Tag: faglia del morrone

Pacentro si Mobilita all’Aquila per la Strada 487. Ora Tocca alla Provincia

Pacentro (Aq). La Regione ha concluso la parte di sua competenza nell’interminabile iter per la messa in sicurezza della strada provinciale 487 chiusa, a Pacentro, da oltre 3 anni. La palla passa di nuovo alla Provincia dell’Aquila e una signora del posto si fa il segno della croce. Anche perché l’esperienza insegna. Il 18 dicembre 2016 l’ente regionale ha finalmente firmato per sbloccare i fondi, 632 mila euro, necessari a consolidare il muro del fatidico km 44 della ex strada regionale. Quel benedetto muro di contenimento, realizzato decine e decine di anni fa, sembrava non reggere più il fianco del monte Morrone e invece è ancora lì, massiccio e compatto, ma il rischio che cedesse ha portato alla chiusura definitiva del tratto di strada.

Continua a leggere “Pacentro si Mobilita all’Aquila per la Strada 487. Ora Tocca alla Provincia”

Il respiro della valle Peligna visto dai satelliti: spiano le faglie di Maiella e Morrone

Dall’alto e non con un drone deve essere davvero emozionante osservare il respiro della valle Peligna. Mappare gli spostamenti del suolo nella terra d’Abruzzi servono proprio a questo i 2 satelliti del programma spaziale Copernicus (Sentinel), sono le sentinelle messe in orbita dall’Agenzia spaziale europea che monitorano l’entroterra e in particolar modo le faglie del monte Morrone e della montagna madre, la Maiella.

Aggiornamento

Continua a leggere “Il respiro della valle Peligna visto dai satelliti: spiano le faglie di Maiella e Morrone”

Faglia Morrone. Prevenzione sismica, ma non per la centrale di spinta e il metanodotto Snam

Sulmona (Aq). Il problema del progetto Snam non esiste, o peggio, non ha nulla a che fare con la prevenzione sismica, a meno che non si voglia sostenere che la realizzazione del metanodotto e della centrale Snam, in un territorio altamente sismico come questo, rappresenta un contributo sicuro per decretare la fine delle aree interne. I comitati per l’ambiente della valle Peligna tornano all’attacco.

Aggiornamento 1, 2 e 3 , archivio

Continua a leggere “Faglia Morrone. Prevenzione sismica, ma non per la centrale di spinta e il metanodotto Snam”

Delrio per prevenzione sismica a Sulmona: progetto centrale Snam su faglia Morrone non è sua competenza

Sulmona (Aq). Il ministro Graziano Delrio vuole tenacemente ricostruire, ma la ricostruzione è poco e il ministro delle infrastrutture, questo pomeriggio a Sulmona, approva l’impegno preso dal sindaco, Annamaria Casini, per la prevenzione sismica in città e dall’assessore regionale alle aree interne, Andrea Gerosolimo, riceve il progetto di smilitarizzazione e conversione in Polo logisto della protezione civile del deposito militare di colle San Cosimo di Pratola Peligna (Aq). É d’accordo anche sull’idea di una sede distaccata dell’Ingv a Sulmona così pure sulla messa in sicurezza sismica di tutta l’autostrada gestita dalla società Strada dei parchi e annuncia che “ci sarà un investimento molto importante che viene validato adesso dal Consiglio superiore dei lavori pubblici”, ma della centrale di spinta Snam costruita in area a massimo rischio sismico e idrogeologico non vuole saperne.

Aggiornamento 1, 2, 3 e 4

Continua a leggere “Delrio per prevenzione sismica a Sulmona: progetto centrale Snam su faglia Morrone non è sua competenza”

Indagine sui terremoti dalle macerie storiche. A Sulmona ricostruzione senza attenzione

Sulmona (Aq). Sui terremoti “Le informazioni ..suggeriscono una certa cronica inerzia e mancanza di attenzione verso il restauro post-sisma e per la manutenzione di fabbricati di età in qualche caso plurisecolare” si chiude così il primo paragrafo della pubblicazione 118, collana Quaderni di geofisica, che l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) ha voluto dedicare proprio alla città dei confetti “I terremoti a Sulmona: indagini di sismologia storica per la microzonazione sismica”.

Aggiornamento 1 e 2

Continua a leggere “Indagine sui terremoti dalle macerie storiche. A Sulmona ricostruzione senza attenzione”

De Vincenti: “Il gasdotto attraverserà aree non a rischio sismico”. La Blundo lo bacchetta

Roma. “E’ scorretto affermare che il metanodotto Snam attraverserà zone non a rischio sismico, perché nell’ultima Conferenza dei servizi, tenutasi al ministero dello sviluppo economico il 26 marzo, molti geologi hanno evidenziato come il progetto dell’opera preveda l’attraversamento di faglie che si sono attivate il 6 aprile del 2009 e della faglia attiva del Monte Morrone, mettendo seriamente a repentaglio la vita della popolazione residente”. A dichiararlo è la senatrice Enza Blundo (M5S) replicando alla risposta del vice ministro Claudio de Vincenti ad una sua interrogazione in Commissione industria, commercio e turismo del senato, presentata il 30 luglio 2013, pubblicata il 21 luglio 2014, nella seduta n. 284, svolta appena due anni dpo, nella seduta n. 132 della X Commissione di giovedì scorso.

Continua a leggere “De Vincenti: “Il gasdotto attraverserà aree non a rischio sismico”. La Blundo lo bacchetta”