Uil su bocciatura emendamenti a sostegno delle Vittime del Dovere

In finanziaria non passano i 2 emendamenti sostenuti dall’associazione Vittime del dovere per rendere più accettabile l’inferno di vittime e loro familiari. Un Natale amaro anche per Andrea Paglieta, agente della Polizia penitenziaria, ustionato da un ergastolano nel carcere di Sulmona che gli ha gettato addosso dell’olio bollente.

Read more

Uccisione orso: ‘Impugnare l’assoluzione’ occorre chiarezza

Lav (Lega anti vivisezione), Salviamo l’orso e Wwf Italia hanno presentato una formale e dettagliata istanza di impugnazione per la sentenza del tribunale di Sulmona del 10 aprile che ha mandato assolto l’uomo che, nel 2014, é stato imputato per l’uccisione a fucilate di un orso bruno marsicano (Biagio) specie particolarmente protetta a Pettorano sul Gizio, nell’aquilano.

Aggiornamento Read more

Codici inaugura la sede di Sulmona: soprattutto donne in prima linea a difesa dei diritti

Sulmona (Aq). Appena un mese dall’apertura della sede e sono oltre 30 gli iscritti per Il Centro per i diritti del cittadino del capoluogo Peligno (30.1.2018). Read more

Processo per l’Orso ammazzato, giovedì i testimoni della difesa

Sulmona (Aq).

Nuova udienza giovedì del procedimento penale in corso davanti al tribunale di Sulmona a carico del 64enne di Pettorano sul Gizio accusato di aver sparato a settembre 2014 a un orso bruno marsicano causandone la morte. Il Wwf è parte civile in questo processo.

Finora ci sono state 2 udienze istruttorie il 14 novembre scorso sono stati ascoltati 3 testimoni citati dall’accusa: due carabinieri forestali e la figlia dell’imputato. Il 12 dicembre poi sono stati sentiti Rosario Fico, responsabile del Centro di medicina veterinaria forense di Grosseto, che ha riferito gli editi dell’autopsia effettuata sul corpo dell’orso e il perito balistico, Paride Minervini, consulente per il Wwf e la Lav che ha portato ulteriori elementi all’attenzione del giudice. Nell’udienza del 25 gennaio saranno ascoltati i testimoni della difesa. Si dovrebbe passare quindi alla discussione, nella quale l’avvocato dell’associazione del panda, Michele Pezone, illustrerà in dettaglio la posizione del Wwf chiarendone il punto di vista su questa vicenda. Nella stessa giornata potrebbe essere pronunciata pure la sentenza. Non è tuttavia da escludere che ci sia bisogno, per completare il processo, di una ulteriore udienza.”Come abbiamo già avuto modo di dichiarare in altre occasioni siamo certamente soddisfatti della gestione rapida della vicenda giudiziaria, visto che si arriverà alla sentenza a pochi mesi dalla data di apertura del processo, e restiamo saldi nel convincimento che verrà fatta giustizia”

commenta Pezone

.

L’orso marsicano (Ursus arctos marsicanus Altobello, 1921) è una sottospecie unica al mondo e preziosissima per la biodiversità, che sopravvive con appena una cinquantina di individui concentrati prevalentemente in Abruzzo (in piccola parte in Lazio, Molise e Marche). Un numero molto basso che porta la sottospecie sull’orlo dell’estinzione e rende necessarie e indispensabili eccezionali misure di protezione. In casi estremi, come quello in esame, anche a livello giudiziario.

mariatrozzi77@gmail.com

No alla Soppressione del Tribunale mancano però i sindaci della val Pescara. Valle Subequana omessa nella bozza del documento d’approvare

Sulmona (Aq). Se deve essere tutto il Centro Abruzzo, non solo il Comune di Sulmona e la valle Peligna, a ribadire un No forte e sentito alla soppressione del tribunale Peligno la domanda è: perché sono mancati in aula i sindaci della Val Pescara? Non solo, la bozza del documento del consiglio comunale, convocato in tribunale, non citava i sindaci della valle Subequana, aggiunti con una correzione prima dell’approvazione dell’atto, all’unanimità. 

Aggiornamento 1 e 2

Read more

Pulizia nel vicolo di Santa Chiara con Di Toro Sulmona cambia volto

Sulmona (Aq). Con il suo esempio sta cambiando il volto di questa città accartocciata e trascurata, offesa spesso da molti dei suoi abitanti. Unico nel suo genere, l’imprenditore Pasquale di Toro, in continua attività, segna un altro punto a favore della comunità.

Read more

La banda dei birichini, i disegni a difesa del Lupo e il WWF Abruzzo Montano

Avezzano (Aq). L’associazione WWF Abruzzo Montano, in collaborazione con La banda dei birichini, nido d’infanzia e scuola materna di Avezzano, prosegue la campagna di sensibilizzazione a difesa del lupo, minacciato dal piano di abbattimento legale in discussione in questi mesi.

Read more

Pescara. Salvati i Pini rimasti: accordo raggiunto

Pescara. Non un capriccio come qualcuno ha cercato di far credere, ma sensibilità e nobili ragioni sono alla base delle proteste contro il taglio dei pini, 200 sono già finiti nel mirino dei taglia legna della città costiera. A confermarlo è il Coordinamento SalviAmo gli alberi che nel confronto con l’amministrazione comunale questo pomeriggio ha finalmente ottenuto che almeno gli alberi sani vengano salvati. Decine di fusti, probabilmente in salute, purtroppo sono già stati abbattuti e per i superstiti, della mattanza pescarese, scende in campo persino il Corpo forestale dello Stato per analizzarli e curarli,  solo quelli malconci e irrecuperabili verranno abbattuti.

Aggiornamento

Read more

Pini di Pescara a rischio. Interrogazione M5S al Ministero

Roma. “In attesa dell’esito della riunione di questo pomeriggio e dopo un’attenta lettura delle carte, ritengo opportuno presentare un’interrogazione parlamentare al Ministero dei beni culturali e del turismo (Mibact) per fare luce sul ruolo della soprintendenza in questa vicenda che, per l’ennesima volta, ha mostrato a tutta l’Italia i disastri di un’amministrazione del tutto scollegata dalla cittadinanza” afferma il deputato pescarese Gianluca Vacca.

Read more

‘Coldiretti chiama alle armi contro fauna selvatica’ è allarme per le associazioni ambientaliste

Sono davvero preoccupate 5 associazioni nazionali, a tutela degli animali, per quella che definiscono una ‘chiamata alle armi’ della Coldiretti che prende di mira la fauna selvatica.

Read more

L’Italia acquisterà 90 F35

F 35La gente seria, quella vera, ha fiatato molto e si è opposta per tanto tempo e più volte, con diplomazia. Inutile, alla gente seria loro non danno mai ascolto se non quando, per qualche istante, fa comodo ai loro affari. Ci stavano provando con l’Ucraina e ci sono riusciti con la Libia per cui oggi era il momento giusto per far tacere il Popolo italiano facendogli digerire la conferma dell’acquisto dei 90 F35 con la loro minaccia di “guerra sotto casa nostra”. Read more