Tag: facebook

Il candidato Acerbo bloccato da Facebook per contenuto antirazzista

Maurizio Acerbo

Pescara. «Sono stato bloccato da Facebook per 7 giorni – dichiara Maurizio Acerbo, candidato di Potere al popolo –  Una cosa incredibile: il social network mi ha scritto che il blocco deriverebbe da un contenuto rimosso perché non rispetterebbe gli standard della community, ma si dà il caso che il contenuto incriminato fosse di chiarissima ispirazione antirazzista, trattandosi della traduzione di un articolo su Marx e l’immigrazione, dalla rivista americana Montly review”. Segretario nazionale di Rifondazione comunista, Acerbo ha scritto all’amministrazione del social media, ma riferisce che non è successo nulla. “Il social di Zuckerberg deve avercela con Potere al popolo – ironizza il candidato – Non solo ci esclude dai forum e dalle sue comunicazioni sui programmi delle liste, ora impedisce pure a un candidato di comunicare nell’ultima settimana di campagna elettorale. “Immagino che il blocco derivi da segnalazioni di avversari politici, magari di estrema destra o razzisti, e credo che Facebook debba rapidamente porre rimedio – conclude – Il dato di fatto è che al segretario di un partito, senza soldi per fare campagna elettorale, in prima fila nella lotta contro le discriminazioni, viene impedito di comunicare mentre su Facebook neofascisti e odio razziale spuntano da tutte le parti”.

mariatrozzi77@gmai.com

Social media: pericolo per la lingua o palestra per nuove forme di comunicazione

Sulmona (Aq). I social network Facebook, Whatsapp e via discorrendo sono un pericolo per la lingua, come da qualche parte si paventa oppure costituiscono un potenziale arricchimento e si configurino magari come una palestra per una consapevole diversificazione dei registri? A sciogliere i dubbi sabato, 29 aprile ore 17:30, sarà la professoressa Vera Gheno docente nell’Università di Firenze. 

Continua a leggere “Social media: pericolo per la lingua o palestra per nuove forme di comunicazione”

WWF YOUng, ecco la Community per ambientalisti tra i 18 e i 35 anni

Denis Del Villano, del WWF Chieti-Pescara, è il coordinatore per l’Abruzzo, responsabile locale, del WWF YOUng Italy la nuova community dell’associazione del Panda per i giovani tra i 18 e i 35 anni che hanno a cuore la natura e il loro futuro.

Continua a leggere “WWF YOUng, ecco la Community per ambientalisti tra i 18 e i 35 anni”

Bretelle Toto. D’Alfonso risponde su Facebook all’ombra del pre-giudizio

Pre-giudizio, scrive il governatore d’Abruzzo, Luciano D’Alfonso, ma per evitare pregiudizi occorre trasparenza, chiarezza  e invece il progetto Toto, che dovrebbe adeguare e mettere in sicurezza le autostrade A 24 e A25 esiste e va avanti da 2 anni, a nostra insaputa. É normale che si possa pensare che c’è qualcosa da nascondere. Una manciata di minuti in meno di viaggio è qualcosa che effettivamente non avremmo saputo commentare se non fosse che per ridurre l’inquinamento delle automobili e dei tir, per una ventina di chilometri di autostrada risparmiati, dovremmo sacrificare montagne, viadotti ed aree protette. Senza contare le emissioni inquinanti dei mezzi che serviranno per l’impresa. Se non fosse stato per le ricerche degli attivisti che hanno scovato le carte non l’avremmo saputo almeno sino a fatto compiuto. La visita della principessa Astrid del Belgio, a Manoppello (Pe), il primo giugno viene ripresa e sparata in rete sul social Facebook proprio quando il presidente Luciano D’Alfonso fa il suo intervento. Quale migliore occasione per lasciare un commento sulle bretelle Toto, sul progetto che vede tra gli attori protagonisti la talpa Martina per bucherellare come formaggio svizzero le montagne abruzzesi, in aree protette, con viadotti autostradali da demolire e altri da costruire in aree con faglie o a rischio idrogeologico.

Aggiornamentotutto sul progetto Toto

Continua a leggere “Bretelle Toto. D’Alfonso risponde su Facebook all’ombra del pre-giudizio”