Tag: foligno

Tap, per il governo italiano costa troppo dire NO. Non si arrende la valle Peligna

Tap, dire no costa 20 miliardi di euro e, per il governo, l’Italia non può permetterselo. “Nelle prossime 24-36 ore prenderemo una decisione, ma il sentiero è molto stretto” così la ministra per il Sud, Barbara Lezzi, che considera troppo costoso per la Penisola evitare il Trans adriatic pipeline (Tap), gasdotto per trasportare il gas azero sino in Italia, in Puglia che si aggancia ad unaltra contestata infrastruttura, il metanodotto Rete adriatica Snam, di cui il tracciato Sulmona-Foligno è in fase finale di autorizzazione. Servirebbe questo per superare la dipendenza dal gas russo e dipendere dal gas dell’Azerbaigian. In queste ore l’Aquila ha accolto l’ambasciatore dell’Azerbaigan, Mammad Ahmadzada. Al centro del colloquio con il presidente del consiglio regionale, Giuseppe Di Pangrazio, gli scambi commerciali. L’ambasciatore ha invitato Di Pangrazio a Baku, capitale della ex repubblica sovietica. Continua a leggere “Tap, per il governo italiano costa troppo dire NO. Non si arrende la valle Peligna”

Dopo il Larino Chieti, Vas da garantire anche per il gasdotto Sulmona-Foglino e centrale di spinta

Gli ecologisti chiedono che la Valutazione ambientale strategica (Vas) sia prevista anche per il metanodotto da realizzare sulla dorsale Appenninica, in area amassimo rischi sismico, incluso il tratto Foligno-Sestino e la centrale di spinta di Case Pente di Sulmona (Aq). La mancata Valutazione ambientale strategica sarebbe tra i principali vizi procedurali del progetto Rete adriatica. La Vas per il gasdotto Larino-Chieti che il ministro dell’Ambiente Giuseppe Costa ha disposto con parere è un passaggio promettente anche per la valle Peligna.  Continua a leggere “Dopo il Larino Chieti, Vas da garantire anche per il gasdotto Sulmona-Foglino e centrale di spinta”

Necrostoria del Tubo. Metanodotti esplosi per frane, smottamenti, problemi agli impianti e cedimenti

L’anno nero dei metanodotti è stato sicuramente il 2004 con 8 esplosioni, una nel 2014, 3 nel 2015 sino ad arrivare all’incidente recentissimo di metà dicembre in Austria nella hub del gas naturale di Baumgarten, purtroppo una vittima e decine di feriti è l’amaro bilancio dell’esplosione. Sulle cause spesso è difficile fare chiarezza e così siamo ancora appesi al filo per sapere come mai sia esploso, nel 2015 a Mutignano di Pineto (Te), un metanodotto che è quasi la metà del diametro dei tubi che si vogliono interrare in valle Peligna. Nonostante questo, chi ambisce a creare uno snodo europeo del trasporto del metano continua a rassicurare sulle sue strutture che sarebbero sicure. Ieri su Tg3 Abruzzo, edizione delle ore 14, un altro portavoce della multinazionale del gas naturale ha fatto capire, con tono sereno e a modo, che i suoi metanodotti non sono mai esplosi a causa del sisma. I metanodotto in Italia esplodono per molto meno a leggere l’elenco degli incidenti dei gasdotti di questi ultimi anni ricostruito da Report-age.com.

Continua a leggere “Necrostoria del Tubo. Metanodotti esplosi per frane, smottamenti, problemi agli impianti e cedimenti”

Gasdotto Sulmona-Foligno, nulla di fatto, altri 2 incontri istruttori per arrivare all’autorizzazione

