Tirabassi: “La Provincia cerca in locazione immobile per il De Nino–Morandi

La Provincia dell’Aquila ha pubblicato oggi un avviso per la ricerca, in locazione, di un immobile a Sulmona da destinare a sede dell’istituto tecnico commerciale e per geometri  De Nino – Morandi.

Read more

De Nino Morandi: locali cercasi per il rientro a Sulmona. Musp al Sampieri

É scongiurata, ma solo per il momento, la chiusura dei corsi grazie all’impegno della Provincia dell’Aquila a trovare una sede provvisoria in cui ospitare, a Sulmona (Aq), gli studenti del De Nino-Morandi accolti a Pratola Peligna (Aq). L’ente territoriale così ha garantito la formazione delle prime classi (a ragioneria sono solo 15 iscritti, 13 per geometri) per l’anno 2018/2019 altrimenti compromessa per il calo significativo della popolazione scolastica che dal 2014, anno del trasloco, ha registrato meno 147 tra geometri e ragionieri.

Read more

Sondaggi per la stamberga da demolire di fronte gli istituti tecnico e commerciale

Sulmona (Aq). Sono partiti stamane i sondaggi nel terreno di via Virginia D’Andrea, di fronte l’ingresso principale dei complessi scolastici, chiusi da anni, che un tempo ospitavano gli studenti del Tecnico e del Commerciale della Patria di Ovidio. Read more

Brucia la palestra della scuola per Ragionieri e Geometri di via D’Andrea

Sulmona (Aq). Da via Bafile i vigili del fuoco di Sulmona provano ad entrare dall’ingresso secondario dell’istituto, stranamente aperto. Dall’uscita della palestra esce fumo, nero. Brucia la palestra della scuola. L’incendio si è sviluppato in serata, alcuni dicono di aver avvertito puzza di bruciato già prima delle 19. Brucia un magazzino interno alla scuola a servizio della palestra dell’istituto Morandi – De Nino chiuso da ottobre 2014 perché le ditte che vi hanno lavorato per la ricostruzione, nel post terremoto, sono finite sotto inchiesta. Parte dell’edificio, che interessa le aule per ragionieri, è sotto sequestro sempre da quell’anno su disposizione della procura dell’Aquila.

Aggiornamento 1  e 2

Read more

Sisma 2009. Ricostruzione al palo: rischio crollo in centro a Sulmona, intervengono Vigili del fuoco e Carabinieri

Sulmona (Aq). Pratiche ancora inevase e burocrazia all’ennesima potenza, così muore il capoluogo Peligno. Niente contributi per partire con i lavori di ricostruzione dei già vecchi edifici gravemente lesionati dal terremoto del 2009.  Zeppo di crepe, quello al numero civico 30 di via Francesco Pantaleo, nel cuore del centro storico sulmonese, rischia di crollare per strada e su altri palazzi. I puntellamenti sono quelli dei vigili del fuoco di Foggia, ormai marci e inefficaci. L’area va (ri)messa in sicurezza, di fronte c’è un edificio abitato e il rischio è che le pareti dell’altro finiscano sull’immobile appena ristrutturato. Il rudere va isolato e reso innocuo. “Sono passati 9 anni da quando ho fatto richiesta per i danni del terremoto e per ricostruire, ma il Comune non ha soldi”. Così il proprietario dell’immobile attende che si sblocchi qualcosa a palazzo San Francesco, invano però dall’ufficio sisma non si batte chiodo. Così stamane ha chiamato i Vigili del fuoco di Sulmona per una verifica dello stabile che tutto attorno è stato, di nuovo, transennato. L’uomo è intenzionato a presentare un esposto alla procura della Repubblica di Sulmona e ha chiarito che pagherà di tasca sua i lavori, da avviare subito perché non si può più attendere ancora: “Un’altra scossa e qui crolla tutto” ha detto. Siringhe, rifiuti e cattivi odori nel vicolo del centro storico a fare da cornice a questo ennesimo scandalo sulmonese, con il nastro di sicurezza e i puntellamenti come all’Aquila anni fa. Qui il tempo sembra essersi fermato. Il vicolo è chiuso dall’arco di via degli Archibugi sino all’angolo di via Pantaleo dove le vecchie transenne disposte, secoli fa per la messa in sicurezza e per  tener lontana la gente, sono persino prive di base e si reggono per l’allegria.

Aggiornamento. Proprio poche ore dopo l’annuncio dell’esposto del proprietario della vecchia abitazione di via Pantaleo, sarà un caso, gli amministratori di Sulmona si sono decisi ad avviare i bandi di concorso per assumere personale e, tra gli altri, 2 istruttori geometri part time da impiegare nell’ufficio sisma. Un po’ tardino per riparare, non sembra?

 

mariatrozzi77@gmail.com

 

Ancora Intrusi al de Nino Morandi, inagibile e sequestrato. Nessuno interviene

Sulmona (Aq). La prima parla al telefono, gli altri sorridono quando escono dall’apertura ricavata dalla grata, tra le inferriate dell’Istituto De Nino Morandi. Per loro è un gioco violare, fare qualcosa di proibito, ma quanto costerà questo loro divertimento? Hanno fatto come tanti altri piccoli curiosi prima di loro superando la recinzione della scuola su via Bafile e si sono intrufolati nell’edificio inagibile e sequestrato da anni, tranquillamente, forse hanno anche sottratto qualcosa dai locali. 

Read more

Ragionieri e geometri, la prossima settimana si rientra a scuola

E’ partito già giovedì pomeriggio il trasloco di sedie, banchi e mobili dagli istituti sigillati dell’edificio scolastico che accoglieva ragioneria e geometra in via Virgilia d’Andrea, posti sotto sequestro una settimana fa dalla Guardia di Finanza, su disposizione della Procura de L’Aquila. 

Read more

É deciso, futuri ragionieri e geometri all’Itis di Pratola

Sulmona (Aq)Esprime grande contrarietà alla scelta della Provincia di trasferire gli studenti dell’Istituto tecnico commerciale Antonio De Nino e per geometri Morandi nell’Itis di Pratola Peligna (Aq). Il sindaco Ranalli la considera “Una decisione che appare eccessivamente frettolosa e che soprattutto non ha tenuto conto delle esigenze delle famiglie e dei ragazzi”.

Aggiornamento 1 e 2

Read more