Tag: fauna selvatica

“Povero orso non ce la fa più” la sua corsa notturna ad Anversa degli Abruzzi

“Povero orso non ce la fa più” si sente dall’audio del video e una macchia scura sullo schermo pian piano assume i tratti e le forme di un Orso bruno marsicano. Continua a leggere ““Povero orso non ce la fa più” la sua corsa notturna ad Anversa degli Abruzzi”

Strada del Bosco, attraversamenti? Tradizione vuole che gli anfibi se la cavino da soli

Regione e Provincia di Chieti hanno stanziato 16 mila euro per un attraversamento garantito alla fauna selvatica sulla strada che al confine con la Provincia dell’Aquila, collega la stazione di Palena (Ch) a Gamberale (Ch), nel Parco nazionale della Maiella. Contro la spesa per sottopassi e cartelli si è schierato il sindaco di Gamberale, Maurizio Bucci, a rispondere alla lettera del primo cittadino è il Wwf che sull’utilità dell’intervento fa riferimento anche ad altri Stati dove la permeabilità stradale per gli animali è nella norma.

Continua a leggere “Strada del Bosco, attraversamenti? Tradizione vuole che gli anfibi se la cavino da soli”

Strage di pecore, Slo: occorre la messa in sicurezza degli stazzi. L’Orso non dimentica la strada che lo sazia

Salviamo l’Orso (Slo) interviene sulla strage di pecore ed agnelloni nello stazzo di Le Prata a Scanno (Aq) chiedendo che il Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise risarcisca l’allevatore danneggiato e pretenda la messa sicurezza per l’ovile finito nel mirino del plantigrado e per tutte le masserie presenti nell’areale dell’Orso bruno marsicano.

Continua a leggere “Strage di pecore, Slo: occorre la messa in sicurezza degli stazzi. L’Orso non dimentica la strada che lo sazia”

Parchi senza vertici: a rischio il lavoro per l’Orso bruno marsicano in Abruzzo

Appello dell’associazione Salviamo l’Orso al ministro dell’ambiente, Sergio Costa, i parchi restano ancora senza guida, da tempo anche in Abruzzo, così per la conservazione dell’orso bruno marsicano è a rischio tutto il lavoro dell’ultimo quadriennio. Continua a leggere “Parchi senza vertici: a rischio il lavoro per l’Orso bruno marsicano in Abruzzo”

Emergenza Cinghiali, Smargiassi: ‘Il momento delle parole è finito’

Sovrappopolamento di  cinghiali per il presidente della commissione regionale vigilanza, Pietro Smargiassi, è ora di risolvere concretamente il problema e così chiede un tavolo di lavoro all’assessore regionale all’agricoltura Emanuele imprudente  sottolineando i rischi che si corrono sulle strade di notte a causa della presenza di questi animali che sono ormai una piaga anche per gli agricoltori. Continua a leggere “Emergenza Cinghiali, Smargiassi: ‘Il momento delle parole è finito’”

Dalla ‘protezione’ alla ‘gestione’ della fauna selvatica: la proposta di riforma Cia

Fauna selvatica, la confederazione agricoltori Cia va all’attacco con dati dell’altro mondo: 2 milioni di cinghiali nel 2019 e nemmeno abbiamo chiuso l’anno. Non si sa dove e soprattutto chi li abbia contati questi ungulati. Disattese le speranze di macerare carne per un buon sugo di cinghiale con un po’ di pepe, nella regione verdognola dei parchi si pensa ad un’emergenza denunciata oltre un decennio fa e che è stata gestita malissimo, a favore dei cacciatori ed escludendo i principali conoscitori del mondo animale. Il documento Cia tratta  soprattutto di  problemi con i cinghiali, nel testo che s’intende portare a Roma.

Continua a leggere “Dalla ‘protezione’ alla ‘gestione’ della fauna selvatica: la proposta di riforma Cia”

Carcassa di Cinghiale sulla strada chiusa tra Raiano e Vittorito

Un passante ha segnalato la presenza di una carcassa di cinghiale sul ciglio della strada chiusa che da Vittorito (Aq) conduceva a Raiano, a circa 200 metri dalle ultime case del paese di Vittorito. Continua a leggere “Carcassa di Cinghiale sulla strada chiusa tra Raiano e Vittorito”

La cura dei Cervi affidata ai cacciatori nell’area faunistica del Parco nazionale d’Abruzzo

Appare abbastanza sconcertante la notizia, di pochi giorni fa, dell’accordo firmato dall’amministrazione comunale di Lecce dei Marsi (Aq) insieme al Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, per concedere la gestione dell’area faunistica del Cervo alla sezione locale dei cacciatori.

Continua a leggere “La cura dei Cervi affidata ai cacciatori nell’area faunistica del Parco nazionale d’Abruzzo”

Lacci per catturare gli Animali sistemati dai Bracconieri, sequestrati dai Carabinieri Forestali

Tornimparte (Aq). Corde di metallo con nodi scorsoi che stringono attorno al collo, al ventre e sugli arti tanto che se si tira di più per liberarsi dalla morsa, se s’insiste a fare peso, si muore. Il filo di ferro entra nella pelle sino a segnare le ossa. A trovarli e sequestrarli, su segnalazione, sono stati i Carabinieri forestali di Tornimparte. Continua a leggere “Lacci per catturare gli Animali sistemati dai Bracconieri, sequestrati dai Carabinieri Forestali”

Lupo in corsa sulla strada del bosco

Sembra in trappola, inseguito, ma dopo un po’ il lupo si accorge che si tratta del solito mostro meccanico a servizio degli uomini. “Il solito stupidotto che fa sempre troppo rumore, che fa scappare le prede, che si abboffa d’aria e manda cattivi odori, beve robaccia che inquina l’ambiente, non proprio innocuo però!” questo potrebbe aver pensato.

Continua a leggere “Lupo in corsa sulla strada del bosco”

WWF Abruzzio, ecco le attività e le battaglie del 2018

Provare a riassumere in poche pagine l’impegno di un’associazione ambientalista in una regione come l’Abruzzo é difficile, soprattutto se ad operare, di fatto, sono 4 organizzazioni locali del Wwf (Abruzzo Montano, Chieti-Pescara, Teramo, Zona Frentana e Costa Teatina), coordinate dal delegato regionale, e 6 Oasi (Oasi dei Calanchi di Atri e Oasi affiliata del Fosso Giardino in provincia di Teramo, Oasi del Lago di Penne in provincia di Pescara, Oasi delle Gole del Sagittario in provincia di L’Aquila, Oasi delle Cascate del Rio Verde e Oasi del Lago di Serranella entrambe in provincia di Chieti) con i centri di Educazione all’Ambiente .

Continua a leggere “WWF Abruzzio, ecco le attività e le battaglie del 2018”

A Tutela dell’Orso Bruno Marsicano, le Misure Messe in Campo da Wwf

Primo obiettivo: eliminare ogni possibile situazione di pericolo così se il Piano d’azione per la tutela dell’Orso Bruno Marsicano (Patom) indica la strategia, il Wwf prende le misure per mettere in campo azioni concrete a salvaguardia dei pochi esemplari rimasti. Tra queste non manca la chiusura delle vasche artificiali. In una in particolare, nella fascia esterna del Parco nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise (Pnalm), sono morti annegati 5 orsi in 8 anni.

Immagine di copertina Maria Trozzi

Continua a leggere “A Tutela dell’Orso Bruno Marsicano, le Misure Messe in Campo da Wwf”