Tag: finanza

Maxi sequestro da 5 milioni eseguito dalla Guardia di Finanza alla Accord Phoenix

Sotto la lente d’ingrandimento degli investigatori della Guardia di finanza dell’Aquila, coordinati dal sostituto procuratore della Repubblica David Mancini, è finita una società aquilana, la Accord phoenix, che ricava materie prime dal trattamento dei rifiuti elettronici. I 3 responsabili della società per azioni sono accusati d’indebita percezione di contributi statali (art. 316ter codice penale) e dopo il sequestro delle Fiamme gialle la multinazionale annuncia di lasciare l’Italia.

Aggiornamento Continua a leggere “Maxi sequestro da 5 milioni eseguito dalla Guardia di Finanza alla Accord Phoenix”

Massiccia presenza di Forze dell’Ordine in città con Periferie sicure conclusa con un arresto

Per i tanti che si sono incuriositi della massiccia presenza di forze dell’ordine in questi giorni, anche in valle Peligna e in Marsica, possiamo finalmente chiarire che è stata condotta, tra  Sulmona, Avezzano e l’Aquila, una massiccia attività di Polizia nell’aquilano. Per dare forma e consistenza all’operazione Periferie Sicure, svolta per il contrasto dell’illegalità diffusa, sono state battute a tappeto le aree periferiche delle città  della provincia aquilana con l’obiettivo di contrastare l’attività di spaccio di sostanze stupefacenti tra i giovani. Appena conclusa, l’operazione ha portato all’arresto di uno spacciatore.

Continua a leggere “Massiccia presenza di Forze dell’Ordine in città con Periferie sicure conclusa con un arresto”

Società marsicana evade 15 milioni di euro

L’Aquila e provincia. La Compagnia della Guardia di finanza di Sulmona ha concluso un’attività di polizia tributaria nei confronti di una società di capitali operante nella Marsica in vari settori commerciali, che non ha adempiuto agli obblighi previsti dalla normativa fiscale evadendo 15 milioni di euro.

Continua a leggere “Società marsicana evade 15 milioni di euro”

Furbetti del cartellino. Il sindaco: ‘Chiudere presto l’indagine, si rischia la paralisi’

Sulmona (Aq). Il sindaco di Sulmona, Annamaria Casini, chiede che le indagini si chiudano il prima possibile perché con metà dei dipendenti comunali indagati per assenteismo si rischia la paralisi a palazzo San Francesco. Lo scenario sembra catastrofico se non fosse per questioni di logica: cosa ha rischiato palazzo San Francesco sino ad ora se in 46 non sembra abbiano lavorato, almeno in questi 7 mesi certificati dai controlli della Fiamme gialle? Sulmona può contare su una lunga schiera di pubblici impiegati, forse stacanovisti, che sono bastati a non far crollare la città e che forse bastano per un’amministrazione come questa. Il fardello è ricaduto sui 56 dipendenti che hanno adempiuto i loro compiti. La paralisi è stata evitata già da molto tempo, crediamo.

Prima parte Inchiesta furbetti del cartellino

Continua a leggere “Furbetti del cartellino. Il sindaco: ‘Chiudere presto l’indagine, si rischia la paralisi’”

Avezzano. Sequestrati beni a famiglia di etnia rom, misura proposta dal questore Terribile

Avezzano (Aq). Polizia di Stato e Guardia di finanza dell’Aquila, in esecuzione di una misura di prevenzione patrimoniale disposta dal tribunale dell’Aquila su proposta del questore Alfonso Terribile, hanno sottratto oggi alla disponibilità di una famiglia di Avezzano, di etnia rom e legata al clan Casamonica, un ingente patrimonio mobiliare e immobiliare.

Continua a leggere “Avezzano. Sequestrati beni a famiglia di etnia rom, misura proposta dal questore Terribile”

Assenteismo: controlli della Finanza negli uffici del Comune di Sulmona

Sulmona (Aq). Non sarebbero i primi controlli eseguiti dalla Guardia di finanza negli uffici di palazzo San Francesco, soprattutto nell’ufficio comunale del personale, per arginare il fenomeno dell’assenteismo.

Continua a leggere “Assenteismo: controlli della Finanza negli uffici del Comune di Sulmona”

Scuole sequestrate: ricostruite in parte e male

Sulmona (Aq). Sono 2 gli istituti scolastici che a Sulmona sono stati posti sotto sequestro dalla Guardia di Finanza, su disposizione della Procura dell’Aquila. Sono 7 gli indagati per falso e truffa ai danni dello Stato collegabili ad un progetto costato, complessivamente oltre 30 milioni di euro per l’adeguamento antisismico delle scuole nell’aquilano. Gli istituti interessati dal più recente provvedimento della Procura dell’Aquila ospitano quest’anno 320 studenti, le lezioni restano sospese fino a giovedì per individuare una sede idonea, l’Itis di Pratola Peligna. Intanto, gli studenti lanciano un appello al sindaco Giuseppe Ranalli e ai sulmonesi perché la comunità Peligna sostenga la loro battaglia culturale e sociale di rimanere nel capoluogo peligno.

Aggiornamento 1 e 2 Continua a leggere “Scuole sequestrate: ricostruite in parte e male”