Progetti per l’area della ex Filanda per salvare la storia delle Lavoratrici e di Pescara

Non un altro palazzo tra le centinaia che soffocano la città, ma un giardino pubblico, un Centro di documentazione del lavoro femminile e una Casa delle Donne per l’area della ex Filanda, questo chiedono i rappresentanti del Comitato Pro-Filanda che non arretrano di un passo per mantenere saldo il ricordo delle operaie e del contribuito che lavorando duramente le donne diedero alla città di Pescara diventata grande nella storia d’Abruzzo, e anche oltre, grazie a queste instancabili lavoratrici.  Read more

Nel mezzo del cammin in viale delle Metamorfosi

Sulmona (Aq). “Selva selvaggia e aspra e forte che nel pensier rinova la paura. Tant’è amara che poco è più morte” grazie al canto primo dell’Infermo della divina commedia di Dante Alighieri possiamo rendere l’idea di una passeggiata al Peep.

Viale della Metamorfosi Foto Maria Trozzi Report-age.com 27.4.2018
Viale delle Metamorfosi Foto Maria Trozzi

viale delle Metamorfosi foto Maria Trozzi Report-age,.cimn 27.4.2018.JPGIl poeta ci perdonerà. Se non fosse che scrisse la Divina commedia tra il 1308 e il 1320 sospetteremmo per Dante Alighieri una capatina in viale delle Metamorfosi, nei giorni precedenti ai nostri. Stamane passando in quella selva oscura lo spavento non è mancato. Vespe e mosconi a parte, sentire strisciare qualcosa senza darsela a gambe nella speranza che si tratti di una innocua lucertola è da grandi  incoscienti. E noi lo siamo per rubare qualche scatto in quello che dovrebbe essere il giardino attiguo alle nuove abitazioni a canone concordato e a consumo energetico ridotto, ma che confina con una strada trafficata e frequentata soprattutto da mamme con la carrozzina, ciclisti e podisti. Abbiamo pensato soprattutto al dispiacere dei bambini a vedere quei giochi persi tra la giungla dove magari avrebbero potuto divertirsi  quando arriva l’ombra. Lo spazio quadrato del parco giochi è assediato da ortiche e erba alta, i giochi inutilizzati da tempo purtroppo e comunque soffocati dalla vegetazione attorno. Color ruggine poi per dei giovani abeti, altro che sempreverdi questi sono seccati, vinti dal sole del serpentone, che spreco!

mariatrozzi77@gmail.com

 

Alpini a lavoro per restituire Bellezza ai simboli della Patria di Ovidio

Restauro mezzobusti Alpini Report-age.com 26.4.2018Sulmona (Aq). Al via l’opera di restauro programmata dagli alpini, su un’idea del socio Giuseppe Faraglia e grazie alla disponibilità dell’artista Umberto Malvestuto e del figlio restauratore. Così gli alpini del gruppo Giuseppe Tirone di Sulmona son partiti per migliorare e risistemare alcuni importanti simboli della città a cui sono molto legate le penne nere. Tra i simboli presi a cuore il cippo nell’area verde di piazza Carmine, i mezzo busto che rappresentano il colonnello Giuseppe Tirone, medaglia d’argento al valore militare e il caporale Armando Ranucci, medaglia d’oro al valore militare dei giardini pubblici antistante la ex caserma Battisti di viale Mazzini. Non ultimo il mezzobusto di Carlo Tresca, sindacalista anarchico, rivolto all’ingresso del vescovado, in questi giorni gli alpini restaturatori daranno una rinfrescata al simbolo all’ingresso della villa comunale di viale Roosevelt.

Imbrattata la vasca della villa Comunale a Sulmona

Sulmona (Aq). “Un giorno all’improvviso m’innamorai di te” così la prima vasca dei giardini pubblici, da piazza Tresca, è stata scarabocchiata. Alla villa Comunale di Sulmona, un tempo biglietto da visita della Patria di Ovidio, ne capitano davvero di tutti i colori, questa volta è blu la scritta che, con tutta probabilità, una mano inabile ha scarabocchiato con la bomboletta spray. 

Read more

Ambiente. Il candidato Di Giandomenico è il primo a rispondere alle 4 domande

Sulmona (Aq). Tre risposte secche, le prime per il momento, dal candidato sindaco Alberto Di Giandomenico. L’esponente di Sovranità Sulmona sembra avere le idee chiare su come amministrare la città ed è il primo dei 6 candidati alla carica di primo cittadino della città Peligna a rispondere alle domande poste da Report-age.com.

Read more

Siringhe, metadone e buco nel giardino della cattedrale: San Panfilo anche con le pareti imbrattate

Foto Maria Trozzi
Foto Maria Trozzi

Sulmona (Aq). No, non è questa l’incantevole cartolina che intendiamo mostrare della cattedrale di san Panfilo, al di là dell’immagine di facciata quella appena nascosta, a margine, lascia tutti di stucco. Nel giardino antistante il luogo di culto, pochi metri all’angolo, a terra troviamo siringhe, confezioni di metadone e poi scritte sulle pareti esterne che imbruttiscono il duomo. Si rimane davvero senza parole. Read more

Ad un passo da Centrale e Gasdotto Snam. Retroscena del Rete adriatica

Il dossier è frutto di una paziente ricerca giornalistica sul progetto Rete Adriatica. Il lavoro è in continua evoluzione perché  del metanodotto e della centrale di spinta almeno una fase di autorizzazione non sembra essere conclusa e diventa sempre più difficile avere informazioni sugli esiti delle procedure, in barba al principio di trasparenza. Il materiale e a disposizione di chiunque, è il minimo però indicare l’autrice, Maria Trozzi e collegare le informazioni estrapolate da questa pagina al blog Report-age.com senza alterazioni.

Faglia profonda: nel Morrone c’è di più Cippo dei Callitani

Aggiornamenti 1 2, 3 4, 5 , ,  7,  8 , 9 , 10 , 11 e 12

Sulla centrale incombe il Vallonbe dell’inferno

Read more