Tag: demolizione

Lavori di demolizione dell’ex Sidis: Un Polverone

Nel primo pomeriggio spunta in lontananza un banco di polvere visibile a Nord del capoluogo Peligno. Trasaliamo, ad agitare è l’incubo di altri incendi nell’area industriale di Sulmona (Aq), nel piazzale della fallita società Adria gomme 2 roghi appestarono la valle proprio in questo periodo e nel giro di una settimana l’uno dall’altro. Continua a leggere “Lavori di demolizione dell’ex Sidis: Un Polverone”

Il Guardiano della Natura scova un’altra discarica abusiva. S’indaga per risalire ai colpevoli

Sulmona (Aq). Cumuli di materiali da costruzione e rifiuti speciali seminati su una vasta area, scaricati probabilmente in diversi momenti sono stati scoperti dall’associazione Il Guardiano della Natura. Luogo appartato, incolto, ma non proprio fuori mano per formare l’ennesima discarica abusiva segnalata, a pochi metri dall’impianto del Cogesa, dall’associazione di volontari.

Aggiornamento

Continua a leggere “Il Guardiano della Natura scova un’altra discarica abusiva. S’indaga per risalire ai colpevoli”

Demolizione dei Balconi delle Palazzine del Progetto Case: 300 mila euro di lavori per 5 mesi

L’Aquila. Il bando per attivare il primo intervento di demolizione dei balconi degli edifici del progetto Case è aperto, negli insediamenti delle frazioni di Case di Preturo, Sassa Nsi e Pagliare di Sassa si prevede anche di smontare l’armatura dei parapetti in legno di 8 palazzine, modello Wood beton.

Continua a leggere “Demolizione dei Balconi delle Palazzine del Progetto Case: 300 mila euro di lavori per 5 mesi”

Demolita storica testimonianza dell’ex quartiere marinaro di Pescara: ‘Vogliamo i nomi dei responsabili’ denuncia il Cap

Pescara. La città passa per la sistematica distruzione delle sue radici, alle prove inoppugnabili dello scempio messo in atto, da tempo anche sulla costa, si aggiunge il vuoto lasciato dalla demolizione di uno degli edifici più interessanti della storica località di mare, ultima testimonianza dell’ex quartiere marinaro, abbattuto a colpi di ruspa. Ignoti i responsabili dell’intervento, il Comitato abruzzese per il paesaggio (Cap) riferisce che sull’area non sembra sia stato esposta la tabella con le informazioni relative all’operazione in atto.

Continua a leggere “Demolita storica testimonianza dell’ex quartiere marinaro di Pescara: ‘Vogliamo i nomi dei responsabili’ denuncia il Cap”

Prevenzione rischio sismico: l’elenco dei Comuni abruzzesi interessati

Ecco l’elenco dei Comuni sui quali è possibile destinare i contributi per interventi di prevenzione del rischio sismico contenuto nell’ordinanza del dipartimento di Protezione civile del 9 maggio scorso (n. 344, all’allegato n. 7). Per l’Abruzzo sono 276 Comuni su 305.

Aggiornament0 1 , 2 e 3
Dopo L’Aquila, Sulmona? Indagine sui terremoti dalle macerie storiche

Continua a leggere “Prevenzione rischio sismico: l’elenco dei Comuni abruzzesi interessati”

Bretelle autostradali, M5S: ‘Bocciati dal ministero D’Alfonso e Toto’

Roma. Manca un presupposto normativo alla realizzazione delle varianti per accorciare il percorso Roma-Pescara-Teramo sulle autostrade gestite dall’imprenditore Carlo Toto perché, al momento, gli unici lavori che Strada dei parchi deve fare sono di adeguamento e messa in sicurezza (Legge 228/2012) e altro non viene contemplato dalle attuali disposizioni di legge. È una sonora bocciatura quella che questa mattina il ministero dei trasporti dà sul progetto di modifica del tracciato autostradale abruzzese rispondendo all’interpellanza urgente del deputato Gianluca Vacca (M5S).

Aggiornament0 1,  23 e 4

Continua a leggere “Bretelle autostradali, M5S: ‘Bocciati dal ministero D’Alfonso e Toto’”

