la questione delle 12 miglia con l’unico strumento di democrazia diretta rimasto.  Continua a leggere “Bloccare le Trivelle nelle 12 miglia con un Referendum: Abruzzo occorre far presto”

Costa delle trivelle. L’Abruzzo occupato per estrarre petrolio di pessima qualità

Pescara. Permessi di ricerca, concessioni di coltivazione e stoccaggio dicono che l’Abruzzo è una regione occupata dai petrolieri per estrarre oltretutto petrolio difficile, di pessima qualità. Un dossier con numeri, dati e analisi sulla deriva petrolifera, che si integra alla proposta di uno sviluppo energetico alternativo, da avviare con un Green act, sono le risposte alla deriva petrolifera, date da Wwf, Legambiente, Italianostra, Lipu, Fai, Cai e Arci regionale che oggi portano avanti la loro campagna di sensibilizzazione contro l’energia fossile, vista la conversione in legge dello Sblocca italia, la capitolazione dell’Abruzzo condannato ad essere un distretto minerario e la condanna a morte per l’energia pulita.  Continua a leggere “Costa delle trivelle. L’Abruzzo occupato per estrarre petrolio di pessima qualità”