Tag: divieti

Skymie line 2018

Alitalia non scia

Valle Peligna. Sabato 19 maggio alle ore 9.44 nel cielo sono operativi soprattutto 3 aeroplani in un area ben precisa del cielo, contemporaneamente, a quota superiore a 1674 metri, di certo, perché in valle dal 10 maggio al 24 maggio c’è il divieto di sorvolo per operazioni militari che da quota terreno arriva sino a 5 mila 500 piedi. Degli aeromobili in circolazione sulle teste dei Peligni 1 va verso Sud-Ovest, un altro verso Est. Non è la solita rotta per Pescara, il terzo vola verso Sud-Ovest. La doppia scia dei 3 aeromobili non è proprio insistente nel cielo terso, ma evidente per un minuto dalla sua emissione. Pochissime nuvole, fatto è che dopo Mezzogiorno non lascia alcuna scia l’aereo dell’Alitalia, solita rotta turistica da Pescara verso Roma. Verso le ore 14 il cielo è pieno di nuvoli, il vento soffia da Nord verso Sud e dalle ore 17 si fermerà. Domenica 20 maggio sul cielo della valle Peligna c’è un’immensa rete di scie che vanmno in tutte òe direzioni, ordinatamente. Una vera e propria ragnatela. Un aereo che sorvola l’area attorno alle ore 11 va a Sud-Est, non c’è vento e la giornata è assolata con qualche leggerissima nuvola.

Report Maria Trozzi


Scie di lunedì

Sulmona (Aq), prime scie alle ore 12 di lunedì 30.4.2018. Aereo da Sud verso Nord- Ovest. Prima di allora il cielo è limpido e terso. Compaiono altre scie sulla valle Peligna attorno alle ore 13 da Ovest verso Est. Clima mite, piacevole. Stesso giorno alle ore 17 il sole è praticamente coperto da una patina bianco panna, ventate sporadiche.


Dalle ore 9.45 sino alle 11.56  del 27.4.2018

Visite a casa del Camoscio e dell’Orso? Dal 22 luglio si chiede il permesso

Pescasseroli (Aq). Confusione in piena Estate, i flussi turistici vanno controllati per non compromettere habitat ed ecosistemi. Così per  far visita al Camoscio e all’Orso bruno marsicano occorrerà ‘chiedere permesso’. O meglio, occorreranno i permessi per accedere in alcune aree del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise (Pnalm). Percorrere alcune piste forestali non sarà possibile, per certe escursioni sarà necessario farsi accompagnare dalle guide e alcuni tratti di certi sentieri saranno interdetti. Le regole dovranno essere rispettate a partire dalla seconda decade di luglio per tutto agosto e in alcuni casi oltre la metà di settembre, questo per tutelare i padroni di casa. 

Continua a leggere “Visite a casa del Camoscio e dell’Orso? Dal 22 luglio si chiede il permesso”

Un’Estate al mare, voglia di nuotare, ecco dove.. in Abruzzo

Si tuffi chi può con le analisi dei 118 tratti monitorati per la balneabilità in Abruzzo. Prendiamo a riferimento il Portale acque del ministero della Salute per chiarire che alcuni divieti di balneazione permangono non solo per ordinanze, quando i sindaci non hanno dimenticato di fissare i cartelli o di disporle, ma anche per il fatto che i dati fanno riferimento ai risultati delle analisi svolte del 2016 e per rimettere le cose a posto, quando i valori sono sballati, occorrono diversi compionamenti. La confusione regna sovrana se ad interdire i tratti ci si mette anche la Regione (dgr 214/2017), proprio come sta accadendo. A beneficio dello ‘scaricabarile’ in caso di responsabilità? Per omissioni di atti  d’ufficio però risponde sempre il sindaco.

Foto di copertina Il Giornale dei marinai 

Continua a leggere “Un’Estate al mare, voglia di nuotare, ecco dove.. in Abruzzo”

Divieti di balneazione: nulla è cambiato. Ritrovati i cartelli rubati

Pescara. “Hanno solo ritrovato i cartelli rubati lo scorso anno, non è cambiato nulla dal 2015 al 2016 se non la diversa consapevolezza” è l’amaro commento del Forum H2O alla notizia dei divieti di balneazione che interesseranno Pescara. Continua a leggere “Divieti di balneazione: nulla è cambiato. Ritrovati i cartelli rubati”