Tag: galletti

Parco Maiella: è tutta colpa tua! ‘J’accuse nostrano’ di 5 associazioni nella Lettera al ministro Galletti

Sulmona (Aq). É un j’accuse al contrario ed è una moda intramontabile in valle Peligna quella di puntare il dito non sui persecutori, ma sul più debole della catena. Così dice il saggio: quand la piand sta a terr, tutt a fa i cipp (quando la pianta cade tutti raccolgono legna) e, da un mesetto, anche per il Parco nazionale della Maiella il discorso è valido. Colpa dell’Ente che non sarebbe stato capace di prevenire e agire, scrivono in una lettera 5 associazioni. Certo, di errori ne sono stati commessi abbastanza, ma ci sembra esagerato l’invito rivolto al ministro dell’ambiente, Gian Luca Galletti, e al presidente della Regione Abruzzo, Luciano D’Alfonso, affinché per l’area protetta “..il prossimo presidente non venga scelto solo sulla base delle solite alchimie politiche locali o, ancor peggio, scegliendo tra politici o ex politici esclusi da altre cariche”.

Aggiornamento

Continua a leggere “Parco Maiella: è tutta colpa tua! ‘J’accuse nostrano’ di 5 associazioni nella Lettera al ministro Galletti”

Svolta sul Piano Lupo: verso l’approvazione, ma senza abbattimenti

Roma. Più di un milione di italiani ha risposto all’appello del WWF #SOSLUPO, l’associazione ambientalista esprime il suo apprezzamento e sostiene la maggioranza delle Regioni che sembrano orientate, con convinzione, verso una rapida approvazione del Piano lupo con lo stralcio del paragrafo relativo agli abbattimenti legali, così come proposto dal presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini. 

Continua a leggere “Svolta sul Piano Lupo: verso l’approvazione, ma senza abbattimenti”

Sos Lupo: 80 mila firme per non abbattere il Lupo e il Wwf va avanti

#Soslupo, la campagna d’informazione e sensibilizzazione al carnivoro, per nulla pericoloso, il Wwf dedica la massima attenzione perché quella del lupo ancora per poco sarà una specie protetta se passerà la versione del Piano nazionale per la conservazione e gestione del lupo in Italia che deroga  e concede di abbattere legalmente i lupi in Italia.

Continua a leggere “Sos Lupo: 80 mila firme per non abbattere il Lupo e il Wwf va avanti”

‘Cementificazione, petrolio, nanismo politico’ le verità del Parco della Costa Teatina

Striscione sul parco della costa teatina

Una prima verità è la cementificazione, per questo la ridefinizione dei confini del Parco nazionale della costa teatina che chiama al ministero le amministrazioni ricadenti nel perimetro della futura area protetta. Ne sono convinte l’Arci, la Costituente per il parco, il Fai, Italia nostra, Legambiente, Pro natura e Wwf che insistono sulla concreta nascita del Parco nazionale della costa teatina che non riesce a risplendere di luce propria. Con il Presidente della Regione, Luciano D’Alfonso, i sindaci della costa teatina sono convocati per rivedere quanto elaborato dal commissario alla perimetrazione Pino De Dominicis.

Immagine di copertina Trozzi, Pescara 2012

Continua a leggere “‘Cementificazione, petrolio, nanismo politico’ le verità del Parco della Costa Teatina”

Lupi nel Parco della Costa Teatina: l’incontro che fa discutere

Roma. Fa discutere e non poco, la convocazione del ministro dell’ambiente, Gian Luca Galletti, del tavolo per discutere ancora del Parco della costa Teatina. Galetti ha invitato i presidenti della Regione Abruzzo e della Provincia di Chieti e i sindaci. L’unico a non essere stato invitato, fa notare qualcuno, è proprio il commissario Giuseppe de’ Dominicis che ha chiuso con la perimetrazione dell’area protetta lo scorso settembre. Prima di lasciare l’incarico De Dominicis ha però dettato le scadenze per la firma del decreto presidenziale che istituisce ufficialmente il Parco nazionale. Nemmeno a dirlo, quelle date sono andate a vuoto, tant’è che il governatore d’Abruzzo, Luciano D’Alfonso, ha rinviato le carte della perimetrazione dell’area protetta alla commissione regionale. La scusa è che le cartine per definire i confini del Parco erano un po’ vecchiotte anche se ancora in uso, così si temporeggia. 