Roma. Prima di convocare un’altra riunione i dirigenti del Mise, ministero dello sviluppo economico, contatteranno l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) per approfondire la questione del rischio sismico. I tubi del Rete adriatica attraverseranno i crateri dove si sono manifestati i più recenti e devastanti terremoti italiani. Per parte della struttura, strategica dicono ai vertici, si è appena conclusa la prima istruttoria del tracciato Sulmona-Foligno, indetta da Annalisa Cipollone, capo dipartimento della presidenza del consiglio dei ministri. Il Movimento 5 stelle, Wwf e Legambiente hanno chiesto di rinviare l’incontro, ma il confronto oggi si è svolto. Dal dipartimento hanno ammesso che occorrono altre 2 riunioni per perfezionare l’istruttoria, prima di rinviare la decisione ai vertici per un’altra autorizzazione che interessa sempre il metanodotto Rete adriatica, quasi 700 km di condotta per spingere, per mezzo della centrale di compressione autorizzata a marzo e da costruire a Sulmona (Aq), il gas naturale a Nord passando per aree a massimo rischio sismico. Parliamo del metano, fonte fossile, che la Snam venderà all’Europa con enormi profitti soprattutto con enormi sacrifici, anche in termini di sicurezza, per le popolazioni assoggettate all’opera della multinazionale. Nulla di fatto dunque, il copioso fronte del no abruzzese ha ribadito la contrarietà al progetto Snam.

Continua a leggere “Gasdotto Sulmona-Foligno, nulla di fatto, altri 2 incontri istruttori per arrivare all’autorizzazione”

Il Wwf sull’anomalia italiana: diminuiscono i consumi, aumentano i gasdotti

Dopo le osservazioni sul metanodotto Sulmona-Foligno segmento del tracciato del Rete adriatica, gasdotto che invece di attraversare la costa passa in area a massimo rischio sismico,il Wwf interviene anche sul tracciato del metanodotto Larino-Chieti: “ennesima opera sostanzialmente inutile e dannosa per il territorio” precisa l’associazione ambientalista.

Continua a leggere “Il Wwf sull’anomalia italiana: diminuiscono i consumi, aumentano i gasdotti”

Metanodotto Sulmona-Foligno: i liceali del Fermi incontrano gli esperti

di Nino Giuseppe Critelli

Liceo scientifico Fermi Forum Report-age.com 21.01.2016Sulmona (Aq). Mattinata di dibattito presso l’Aula Magna del Liceo Scientifico Enrico Fermi a Sulmona dove si è discusso della questione del metanodottoe della centrale di spinta del metano, progetto avviato già nel 2004 dall’azienda Snam Rete Gas Spa anche se il nostro territorio sembra se ne sia accorto solo recentemente … forse troppo tardi.

Foto copertina Giusy Spacone

Continua a leggere “Metanodotto Sulmona-Foligno: i liceali del Fermi incontrano gli esperti”

Faglia del Morrone: la più pericolosa per l’Ingv e insistono con centrale e gasdotto Snam

Sulmona (Aq). Ad una decina di metri sotto la faglia del Morrone c’è qualche altra cosa e ad una decina di metri sopra la stessa faglia allora andrebbe osservato un principio, quello di precauzione, se la procedura è quella di autorizzazione della centrale di spinta metano Snam e del metanodotto Brindisi Minerbio che ricomprende il tratto di gasdotto Sulmona-Foligno, in fase finale di autorizzazione. Soprattutto per l’impianto fanno temere le  4 condotte parallele di collegamento (aggiunte a quelle del metanodotto da 120 cm di diametro ciascuna) e per non farci mancare niente il dissesto idrogeologico documentato, anche in passato nel vallone che accoglierà le coppie di condotte.

Aggiornamento 1, 2 e 3

Continua a leggere “Faglia del Morrone: la più pericolosa per l’Ingv e insistono con centrale e gasdotto Snam”

Dopo 28 anni Roccaraso tra le tappe d’arrivo del Giro d’Italia e VII tappa che parte da Sulmona

 Roccaraso (Aq). Ci sono voluti 28 anni per rientrare tra le tappe del Giro d’Italia all’Alto Sangro ed è anche vero che per roccaraso ” è stato un impegno economico importante che porterà notevoli risvolti mediatici e in tantissimi conosceranno il nostro stupendo territorio, soprattutto il nostro straordinario comprensorio sciistico tra i primi in Europa, con 160 km di piste con impianti di risalita all’avanguardia” frasi a freddo del sindaco di Roccaraso, Francesco Di Donato, appena saputo che Roccaraso sarà il primo arrivo in salita, sesta tappa, del XCIX Giro d’Italia che si svolgerà dal 6 al 29 maggio 2016. L’impegno che i ciclisti daranno per raggiungere la località turistica montana  solleticherà pronostici e intuizioni sui possibili campioni della corsa rosa.

