Tag: genitori

La rivolta dei MusPanini. Niente rientro a scuola oggi per un pasto caldo ai giovani studenti

Sulmona (Aq). Niente arredi e attrezzi che l’aggiudicataria dell’appalto avrebbe invece dovuto procurarsi, come indicato nel bando, da qui il ritardo per il servizio di refezione scolastica. A spese dei più deboli che durante la fase più importante della crescita, per una questione di convenienza, devono mangiar panini a scuola tutti i giorni e non si sa per quanto tempo ancora.

Aggiornamento 1, 2, 3 e 4 Continua a leggere “La rivolta dei MusPanini. Niente rientro a scuola oggi per un pasto caldo ai giovani studenti”

Appello di Italica per garantire il servizio mensa ai piccoli di Isola felice

“A Sulmona, a quanto pare, i figli degli amministratori sono già cresciuti e nessuno si occupa dei bambini degli altri che, dagli 11 mesi ai 3 anni, sono accolti nell’asilo Isola felice di viale della Repubblica e da giungo si vedranno negato il servizio mensa” interviene sulla sospensione del servizio Alberto Di Giandomenico, coordinatore del Movimento Italica. Per l’avvio dei lavori di adeguamento del nido (circa 400 mila euro) si preannuncia un altro disservizio per oltre 50 famiglie sulmonesi: l’uscita dei bimbi dal nido già alle ore 13.30 ovvero 3 ore e mezzo prima del previsto con altri disagi per le famiglie.

Aggiornamento Continua a leggere “Appello di Italica per garantire il servizio mensa ai piccoli di Isola felice”

Scuole sicure: ‘I lavori non sono ancora partiti che fine faranno i bambini’

Sulmona (Aq).  “Che fine faranno i bambini di oggi e di domani, iscritti alla Lombardo Radice?” lo chiede in una nota il comitato scuole sicure dopo il silenzio, assordante, dell’amministrazione sul doloroso capitolo scuole sicure.  Continua a leggere “Scuole sicure: ‘I lavori non sono ancora partiti che fine faranno i bambini’”

Container o Musp? Dentro gli Alunni, a giorni la verità sulle potenzialità della struttura d’emergenza

Sulmona (Aq). Accusata di immobilismo, soprattutto per i lavori di messa in sicurezza degli edifici scolastici e per la ricostruzione post sisma, l’amministrazione comunale si difende. “La lentezza è dovuta essenzialmente a carenze di organico sotto-strutturato” spiega stamane l’assessore comunale, Nicola Angelucci, in conferenza stampa nei container(s) installati nel cortile interno dell’ex caserma Cesare Battisti che domani accoglieranno circa 300 giovani studenti, profughi della scuola Mascinagioli, ospitati nella Capograssi, oggi prodi di Sparta. Strano a dirsi, all’età di 6 anni i piccoli spartani venivano strappati alle madri per imparare a combattere, ma non in una ex caserma.

Aggiornamento 1   e 2

Continua a leggere “Container o Musp? Dentro gli Alunni, a giorni la verità sulle potenzialità della struttura d’emergenza”

Scuola Media da Balsorano a San Vincenzo Valle Roveto? In Piazza 400 Genitori Dicono No

Balsorano (Aq). Più di 400 manifestanti questo pomeriggio scenderanno in strada per manifestare contro il trasferimento delle scuole a San Vincenzo valle Roveto. Esattamente, nella delibera del 27 ottobre si indica che le classi della scuola secondaria di primo grado saranno localizzate nel plesso scolastico di San Vincenzo Valle Roveto.

Continua a leggere “Scuola Media da Balsorano a San Vincenzo Valle Roveto? In Piazza 400 Genitori Dicono No”

Ritardi nella Ricostruzione. Studenti a lezione nello scatolone giallo: Esposto del Comitato Scuole Sicure

Sulmona (Aq). La ricostruzione delle scuole va davvero per le lunghe. Le strutture in cui sono costretti a seguire le lezioni, i giovani studenti, non sono un granché. Quest’anno molti di loro  sono finiti nello scatolone giallo, quello che sino a luglio accoglieva il Centro d’igiene mentale. L’esposto dei genitori sulmonesi tenta di far luce sulle responsabilità legate alla messa in sicurezza e alla ricostruzione degli edifici scolastici cittadini, considerando le lungaggini burocratiche e i ritardi inaccettabili nel ripristinare una situazione di normalità per i giovanissimi sulmonesi. La denuncia querela arriva in Tribunale e al Procuratore della Repubblica e il Comitato Scuole sicure chiede una verifica della situazione.

