Tag: fuga

Fuitina 2.0: tentativo fallito anche questa volta per il giovane Pakistano

É una sorta di fuitina 2.0 con lui che parte da Brescia e arriva di nuovo a Sulmona (Aq) per portar via la ragazza, ospite di una casa famiglia, minore. Stiamo imparando a conoscerlo questo giovane pakistano 19enne che, in media, una volta al mese prova a far scappare dalla struttura sulmonese la sua fidanzata.  Continue reading “Fuitina 2.0: tentativo fallito anche questa volta per il giovane Pakistano”

Fugge per evitare l’arresto, albanese in manette

San Benedetto dei Marsi (Aq). É stato fermato per un semplice controllo Urim Murra albanese 23enne che appena visti i Carabinieri se l’è data a gambe levate perchè destinatario di un ordine di carcerazione. I militari dell’Arma lo hanno preso e assicurato alla giustizia.

Continue reading “Fugge per evitare l’arresto, albanese in manette”

Ritrovato 16enne allontanatosi da 5 giorni, a Pescara

Pescara. Giornate di ricerche serrate per i militari della stazione Carabinieri di Pescara scalo che l’8 aprile hanno ricevuto la denuncia di scomparsa del figlio 16enne di origine slovacca, da una madre preoccupata del mancato rientro del ragazzo sparito dalla sera precedente. Finalmente il giovane è stato ritrovato ed è in buone condizioni.

Continue reading “Ritrovato 16enne allontanatosi da 5 giorni, a Pescara”

Furti. In trappola, arrestato uno dei topi d’appartamento

Pescara. I topi d’appartamento, ormai in trappola, si sono lanciati dal secondo piano pur di non essere acciuffati dai Carabinieri intervenuti tempestivamente sul posto,  grazie a una segnalazione. Nella tarda serata di ieri il Nucleo operativo e radiomobile di Pescara ha così tratto in arresto, in flagranza di reato di furto in abitazione, Artimis Nikolli, albanese 24enne incensurato.

Continue reading “Furti. In trappola, arrestato uno dei topi d’appartamento”

Profughi a Sulmona. Stamattina è fuggita la prima nigeriana

profughiSulmona (Aq). A quanto pare non si è sentita “a casa” se nonostante le premure, la solidarietà e l’accoglienza della comunità sulmonese si è allontanata dall’appartamento che le era stato assegnato senza fare più ritorno. Si tratta di uno dei 20 profughi ospitati a Sulmona, per l’esattezza parliamo di una giovanissima ragazza, appena maggiorenne, di origine nigeriana. Continue reading “Profughi a Sulmona. Stamattina è fuggita la prima nigeriana”

Dopo il furto fuggirono, lasciando i documenti nell’auto. Fermati i ladri di rame

Tagliacozzo (Aq). Questa volta sono rumeni i ladri di oro rosso, i carabinieri di Tagliacozzo hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Tribunale di Avezzano, nei confronti di Pelin Mihai, 26 anni, e Rosca Mihaita, 23 anni, residenti a Tagliacozzo.
Continue reading “Dopo il furto fuggirono, lasciando i documenti nell’auto. Fermati i ladri di rame”

Sulmona. Falso allarme Aviaria in ospedale

OspedaleL’avventatezza di una operatrice del santissima Annunziata poteva avere conseguenze ben più gravi tra la popolazione e lanciare un allarme Aviaria senza alcun fondamento, praticamente falso, non dovrebbe accadere in una struttura ospedaliera. I medici hanno smentito categoricamente la voce circolata nel primo pomeriggio di ieri, la fuga di false notizie dall’interno del nosocomio è il frutto di una serie concatenata di equivoci e di strane ossessioni. Fosse stato vero, l’allarme Aviaria lanciato, i medici sarebbero stati costretti immediatamente a denunciare il fatto. Due diversi episodi di ospedalizzazione, tra loro separati, sono stati letti in una unica direzione da una mente ossessionata e così sono stati male interpretati come pericolo di contagio che non risulta affatto. Sono infatti differenti le ragioni dei ricoveri di due persone, in rapporto di parentela, nel reparto di rianimazione, mai entrate in coma a differenza di quanto dicono le voci sul falso allarme Aviaria lanciato all’interno della struttura sanitaria e, dopo l’orario di lavoro, diffuso all’esterno! La psicosi passa per una terza persona che per un malore si fa controllare, è amico di uno dei due degenti monitorati in rianimazione e dopo le cure del caso non sarebbe stato nemmeno ricoverato.

I primi esami batteriologici sulle persone ricoverate in rianimazione sono negativi. Per domani si attendono gli esiti di altre analisi ancora più specifiche, puntuali e dettagliate eseguite appena qualche ora fa. L’insufficienza respiratoria del paziente più giovane sarebbe legata a patologia conosciuta, da tempo, dai medici. Gli esiti di controlli ed analisi sono stati così veloci da bruciare le falsità raccontate e fugare ogni dubbio. Chi ha diffuso incautamente e sciaguratamente le voci di un probabile contagio per influenza aviaria poteva gettare nel panico un intero comprensorio. Parliamo di procurato allarme, reato punito penalmente, per gravi fughe di notizie inconsistenti! mtrozzi