Tag: fiab

Domenica in bici verso 2 antiche chiese Rupestri

Domenica bici-trekking alla scoperta di 2 antiche chiese rupestri da Sulmona verso Pacentro con l’associazione Bicincontriamoci Fiab. Si tratta di Sant’Angelo in Vetuli, uno dei più antichi esempi di arte alto-medievale in Abruzzo realizzato su un tempio mitraico e ancora San Leopardo sito poco conosciuto costruito su un colle nelle vicinanze del bivio per Cansano, sempre nell’aquilano, un tempo snodo di collegamento tra diversi siti pagani di produzione e preghiera a Sud del comprensorio.

Continue reading “Domenica in bici verso 2 antiche chiese Rupestri”

In bici alla riscoperta delle Fontane storiche sulmonesi

L’evento Pedalando alla ricerca delle antiche fontane è rinviato a martedì 31 luglio. L’appuntamento è alle ore 21 a piazza XX settembre, Il tema dell’acqua è il filo conduttore del giro serale, partenza dal monumento dedicato all’illustre concittadino Ovidio, poeta latino. Il contributo di 3 euro per l’assicurazione è ridotto ad  1 euro per i soci Fiab.

Incontro su Mobilità sostenibile. Fiab Bicincontriamoci: ‘Commercianti assenti’

Sulmona (Aq). Al recente incontro dell’associazione Fiab Sulmona Bicincontriamoci per illustrare i progetti in cantiere erano assenti i rappresentanti dei commercianti del centro storico che, tra l’altro, chiedono di rivitalizzare il centro con iniziative importanti, migliorandone la viabilità e rimodulando anche la Zona a traffico limitato perché non fanno affari. Sottolineano dall’associazione ambientalista ” Sarebbe stata senz’altro una buona occasione anche per loro che vorrebbero un centro storico acceso farsi accendere dalle nostre proposte, ascoltarci e confrontarci, ma per l’ennesima volta nessuno si è presentato, assenti”.

Aggiornamento

Continue reading “Incontro su Mobilità sostenibile. Fiab Bicincontriamoci: ‘Commercianti assenti’”

Fiab ai candidati alle Politiche chiede della mobilità. Obiettivo: -20% di mezzi privati in circolazione

Il coordinamento Fiab Abruzzo-Molise (Federazione italiana amici della bicicletta) chiede ai candidati del 4 marzo di esprimersi sui temi relativi alla mobilità e, in particolare alla mobilità ciclistica. In particolare l’obiettivo per la prossima legislatura è la dieta del traffico
 cioè la riduzione degli spostamenti motorizzati, in favore di quelli pedonali e ciclistici. La bicicletta può essere una soluzione, riferisce Fiab, ma aggiungiamo sempre e solo per chi è in buone condizioni di salute. La percentuale di chi deve utilizzare necessariamente l’auto privata supera di molto il 40% degli spostamenti modali, soprattutto se consideriamo il fatto che la popolazione invecchia. Fiab propone di diminuire del 20% i mezzi privati in circolazione con alcune azioni.

Aggiornamento

Continue reading “Fiab ai candidati alle Politiche chiede della mobilità. Obiettivo: -20% di mezzi privati in circolazione”

Laboratori Gran Sasso c’è anche il Rischio Sismico. Il punto della situazione con l’Osservatorio H2O

Teramo. Non solo il caos nella gestione di una eventuale emergenza acqua del Gran Sasso, per non ripetere gli errori di maggio scorso, non solo la mancanza di partecipazione della cittadinanza alla pianificazione e alla programmazione degli interventi di messa in sicurezza del sito e degli esperimenti dei Laboratori di Fisica nucleare, ai problemi di comunicazione e informazione per le attività di ricerca svolti nell’area, dagli scienziati impiegati nell’Istituto, si aggiunge altro. Oltre al pericolo di contaminazione dell’acquifero, per la permeabilità delle gallerie autostradali e i laboratori di fisica, c’è il rischio sismico da considerare perché ad un chilometro di distanza da laboratori e gallerie, dunque dall’acquifero, è segnalata una faglia attiva. Oggi l’Osservatorio indipendente dell’acqua del Gran Sasso ha fatto il punto della situazione in conferenza stampa, a chiarire le varie questioni sono stati i rappresentanti di Wwf, Legambiente, Mountain wilderness, Arci, ProNatura, Cittadinanzattiva, Guardie ambientali d’Italia, Fiab, Cai, Italia nostra e Fai. 

