Tag: emilia romagna

Coppa Mario Belardinelli, Lazio vince la XXI edizione

È il Lazio la vincitrice della XXI Coppa Mario Belardinelli che con il punteggio di 4 ad 1 batte in finale le Marche. Continua a leggere “Coppa Mario Belardinelli, Lazio vince la XXI edizione”

Life Primes per ridurre i danni dei cambiamenti climatici in prima linea in Abruzzo Scerne di Pineto e Torino di Sangro

Torino di Sangro (Ch). L’obiettivo è ridurre i danni da piene, alluvioni e mareggiate dovuti a fenomeni meteorologici intensi e sempre più frequenti, così al workshop finale di Life primes con alunni, docenti e il sottosegretario regionale Mario Mazzocca è stato approfondito  il progetto di Prevenzione del rischio alluvioni rendendo le comunità resilienti (Preventing flooding risk by making resilient communities) ossia  il Life primes  approvato nell’ambito del programma Life 2014-2020 sulle strategie di adattamento ai cambiamenti del clima.

Continua a leggere “Life Primes per ridurre i danni dei cambiamenti climatici in prima linea in Abruzzo Scerne di Pineto e Torino di Sangro”

Consumo di suolo: 2 metri quadri al secondo. Abruzzo maglia Nera

Nemmeno a dirlo, l’Abruzzo fa brutta figura, è maglia nera nella cementificazione collinare e della costa, oltre un terzo del litorale è ormai perduto, costruiamo ogni 2 ore un’intera piazza NavonaContinua a leggere “Consumo di suolo: 2 metri quadri al secondo. Abruzzo maglia Nera”

Scacco al Tap, inidoneo per il Parlamento europeo. Si valuti anche il Rete adriatica

Scacco matto al Trans adriatic pipeline, il famigerato gasdotto Tap arriva al Parlamento europeo e la relazione sul progetto è davvero impietosa, vera. Il Tap è inidoneo per un investimento da parte della Bei (Banca europea per gli investimenti), dice l’Europa e non dovrebbe essere preso in considerazione a fini di finanziamento da qualsiasi banca che aspiri a investimenti responsabili sul piano sociale e ambientale. Stesso discorso andrebbe fatto per il progetto Rete adriatica che va sottoposto all’esame del Parlamento europeo, a questo punto, perché finanziato dalla stessa banca e per gli stessi interessi. Parliamo di un altro famigerato progetto, il metanodotto che si allaccia al Trans adriatic pipeline, proprio a Brindisi, per poi svilupparsi lungo la dorsale appenninica, in aree a massimo rischio sismico sino a Minerbio. Del progetto è stata recentemente approvata anche la costruzione della centrale di compressione del metano, da installare a Sulmona (Aq) un anno dall’avvio del monitoraggio. Continua a leggere “Scacco al Tap, inidoneo per il Parlamento europeo. Si valuti anche il Rete adriatica”

Un Ospite delizioso alla Nott de Bisò di Faenza: l’Arrosticino abruzzese

Faenza. Gli arrosticini legati alla tradizione pastorale dell’Abruzzo sono i protagonisti deliziosi  delle serate dedicate alla Nott de bisò in piazza del Popolo a Faenza. 

Continua a leggere “Un Ospite delizioso alla Nott de Bisò di Faenza: l’Arrosticino abruzzese”

Piano Lupo: Assenso condizionato agli abbattimenti in deroga nella conferenza Stato-Regioni

Fra le proposte più assurde della conferenza Stato Regioni quella del Veneto e, in parte, delle provincie autonome di Trento e Bolzano sono davvero da rendere note. Questi enti territoriali hanno subordinato il loro assenso, al Piano lupo, al differimento biennale delle attività e all’immediata operatività della norma sugli abbattimenti in deroga, senza alcun tipo di analisi e censimento per la popolazione. Questa la sconvolgente proposta del Nord Est nella seduta pomeridiana sulla conservazione e gestione del Lupo in Italia.

Continua a leggere “Piano Lupo: Assenso condizionato agli abbattimenti in deroga nella conferenza Stato-Regioni”

Animali nella Calamità, si lavora per Assistere anche loro nelle Emergenze

Roma. Dall’entrata in vigore della legge istitutiva della Protezione civile (n.225 del 1992) l’assistenza agli animali non è ancora contemplata tra le finalità esplicite delle azioni di protezione civile, tante norme e procedure che però in nessun modo e punto considerano gli animali. 

Continua a leggere “Animali nella Calamità, si lavora per Assistere anche loro nelle Emergenze”

Potere d’acquisto famiglie abruzzesi in picchiata. Confesercenti: ‘Difficoltà di recupero’

In calo i negozi tradizionali, stabili gli ambulanti, in crescita anche bed and breakfast (b&b) e hotel. È questa la fotografia delle città abruzzesi dopo 10 anni di crisi, secondo una ricerca condotta da Confesercenti su dati Movimprese. Per l’associazione di categoria è l’ora di lanciare il Commercio 4.0. Non recupera potere d’acquisto l’Abruzzo, rispetto al 2006 invece in altre regioni è aumentata la spesa media mensile: Toscana, Emilia Romagna, Liguria e Basilicata. Puglia, Campania e Lazio perdono meno dell’Abruzzo dove s’impongono, per l’associazione di categoria, riforme strutturali. 