Continua a leggere “Lupi nel Parco della Costa Teatina: l’incontro che fa discutere”

Metà dei Parchi nazionali allo sbando. Le associazioni: ‘Intervenga il ministro Galletti’

La metà dei parchi nazionali è in condizione precaria, per questo si chiede un immediato intervento del ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti nella lettera firmata da Cai (Club alpino italiano), Cts,  Italia nostra, Legambiente, Lipu (Lega italiana protezione uccelli, Mountain wilderness, ProNatura, Touring club italiano e Wwf.

Aggiornamento

Continua a leggere “Metà dei Parchi nazionali allo sbando. Le associazioni: ‘Intervenga il ministro Galletti’”

Metanodotto Snam: gli Usi Civici salveranno dal gasdotto Sulmona – Foligno

Metanodotto 2014L’Aquila. Ne avevamo parlato e oggi ci dà ragione una lettera del presidente dell’amministrazione separata dei beni di uso civico di Paganica e San Gregorio. Fernando Galletti scrive infatti alla Procura della Repubblica dell’Aquila sul fatto dei terreni ad uso civico che nell’aquilano, soprattutto quelli dei comuni limitrofi alla città capoluogo di regione, sono riconducibili ad una amministrazione separata dei beni in quanto sono ad uso civico e, in breve, mancando un cambiamento di destinazione d’uso non possono ospitare il metanodotto Snam, il Rete Adriatica: segmento Sulmona – Foligno. Saranno forse gli usi civici ad impedire la realizzazione del metanodotto? Continua a leggere “Metanodotto Snam: gli Usi Civici salveranno dal gasdotto Sulmona – Foligno”

Ombrina e Comitato Via. L’appello dei Parlamentari M5S: “Ministri bloccate l’iter e non firmate”

NO Ombrina 13.4.2013 Foto Trozzi
Foto Maria Trozzi

Dopo l’interrogazione alla Camera dei deputati, dell’onorevole Federica Daga, i parlamentari abruzzesi del Movimento 5 Stelle scrivono e inviano una lettera ai ministri Gian Luca Galletti (ambiente) e Dario Franceschini (beni e attività culturali) per chiedere con estrema urgenza di bloccare l’iter autorizzativo di Ombrina e di non firmare il decreto di Via (Valutazione di impatto ambientale) dopo le notizie emerse la settimana scorsa in merito ad alcuni componenti del comitato tecnico del ministero. Continua a leggere “Ombrina e Comitato Via. L’appello dei Parlamentari M5S: “Ministri bloccate l’iter e non firmate””

Ombrina nell’Onda ambientalista abruzzese: i ministri Galletti e Franceschini non firmino

L’inchiesta de Il Fatto Quotidiano e 2 interrogazioni, una alla Camera dei deputati e una al Parlamento europeo, sollevano dubbi su alcuni componenti della Commissione chiamata a valutare i progetti di opere ad impatto ambientale da realizzare in Italia. Piani che espongono molte di quelle megastrutture, discutibili per gli ambientalisti, come zizzania da spargere in tutta la penisola cooptata nella Strategia energetica nazionale . Continua a leggere “Ombrina nell’Onda ambientalista abruzzese: i ministri Galletti e Franceschini non firmino”

D’Orsogna scrive a D’Alfonso: “Progetto Ombrina, nessuno lo vuole, ma dipende da lei”

