Tag: di Marco

Centrale Snam e cementificio a Vasto, la battaglia si sposta al Tar

Pescara. É stato appena depositato il ricorso al Tribunale amministrativo regionale, contro il parere favorevole dell’ufficio tecnico del Comune di Vasto (Ch) sul cementificio a freddo da installare a Punta Penna, al confine con la Riserva naturale regionale di Punta Aderci e nel Sito d’interesse comunitario (Sic). Wwf e Legambiente sono all’opera per opporsi alla recentissima autorizzazione della centrale di spinta del metano intende piazzare a Case pente di Sulmona. Continua a leggere “Centrale Snam e cementificio a Vasto, la battaglia si sposta al Tar”

Marina di Vasto: non è più il tempo delle Cicale

Vasto  (Ch). Sono passati appena 80 giorni da quando Legambiente, WWF, Istituto abruzzese aree orotette e Comune di Vasto hanno raccolto insieme la sfida di avviare la gestione della Riserva regionale Marina di Vasto, dimenticata da oltre 10 anni e aggravata dai riflessi dell’eccessiva espansione edilizia degli ultimi 20 anni.

Continua a leggere “Marina di Vasto: non è più il tempo delle Cicale”

Parco Costa Teatina: il Governo dia seguito alla perimetrazione di de Dominicis

Chieti. Così come sono stati celeri nel dichiarare l’illegittimità di una legge regionale, sulla istituzione di un parco marino, dovrebbero esserlo nell’attuare una legge nazionale (n° 93 del 23 marzo 2001) che istituisce il Parco nazionale della Costa Teatina, perimetrato dal Commissario Pino De Dominicis. Questo è il rimproverano che alle istituzioni italiane fanno ecologisti, cittadini e associazioni ambientaliste. 

Aggiornamento 1 e 2

Continua a leggere “Parco Costa Teatina: il Governo dia seguito alla perimetrazione di de Dominicis”

A difesa del Suolo norme specifiche chieste all’Ue. Lanciata la petizione europea anche in Abruzzo

Pescara. In Europa spariscono sotto il cemento 1000 km² di suolo fertile, un’area pari a quella della capitale, Roma. In Abruzzo sono 52 mila 125 ettari di suolo consumato nel 2015, la cementificazione in regione ha rubato 4,8% del territorio abruzzese contro una media nazionale del 7,8% e un incremento dello 0,8% rispetto al 2012. Questi i dati allarmanti elaborati dalla Coldiretti sulla base del rapporto dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra).

Continua a leggere “A difesa del Suolo norme specifiche chieste all’Ue. Lanciata la petizione europea anche in Abruzzo”

“Futuro sostenibile per la regione” Legambiente lancia la sfida dal Congresso regionale

Pescara. La sfida di Legambiente Abruzzo è lanciata dal IX congresso regionale dell’associazione ambientalista che, rinnovate le cariche, ha approvato un nuovo Statuto e si sta preparando alla manifestazione sul clima prevista a Roma domenica.

Continua a leggere ““Futuro sostenibile per la regione” Legambiente lancia la sfida dal Congresso regionale”

Life style sani e sostenibili a Vasto Green event con Legambiente Abruzzo

Vasto (Ch). Si chiama Life style sani e sostenibili – Green event l’iniziativa di Legambiente Abruzzo in programma per il 30 e il 31 gennaio a Vasto. Due le giornate dedicate all’ambiente tra educational e focus d’approfondimento nelle quali istituzioni, scuole, enti di formazione e aziende si confronteranno sui temi dei rifiuti, efficienza energetica e sulla sicurezza e qualità alimentare, per costruire insieme le basi per uno sviluppo sostenibile. Continua a leggere “Life style sani e sostenibili a Vasto Green event con Legambiente Abruzzo”

D’Alfonso conferma:”Regione ricorrerà se lo sblocca Italia non sarà modificato”

Pescara. Il presidente della Regione Abruzzo Luciano D’Alfonso conferma l’impegno al ricorso nel caso in cui il decreto 133/2014 sarà approvato senza le modifiche chieste dagli ambientalisti soprattutto sul famigerato art. 38 e lo fa in occasione di in un incontro con gli ambientalisti del Wwf e Legambiente. Continua a leggere “D’Alfonso conferma:”Regione ricorrerà se lo sblocca Italia non sarà modificato””

Associazioni unite contro Ombrina 2 contestano i dati Medoil

Piattaforma Ombrina
Piattaforma Ombrina

Dà l’idea di un sequel, un secondo episodio di qualcosa di già detto per gli elementi forniti dalla società che vuole realizzare a tutti i costi il progetto, Wwf e Legambiente sono costrette allora ad insistere e ribadire, a gran voce, un No secco ad Ombrina mare 2 e contestano i dati della società Medoil. “L’Abruzzo ha fatto scelte diverse per il proprio futuro” dichiarano le 2 associazioni che fanno appello a Regione e parlamentari locali affinché confermino concretamente che la vocazione della regione è un’altra. Continua a leggere “Associazioni unite contro Ombrina 2 contestano i dati Medoil”