Continua a leggere “Potere d’acquisto famiglie abruzzesi in picchiata. Confesercenti: ‘Difficoltà di recupero’”

Restauro San Domenico di Sulmona nell’inchiesta aquilana con 35 indagati

Sulmona (Aq). Non solo l’abbazia del Morrone tra i 12 beni d’interesse storico-culturale finiti nell’inchiesta sulla ricostruzione post sisma, ma anche la chiesa di San Domenico, da mesi restaurata e non ancora riaperta. 

Archivio

Continua a leggere “Restauro San Domenico di Sulmona nell’inchiesta aquilana con 35 indagati”

Dossier #StopPesticidi, cocktail chimico da vietare

Roma. Il nemico numero uno per la salute e l’ambiente raddoppia, decuplica in alcuni casi, perché non è più il pesticida, ma un mix chimico concentrato su un singolo alimento, il multiresiduo, in gergo giornalistico, cocktail chimico. Così il prodotto da consumare risulta regolare perché ogni singolo residuo chimico che contiene è nei limiti di legge, arrivando però ad ospitare sino a 21 molecole chimiche differenti, come è stato rilevato nei campioni di te verde. Un cocktail micidiale che va  evitato e da 20 anni le associazioni ambientaliste chiedono all’Unione europea di  occuparsene, disciplinare nello specifico per superare l’escamotage trovato dalle multinazionali per superare i limiti di pesticidi da impiegare.

Aggiornamento 1 e 2

Continua a leggere “Dossier #StopPesticidi, cocktail chimico da vietare”

Inceneritori. Con l’Abruzzo altre 4 Regioni dicono no, ma 15 lo vogliono

Mazzocca, Paolini
Mario Mazzocca

L’Aquila. L’Abruzzo non ha bisogno di inceneritori, l’atto di indirizzo del Piano regionale di gestione dei rifiuti non prevede inceneritori o termovalorizzatori di sorta. Così rassicura il sottosegretario con delega all’ambiente, Mario Mazzocca, ma tra il dire e il fare c’è un mare di inceneritori, per l’esattezza uno è previsto in Abruzzo, è voluto dal governo nazionale. Mazzocca conferma il parere negativo sul Decreto inceneritori durante la Conferenza delle Regioni. Già in sede di Commissione ambiente, a settembre, l’Abruzzo si era dimostrato contrario così come Molise, Marche, Umbria e Lombardia dove non è in arrivo alcun inceneritore, ma nell’industriosa regione del Nord sono già attivi 12 impianti.

Aggiornamenti

Continua a leggere “Inceneritori. Con l’Abruzzo altre 4 Regioni dicono no, ma 15 lo vogliono”

Macroregione adriatico-Ionica. Reti di trasporto da potenziare con la promessa di ridurre l’impatto ambientale

Pescara. Da oggi un atto impegna le Regioni a realizzare insieme interventi sull’area adriatico-ionica nell’ottica della Macroregione e con la promessa di una riduzione dell’impatto ambientale delle opere infrastrutturali da realizzare. A firmare a Pescara per raggiungere questo obiettivo sono Emilia Romagna, Marche, Abruzzo, Molise e Puglia insieme alla presidenza del Consiglio dei ministri e Rete ferrovie italiane.

Continua a leggere “Macroregione adriatico-Ionica. Reti di trasporto da potenziare con la promessa di ridurre l’impatto ambientale”

Abruzzo e Marche maglia nera per la depurazione. Report 2015

Su 266 campioni di acqua del mare analizzati il 45% è risultato con cariche batteriche superiori ai limiti imposti dalla normativa. Si registeano 2 infrazioni per ogni chilometro di costa e un punto inquinato per ogni 62 km di costa.

Continua a leggere “Abruzzo e Marche maglia nera per la depurazione. Report 2015”

Altri 30 giorni per decidere. Rinviata la Conferenza di servizi sul metanodotto Sulmona Foligno

Ambientalisti dinanzi al Mise Roma Report-age.com 2015Roma. Rinvio di 30 giorni disposto dalla responsabile del procedimento, al ministero dello sviluppo economico, dove questa mattina si stava procedendo all’autorizzazione del gasdotto Sulmona – Foligno, segmento del metanodotto Rete adriatica che parte da Massafra (Taranto – Puglia) per arrivare a Minerbio (Bologna – Emilia Romagna). I tubi che attraverseranno l’Abruzzo sono parte inseparabile e inscindibile dell’intera opera. Anche e soprattutto per questo si battono gli enti territoriali che chiedono ragioni sul perché l’intera struttura del Rete adriatica sia stata frammentata in tanti piccoli pezzettini ciascuno con i suoi problemi e le sue singolari procedure di valutazione dell’impatto ambientale quando sarebbe stato necessario, anche a detta degli ambientalisti e di molti tecnici del settore, un’unica valutazione sull’intero progetto. Si è rivelata un vero e proprio incontro istruttorio la Conferenza di servizi in cui oggi i vertigini della Snam, delle 10 Regioni metanodottizzate, delle Province e dei Comuni interessati erano chiamati a decidere e chiarire la loro posizione sull’opera strategica.  Continua a leggere “Altri 30 giorni per decidere. Rinviata la Conferenza di servizi sul metanodotto Sulmona Foligno”