Maria Rita D'OrsognaCe n’è per tutti nella lettera che la ricercatrice Italo americana, Maria Rita D’Orsogna, scrive al presidente della Regione Abruzzo Luciano D’AlfonsoOmbrina non s’ha da fare, scrive la D’Orsogna ricordando i fallimenti del presidentre emerito Gianni Chiodi, del ponziopilatesco Giovanni Legnini, senza mai dimenticare i bravi comunicatori Fabrizio Di Stefano, Stefania PezzopaneMauro Febbo. A D’Alfonso la ricercatrice si rivolge anche con questo accorato consiglio: “Se lei si spenderà per Ombrina senza accettare nessun compromesso, la gente non potrà altro che amarla e rispettarla”. Continua a leggere “D’Orsogna scrive a D’Alfonso: “Progetto Ombrina, nessuno lo vuole, ma dipende da lei””

Interrogazione dei Parlamentari 5 stelle sullo “scoppio” del gasdotto di Pineto

Teramo. Sulla esplosione del gasdotto di Mutignano, frazione di Pineto (Te) Gianluca Vacca, Andrea Colletti e Daniele  Del Grosso, parlamentari a 5 stelle, presentano un’interrogazione al presidente del consiglio dei ministri, Matteo Renzi, e al ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, Gian Luca Galletti. Continua a leggere “Interrogazione dei Parlamentari 5 stelle sullo “scoppio” del gasdotto di Pineto”

Mazzocca: “L’Abruzzo cabina di regia per rilanciare il PATOM”. Melilla: “Costituire al più presto la banca del seme”

Mario Mazzocca ass reg. ambiente
Mario Mazzocca

Abruzzo. Rilanciare il Piano d’azione per la tutela dell’orso bruno marsicano, coordinando l’attività degli enti e con la Regione finalmente presente per una gestione adeguata delle risorse del territorio, per restituire all’Abruzzo il titolo e il ruolo di Regione Verde d’Europa senza che si sovrappongano le competenze. E’ l’antidoto per combattere la mortalità illegale dell’orso, sono queste le azioni che l’assessore regionale all’ambiente, Mario Mazzocca, intende portare avanti con tutti i soggetti impegnati nella gestione del Pantom e per la tutela dell’Orso bruno marsicano. Le sollecitazioni prodotte dagli ultimi tragici eventi innescano e anticipano l’azione che la giunta regionale aveva già in programma di attivare.

Gianni Melilla
Gianni Melilla

Intanto a Roma il deputato di Sel, Gianni Melilla,  presenta al ministro Galletti un’ Interrogazione sulla morte del mammifero, avvenuta nel territorio di Pettorano sul Gizio (Aq), per sostenere l’azione del Parco nazionale d’Abruzzo e costituire, da subito, la banca del seme per la conservazione dell’orso bruno marsicano.   Continua a leggere “Mazzocca: “L’Abruzzo cabina di regia per rilanciare il PATOM”. Melilla: “Costituire al più presto la banca del seme””

Tar boccia declassamento sito Valle del Sacco. Sarà possibile anche per il Saline?

zRaB0h2JxWsQqb3YM5btZELMb6Fg31uAZ8TU2CYcmDPJRPcP8hCQyhDQlkM44xnQ4sJEOjUvKWqiG6PSMrBkaA==--C’è ancora speranza per le tredici Regioni italiane, inclusa l’Abruzzo che si sono viste consegnare, per la bonifica, ben 18 tra i territori più contaminati del Paese, prima individuati tra i 57 Siti di interesse nazionale poi declassificati a Siti di interesse regionale, per effetto del decreto dell’11 gennaio 2013. Continua a leggere “Tar boccia declassamento sito Valle del Sacco. Sarà possibile anche per il Saline?”

Siti militari come aree industriali con il decreto 91/2014

Foto Maria Trozzi
Cartolina del Comitato cittadini valle Futura

Il Movimento 5 stelle è già all’opera, con i deputati della Commissione Ambiente alla Camera, per intervenire sul decreto 91/2014. Continua a leggere “Siti militari come aree industriali con il decreto 91/2014”