Continue reading “Laboratori Gran Sasso c’è anche il Rischio Sismico. Il punto della situazione con l’Osservatorio H2O”

Cicloturismo, un valore aggiunto per Sulmona, al centro di 4 favolosi Parchi

Sulmona (Aq). Il territorio Peligno si presta ottimamente al cicloturismo, la conferma arriva da Raffaele Di Marcello, presidente dell’Ordine degli architetti della provincia di Teramo, intervenuto al convegno Mobilità ciclistica e turismo in bicicletta strumenti d’innovazione e opportunità di sviluppo. L’architetto ha parlato del cicloturismo e del valore aggiunto che questo può rappresentare per Sulmona in posizione privilegiata perché al centro di 3 parchi nazionali. 

Aggiornamento

Continue reading “Cicloturismo, un valore aggiunto per Sulmona, al centro di 4 favolosi Parchi”

Incontro su ‘Mobilità ciclistica e turismo in bicicletta’ come opportunità di sviluppo, sabato

Sulmona (Aq). Sviluppo in ambito urbano ed extraurbano della mobilità ciclistica come occasione di crescita per un territorio. Se ne discuterà il 7 ottobre alle ore 9 nella sala riunione della Cgil di palazzo Corvi in vico del Vecchio alla conferenza ‘Mobilità ciclistica e turismo in bicicletta’

Aggiornamento

Continue reading “Incontro su ‘Mobilità ciclistica e turismo in bicicletta’ come opportunità di sviluppo, sabato”

Osservatorio H2O escluso dal Tavolo regionale sull’emergenza Gran Sasso

Teramo. L’Osservatorio indipendente sull’Acqua del Gran Sasso non è d’accordo sull’esclusione, di una sua rappresentanza, al Tavolo tecnico regionale per l’emergenza dell’acquifero del Gran Sasso e per questo chiede a Regione e  Provincia di Teramo di accogliere nel gruppo di lavoro, ma in qualità di uditore, una qualificata rappresentanza dell’Osservatorio.

Continue reading “Osservatorio H2O escluso dal Tavolo regionale sull’emergenza Gran Sasso”

Osservatorio H2O da coinvolgere sulla sicurezza dell’acquifero, Di Sabatino chiederà alla Regione

Teramo. La prima novità in assoluto è che l’Osservatorio indipendente sull’acqua del Gran Sasso potrebbe essere coinvolto sul tema della sicurezza dell’acquifero e dell’incontro di sabato, in una nota, si segnala che “Nella gestione dell’emergenza si sono verificati ritardi sia nelle procedure di analisi che nelle comunicazioni. Per questo il sistema di comunicazione tra gli enti di controllo e verso sindaci e cittadinanza deve essere rivisto e sicuramente migliorato: peraltro tutti gli enti hanno riconosciuto come l’emergenza abbia evidenziato criticità tali da predisporre un nuovo protocollo operativo.

Continue reading “Osservatorio H2O da coinvolgere sulla sicurezza dell’acquifero, Di Sabatino chiederà alla Regione”

Cosa è successo all’acqua del Gran Sasso? Sabato incontro dell’Osservatorio indipendente a Teramo

Teramo. Cosa è successo all’acqua del Gran Sasso d’Italia? Si cercherà di dare risposta nell’incontro pubblico che l’Osservatorio indipendente ha organizzato sabato alle ore 16.30 nella sala polifunzionale della Provincia in via Comi 11 a Teramo. La domanda posta è soprattutto un appello alla trasparenza sulla gestione delle reti per fare chiarezza sul caso dell’acqua incanalata nelle reti gestite dalla Ruzzo reti spa, più volte contaminata da altre sostanze, per l’esattezza solventi.

Aggiornamento 1  e 2

Continue reading “Cosa è successo all’acqua del Gran Sasso? Sabato incontro dell’Osservatorio indipendente a Teramo”

Autodromo di Montorio: meno 50 mila ettari di coltivazioni e barriere green per lo scempio ambientale

Autodromo Montorio al Vomano Report-age.com 2015Montorio al Vomano (Te). Se l’obiettivo è puntare alla conservazione del suolo e allo sviluppo sostenibile dei territori allora è giusto che i cittadini della provincia di Teramo esprimano, con il referendum del 14 giugno, il loro parere sulla realizzazione di un autodromo, proposto da anni a san Mauro di Montorio al Vomano che ospiterà circa 40 mila persone, divorerà 50 mila ettari di terreno da impegnare nelle corse automobilistiche, all’ingresso del Parco Gran Sasso, in una località agricola sguarnita di  strade e servizi. L’autorizzazione a costruire il circuito che costerà 25 milioni di euro per competizioni di superbike sottintenderà la realizzazione delle infrastrutture mancanti con l’impiego di fondi pubblici attinti da voci di bilancio che dovrebbero servire a soddisfare necessità impellenti. Continue reading “Autodromo di Montorio: meno 50 mila ettari di coltivazioni e barriere green per lo scempio ambientale”