Tutto in salita Foto Maria Trozzi Report-age.com 2016

Valle Pelgina (Aq). Tutto in salita, immagine di Maria Trozzi dei viadotti Peligni di cui la società che gestisce le autostrade abruzzesi, Strada dei parchi, progetta la demolizione. Nonostante l’infrastruttura non le appartenga, questa è la decisione presa dall’impresa di Toto chiamata semplicemente a garantire l’adeguamento sismico e la messa in sicurezza del tratto, così come per tutto il troncone stradale di competenza. Su 339 viadotti e 55 gallerie però solo quelle Peligne rischiano? Tutto fa parte di una strategia volta a disintegrare le aree interne? Considerato che questa parte dell’entroterra abruzzese, qualche annetto fa, ha detto no ai progetti di Toto spa  e l’imprenditore sembra essersela segnata al dito, considerato che la valle viene tagliata fuori anche dai grandi progetti ferroviari, viene davvero da pensare. Inoltre, la valle Peligna e l’Alto Sangro, comprensori penalizzati dalla trovata della società che con Carlo Toto gestisce l’infrastruttura, non vengono affatto risparmiati dai tagli della spending review. C’è chi è arrivato persino a dire che se l’Abruzzo uscirà dal commissariamento della sanità regionale lo dovrà alla crocefissione dei Peligni e al commissario ad acta, Luciano D’Alfonso che non interviene sul declassamento dell’ospedale di Sulmona e sulla chiusura del Punto nascita, al di sotto della quota di parti che garantirebbe, a numeri, una soglia di sicurezza. Qualcosa non torna dei grandi discorsi che ai vertici regionali si fanno per giustificare scelte e investimenti che dovrebbero alleggerire il gap delle 2 velocità tra la costa e l’entroterra abruzzese. Soprattutto, è il caso di cominciare a studiare il curriculum storico di ogni candidato prima di votare.  Report-age.com 2016 tutti i diritti riservati ©

Continua a leggere “Tutto in salita Foto Maria Trozzi Report-age.com 2016”

Sovranità chiede un incontro a Gerosolimo per chiarire la sua posizione sul progetto di Variante di Strada dei Parchi

Sulmona (Aq). “Non si può parlare di coesione territoriale quando alcuni paesi, come Vittorito e Castelvecchio, guardano solo al proprio piccolo interesse a danno di altri, manifestando la loro adesione al progetto di variante della società Strada dei Parchi che gestisce le autostrade A24 e A25 e solo perché 2 caselli autostradali sarebbero previsti a Vittorito e a Castelvecchio Subequeo” dichiara il coordinatore di Sovranità Sulmona Alberto Di Giandomenico a latere dell’incontro dei primi cittadini convocato dal Presidente della Provincia, Antonio De Crescentiis. Sulla questione Sovranità Sulmona chiede un incontro all’assessore regionale alle aree interne Andrea Gerosolimo. 

Continua a leggere “Sovranità chiede un incontro a Gerosolimo per chiarire la sua posizione sul progetto di Variante di Strada dei Parchi”

Forza Italia al ballottaggio con Di Masci. L’unione fa la forza contro la demolizione dell’entroterra

Sulmona (Aq). Forza Italia si allea con la coalizione del candidato sindaco Bruno Di Masci e entra in consiglio comunale.

Continua a leggere “Forza Italia al ballottaggio con Di Masci. L’unione fa la forza contro la demolizione dell’entroterra”

Viadotti Peligni da demolire. La Regione dice e fa le bretelle di Toto sull’autostrada: Variante del Silenzio

Non più 180 km, non più 180 minuti, con le varianti autostradali del progetto Toto, da Pescara a Roma sarebbero 120 km percorribili in 120 minuti, ma sufaglie attive (una sul nuovo tratto Cerchio-Vittorito, in valle Peligna e quella della media valle Aterno). Gli investimenti oscillerebbero dai 6,3 miliardi di euro ai 400 milioni di euro. Luciano D’Alfonso sa, il presidente della Regione Abruzzo lavora per questo e da molto tempo. L’assessore alle aree interne Andrea Gerosolimo sa, ieri ha chiesto rettifica ai quotidiani  precisando che sul progetto di accorciamento dei tratti autostradali della A24 e della A25, non è stata assolutamente adottata alcuna deliberazione della Giunta Regionale. Il gioco di parole si presta purtroppo all’equivoco, chiariamo che l’esecutivo di cui fa parte Gerosolimo è lo stesso che ha costituito, il 5 maggio 2015, un gruppo interdipartimentale nato proprio per esprimere parere di massima al progetto delle varianti, dato in modo favorevole da una decina di giorni. Sulla scorta di questo anche il Dipartimento regionale delle infrastrutture si è pronunciato, appena 3 giorni fa, a favore del progetto che tra le righe prevede la demolizione dei viadotti peligni, tra Cocullo e Pratola Peligna, non più dunque la loro banalizzazione.

Aggiornamenti 1 23

Continua a leggere “Viadotti Peligni da demolire. La Regione dice e fa le bretelle di Toto sull’autostrada: Variante del Silenzio”

Palazzaccio da demolire o da adeguare. Per l’eco mostro la decisione ai bucchianesi

Palazzaccio di Bucchianico Report-age.com 2016Bucchianico(Ch). Tra i 10 mostri d’Italia segnalati dal Fondo ambiente italiano (Fai), l’ex palazzo Caracciolo é primo in classificata qualche annetto fa. Ora si pensa ad una consultazione popolare per individuare la destinazione d’uso del palazzaccio di piazza San Camillo de Lellis. Il presidente della Regione, Luciano D’Alfonso, promuove l’iniziativa per l’immobile. Sul futuro dell’edificio, abbandonato da oltre 40 anni, interviene Alfredo Mantini, consigliere comunale del Movimento 5 Stelle che ritiene importante considerare la demolizione dell’eco-mostro come unica via possibile di recupero paesaggistico e ambientale del centro storico della località teatina.

Continua a leggere “Palazzaccio da demolire o da adeguare. Per l’eco mostro la decisione ai bucchianesi”