#CorsaRosa Continua a leggere “Dopo 28 anni Roccaraso tra le tappe d’arrivo del Giro d’Italia e VII tappa che parte da Sulmona”

Le sfumature di grigio di un tavolo per la Centrale Snam convocato il 30 aprile

Roma. La presidenza del consiglio dei ministri riunirà attorno a un tavolo, giovedì 30 aprile a Roma, enti ed istituzioni coinvolte dalla realizzazione della centrale di compressione del gas naturale della Snam da realizzare a Sulmona (Aq), in località Case Pente. Ministeri, Regione Abruzzo e Comune di Sulmona risultano tra gli invitati.

Continua a leggere “Le sfumature di grigio di un tavolo per la Centrale Snam convocato il 30 aprile”

La Snam tira fuori la carta jolly. Autorizzazione metanodotto Sulmona-Foligno rinviata ancora

Roma presidio M5S Report-age.com 2015Roma. E’ stata rinviata ancora di settimane, senza fissare una data precisa, la Conferenza di servizi del procedimento spezzettato per l’autorizzazione del metanodotto Rete adriatica della Snam, questa fase interessa solo 169 km della condotta di 687 kche attraverserà l’Italia intera, in Abruzzo il tratto del  gasdotto da autorizzare è il Sulmona-Foligno. Continua a leggere “La Snam tira fuori la carta jolly. Autorizzazione metanodotto Sulmona-Foligno rinviata ancora”

Il tubo esploso a Mutignano è metà del gasdotto Sulmona-Foligno. Ambientalisti: Fermate l’opera

gasdottoSulmona (Aq). Dopo l’esplosione del gasdotto Snam nella frazione Mutignano a Pineto (Te), dimensioni del tubo meno della metà di quelle previste per il metanodotto Rete adriatica e per il segmento Sulmona-Foligno, i Comitati cittadini per l’ambiente condividono la scelta dell’assessore regionale all’ambiente e alla Protezione civile, Mario Mazzocca, che oggi chiede al ministero dello sviluppo economico di fermare le procedure per l’autorizzazione del mega impianto della Snam, mettendo al primo posto il fattore sicurezza e richiamandosi al principio di precauzione. Uno stop chiesto per garantire ulteriori verifiche sul progetto, così chiedono da tempo anche i Comitati cittadini per l’ambiente perché sono davvero troppi i rischi e l’elenco degli incidenti sui gasdotti sta diventando davvero un papiro! Soprattutto gli ambientalisti abruzzesi domandano all’esecutivo nazionale di rivedere la sua posizione di acritica accettazione del mega gasdotto Rete adriatica di 687 km, una infrastruttura di mero attraversamento territoriale che la multinazionale del gas intende far passare, a tutti i costi, lungo la dorsale appenninica sottolineano gli attivisti peligni.

Aggiornamento1 2

Continua a leggere “Il tubo esploso a Mutignano è metà del gasdotto Sulmona-Foligno. Ambientalisti: Fermate l’opera”

Comitati per l’ambiente: “Governo nazionale schierato a fianco della Snam”

Ambientalisti dinanzi al Mise Roma Report-age.com 2015Roma. I comitati cittadini per l’ambiente di Sulmona (Aq) avevano chiesto di poter assistere con un rappresentante ai lavori della Conferenza di servizi che ieri avrebbe dovuto pronunciarsi sull’autorizzazione del metanodotto Sulmona-Foligno, ma la decisione è stata rinviata . La dirigente del ministero, Concetta Cecere, ha respinto la richiesta dei comitati, a quanto sembra, sostenendo che sono soggetti portatori di interessi privati.  Continua a leggere “Comitati per l’ambiente: “Governo nazionale schierato a fianco della Snam””

Metanodotto. Sit-in comitati a Roma, l’incontro al Mise è in corso

Roma. La Conferenza di sevizi per l’autorizzazione del metanodotto Sulmona-Foligno è in corso, all’ingresso del ministero dello sviluppo economico gli ambientalisti manifestano con un presidio. Faccia a faccia tra l’assessore regionale Mario Mazzocca e il leader del comitato sulmonese cittadini per l’ambiente Mario Pizzola, quest’ultimo era entrato fortemente in polemica proprio qualche giorno fa proprio con l’assessore che più di tutti si era impegnato per superare le criticità dell’opera della Snam.  Continua a leggere “Metanodotto. Sit-in comitati a Roma, l’incontro al Mise è in corso”