Aggiornamento 1,  e 2 

Continua a leggere “Ritardi nella Ricostruzione. Studenti a lezione nello scatolone giallo: Esposto del Comitato Scuole Sicure”

Ai figli da oggi il doppio cognome: della madre e del padre

L’Aquila. “Da oggi, ai Servizi demografici del Comune dell’Aquila è possibile, con l’accordo tra i genitori al momento della nascita, attribuire ai figli, oltre al cognome del padre, anche quello della madre”. Lo rende noto l’assessore alle Pari opportunità, Monica Petrella, spiegando che l’amministrazione aquilana è tra le prime in Italia a prevedere la possibilità. 

Continua a leggere “Ai figli da oggi il doppio cognome: della madre e del padre”

No doppio turno a scuola, genitori e figli in strada protestano a Pratola

Pratola Peligna (Aq). Fiaccolata di genitori e figli, dalla scuola di valle Madonna, per dire no al doppio turno di lezioni il pomeriggio nell’Istituto tecnico industriale. Ieri, dopo le ore 20, si sono trasformate in manifestazione di protesta le critiche alla decisione presa dal sindaco, Antonio De Crescentis, presidente della Provincia dell’Aquila. La scelta del doppio turno di lezioni nel plesso scolastico è seguita alla lettera di Luciano D’Alfonso in cui il presidente della Regione informa i primi cittadini dei Comuni in aree a rischio sismico che “La faglia di Amatrice è ancora attiva e potrebbe verificarsi una nuova scossa”. Risulta dalla relazione della Commissione grandi rischi inviata ai governatori di Abruzzo, Lazio, Umbria e Marche.

Archivio

Continua a leggere “No doppio turno a scuola, genitori e figli in strada protestano a Pratola”

Sicurezza nelle scuole. Posticipata a Sulmona l’apertura dell’anno scolastico

Sulmona (Aq). Niente scuola il 12 settembre a Sulmona in attesa di risolvere la questione sicurezza per gli alunni affinché possano studiare in ambienti a norma e antisismici.

Attività sospesa sino al 18 settembre nelle scuole pubbliche dell’infanzia, primarie e secondarie 1 grado

Continua a leggere “Sicurezza nelle scuole. Posticipata a Sulmona l’apertura dell’anno scolastico”

Ammonito per minacce ai genitori. É il primo caso di applicazione ad un giovane della normativa su violenza di genere

Pratola Peligna (Aq). S. G. 33 anni, residente a Pratola Peligna, l’altro ieri è stato ammonito per violenza domestica con decreto ( ai sensi dell’art. 3 del Decreto legislativpo n. 93 del 14.08.2013). Eseguito dai poliziotti.

Continua a leggere “Ammonito per minacce ai genitori. É il primo caso di applicazione ad un giovane della normativa su violenza di genere”

Dimenticato l’interrogatorio: il figlio violento potrà riavvicinarsi al padre

Valle Peligna (Provincia dell’Aquila). É durata davvero poco la misura cautelare di allontanamento dall’abitazione di famiglia, disposta nei confronti di un 32enne pratolano a cui il 28 luglio era stato fatto divieto di avvicinamento al padre vittima di incessanti richieste di denaro da parte del figlio. Il 32enne è stato denunciato più volte dal genitore per minacce e violenze, ma fatti così gravi non sono bastati a ricordare che il provvedimento disposto dal gip andava confermato con un  interrogatorio di garanzia che la prescrizione ora rende impossibile. La misura cautelare è decaduta, per una dimenticanza, così il pratolano ora può riavvicinarsi al padre e speriamo davvero che l’incontro non sia fatale per questo povero genitore che è davvero disperato.

Immagine di copertina Nottecriminale.it

Continua a leggere “Dimenticato l’interrogatorio: il figlio violento potrà riavvicinarsi al padre”

Non potranno avvicinarsi ai rispettivi padri: altri figli denunciati per pressanti richieste di denaro a Pratola e Sulmona

Pratola Peligna (Aq). Da Sulmona a Pratola purtroppo il dramma si ripete. La mancanza di lavoro e la crisi economica e di valori mettono a dura prova le famiglie creando tensioni incredibili e, in casi disperati, dilaniano i rapporti tra genitori e figli.

Continua a leggere “Non potranno avvicinarsi ai rispettivi padri: altri figli denunciati per pressanti richieste di denaro a Pratola e Sulmona”