Salvate 100 mila lepri, sulla caccia il Tar accoglie parzialmente la sospensiva del Wwf

“Abbiamo salvato dal massacro quasi 100 mila lepri” è il commento a caldo del coordinatore regionale delle Guardie Wwf Claudio Allegrino, all’ordinanza emessa oggi dal Tribunale amministrativo regionale che ha escluso la caccia alla lepre per questo mese. Al Wwf sono soddisfatti del risultato raggiunto anche grazie alle modifiche già ratificate dalla Regione, i danni saranno giustamente limitati. Read more

Gestione cinghiali. Wwf: L’Abruzzo cambi approccio: escludere selecontrollo e filiera trasformazione carni

Sulla gestione del cinghiale il Wwf chiede di cambiare approccio e di sganciare totalmente l’aspetto della gestione dei danni dall’attività di caccia. Per contenerne il numero degli ungulati l’associazione spiega perché è da escludere il selecontrollo e una filiera di trasformazione delle carni. Read more

Calendario venatorio. Il Wwf segnalerà chi insiste su scelte già bocciate impoverendo la Regione

La fauna è patrimonio indisponibile, non un trastullo dei cacciatori. Così il Wwf commenta la novità del calendario venatorio 2018/2019 di anticipare l’apertura della caccia a settembre. L’associazione del Panda annuncia che segnalerà alla Corte dei Conti le scelte, già bocciate con precedenti sentenze, di politici e funzionari che continuano a sostenerle determinando uno sperpero di denaro a carico della comunità.

Aggiornamento Read more

Caccia. Passo del gambero della Regione Abruzzo nella gestione faunistica

La programmazione regionale dell’attività venatoria non è supportata da dati sulla concreta presenza di fauna in Abruzzo e in assenza di un quadro scientifico di riferimento è indispensabile richiamarsi al principio di precauzione per questa ragione il Wwf Abruzzo ha appena inviato alla Regione delle osservazioni sul calendario venatorio per la stagione 2018/19.  Read more

Abbattimenti cinghiali in aree protette, c’è chi dice NO

Una voce fuori dal coro è quella di Appennino ecosistema  fortemente contraria agli abbattimenti dei cinghiali nelle aree protette, illegittimi e devastanti per gli ecosistemi.

Read more

Ricorso al Tar del Wwf Italia contro il nuovo calendario venatorio abruzzese

Il calendario venatorio di quest’anno, prodotto dalla Regione Abruzzo, è tra quelli che il Wwf Italia ha impugnato dinanzi al Tribunale amministrativo regionale. A darne notizia è oggi Dante Caserta, vicepresidente del Wwf Italia e firmatario del ricorso al Tar Abruzzo. “Siamo costretti a farlo di fronte ad una politica filo-venatoria della Regione che continua a gestire la fauna senza tener conto che è patrimonio dell’intera collettività e non l’oggetto di svago di una minoranza, i cacciatori. Fino a quando la gestione della fauna sarà definita dal volere dei cacciatori e non su basi tecnico-scientifiche, oltre a consentire l’uccisione di tanti animali e la messa in pericolo di intere specie, si determineranno gravi problemi. È avvenuto per i cinghiali, reintrodotti a scopo venatorio e gestiti solo attraverso i cacciatori, con effetti negativi che sono sotto gli occhi di tutti purtroppo”.

Archivio

Read more

Piano di abbattimento delle volpi, mattanza in provincia di Teramo

Teramo  e provincia. Nutrono più che semplici dubbi, per il Piano di abbattimento delle volpi, il Wwf e le Guardie ambientali d’Italia. La caccia alla volpe, partita dal 20 marzo con una delibera provinciale n. 92 del 2016, avrebbe dato sfogo ad una vera e propria mattanza di volpi in provincia di Teramo. Un tempo si diceva: riunione di volpi, strage di galline, oggi che tutto gira alla rovescia anche il detto si ribalta. 

Read more

La verità sui cinghiali: all’Elba fanno il bagno in Abruzzo si abbattono

In uno dei golfi più affascinanti dell’isola d’Elba, l’ultimo giorno di caccia (il 31 gennaio 2016) un cinghiale sulla spiaggia di Biodola, nei pressi di Portoferraio, viene immortalato durante un bagnetto in mare, in barba a tutti i cacciatori. Scivolando qua e là tra le onde e la battigia, dopo l’accurata toeletta, l’animale è andato via tranquillamente, nonostante un curioso cineoperatore spiasse l’intimità del momento. Un cinghiale di certo più fortunato di quello che a giugno 2014 a Pescara, in spiaggia, venne catturato, sarà che scelse di fare il bagno d’estate in un periodo piuttosto affollato con i bagnanti che sgomitano per un fazzoletto di sabbia e un po’ di sole.

Read more

Investito da un auto, così è morto il cervo avvistato tra Pescara e Montesilvano

Pescara. Su via De Gasperi, non molto lontano dal luogo dell’avvistamento, è stato investito il cervo avvistato la scorsa settimana sulle colline di Montesilvano, immortalato in alcune foto scattate da alcuni passati. Il cervo purtroppo è morto,  illeso il conducente che ha dichiarato di non aver potuto evitare l’impatto, in curva. Dopo l’incidente, sul posto l’altra sera, è intervenuta la Polizia stradale di Pescara per i rilievi e il servizio veterinario della Asl ha prelevato la carcassa dell’animale.  Read more

Sulmona. Bracconiere spara al capriolo e anticipa gli effetti della modifica al Regolamento ungulati

Sulmona (Aq). Il bracconiere avrà ringraziato la Regione, parliamo del cacciatore che ha sparato ad un capriolo in valle Peligna, proprio qui si aprono le macabre danze, eppure la caccia a queste specie è vietata in Abruzzo, anche se ancora per pochissimo.

Read more

Gestione fauna ai cacciatori: è come affidare riserve di sangue a dracula

Il Wwf chiede ai consiglieri regionali di ritirare la modifica del regolamento sulla caccia agli ungulati e di avviare il confronto sulle strategie di gestione della fauna che non può essere affidata al mondo venatorio. L’associazione è contraria dunque ad aprire la caccia a cervi e caprioli affidando la gestione del tutto ai cacciatori, alle doppiette. Insomma, è un po’ come affidare la gestione delle riserve di sangue a Dracula. 

Read more