Tag: de sanctis

L’Abruzzo scivola sulla buccia di banana per le Zone speciali di conservazione. Italia sotto procedura d’infrazione

L’Italia da un anno è finita sotto l’ennesima procedura d’infrazione. Esattamente dal 23 ottobre 2015, da quando la Commissione europea ha attivato la procedura 2015/2163 per la mancata designazione delle Zone speciali di conservazione (Zsc) e delle misure collegate. Grazie all’Abruzzo dove è da tempo bloccata l’istituzione delle aree, denuncia Augusto De Sanctis, presidente della Stazione ornitologica abruzzese (Sic) e l’ente prova ad arrangiare, con una delibera di giunta, almeno sulle misure di conservazione, ma la materia e troppo complessa per relegarla .

Continue reading “L’Abruzzo scivola sulla buccia di banana per le Zone speciali di conservazione. Italia sotto procedura d’infrazione”

Divieto nelle 12 miglia? Un pozzo petrolifero in sospeso a poche bracciate dalla riva

Francavilla al Mare (Ch). A poche bracciate dalla riva di Francavilla un pozzo petrolifero resta in sospeso. Il ministero dell’Ambiente non ha ancora chiuso la procedura del progetto Elsa2. Stessa cosa fece con la piattaforma Ombrina mare 2 la cui fine era già segnata dal decreto Prestigiacomo, il progetto è stato trascinato sino ai giorni nostri mobilitando il mondo ambientalista per scongiurarne l’autorizzazione resa possibile con il decreto Sblocca Italia. A lanciare l’allarme sul pozzo Elsa è la Stazione ornitologica abruzzese (Soa) che diffida il ministero dell’ambiente a chiudere la procedura di Valutazione di impatto ambientale, con il diniego, per il progetto che sopravvive nonostante il divieto di ricerca nelle 12 miglia marine scattato 10 mesi fa con la legge di stabilità (2016).

Continue reading “Divieto nelle 12 miglia? Un pozzo petrolifero in sospeso a poche bracciate dalla riva”

Ancora palazzi da costruire al porto così si rischia una procedura d’infrazione Ue

Pescara. La Stazione ornitologica abruzzese, Soa, chiede di annullare, in auto-tutela, il permesso di costruire i palazzi che dovrebbero sorgere nell’area portuale del capoluogo e domanda un cambio di destinazione d’uso sottolineando che per il progetto manca la Valutazione ambientale Strategica.

Continue reading “Ancora palazzi da costruire al porto così si rischia una procedura d’infrazione Ue”

Comitati abruzzesi alla Camera: “L’Abruzzo non si vende”

Fonte Immagine http://tsiprastn.files.wordpress.com/2014/04/rodotc3a01.jpg
Fonte Immagine

Roma. Anche Stefano Rodotà, giurista, politico e accademico italiano, già garante della privacy, è stato con i manifestanti nel presidio ambientalista oggi a piazza Montecitorio a Roma. Con padre Alex Zanotelli poi una delegazione abruzzese ha incontrato il presidente Ermete Realacci e i parlamentari della Commissione Ambiente della Camera. 

Continue reading “Comitati abruzzesi alla Camera: “L’Abruzzo non si vende””

Trivelle in arrivo in Adriatico di fronte a Pescara

Progetto trivellazione oltre 73 mila ettari di fronte Pescara
Progetto trivellazione oltre 73 mila ettari Pescara, mappa nuova istanza da Unmig

Pescara. Petrolio in mare, la richiesta di permesso si ricerca su 73 mila 950 ettari di costa proprio di fronte a Pescara, presentata dalla Enel longanesi development, è un’altra minaccia all’Adriatico che fa salire il sangue degli ambientalisti. E’ in programma domani un consiglio comunale a Pescara per le trivelle selvagge in arrivo che assedieranno il mare Adriatico, di fronte a Pescara. Continue reading “Trivelle in arrivo in Adriatico di fronte a Pescara”

Chiesta la rimozione di Goio, la vera giustizia è la bonifica di Bussi

Sito Bussi officine, discarica di veleni
Sito Bussi officine, discarica di veleni

Pescara. “Ci auguriamo che la Regione spinga per la rimozione di Goio” è la richiesta dei deputati del Movimento 5 Stelle, Gianluca Vacca, Andrea Colletti e Daniele Del Grosso che sollecitano l’ente regionale ad allontanare il Commissario di nomina governativa.

Continue reading “Chiesta la rimozione di Goio, la vera giustizia è la bonifica di Bussi”

Il Presidente Pnalm chiarisce il patrocinio al Wolfbiketour sponsorizzato da Edison

http://3.bp.blogspot.com/
Foto blogspot

“Vogliamo ragionare con gli organizzatori, è chiaro che nessuno ha intenzione di ridare verginità ad Edison soprattutto perché la multinazionale ha troppi conti in sospeso con l’Abruzzo _ Antonio Carrara, Presidente dello storico Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, chiarisce la questione del patrocinio del Pnalm all’evento Wolfbike tour sponsorizzato però dalla società per azioni Edison, partecipazione quest’ultima che crea non poco imbarazzo all’Ente parco il quale avrebbe dato il permesso di utilizzare il suo logo agli organizzatori della manifestazione molto tempo prima della comparsa dello sponsor petrolifero, assicura Carrara.

(Foto 1 Trozzi) Augusto De Sanctis sulla discarica Tremonti
Augusto De Sanctis sulla discarica Tremonti

A sollecitare un chiarimento del Presidente Carrara, da noi contattato telefonicamente proprio questo pomeriggio, è stato l’ambientalista abruzzese  Augusto De Sanctis, impegnato da anni a chiarire le responsabilità di molti casi di inquinamento in Italia e soprattutto sulla questione della discarica dei veleni di Bussi sul Tirino (Pe). De Sanctis stamane ha scritto una nota agli organizzatori di wolfbike tour, dopo aver letto, esterrefatto, che l’iniziativa è supportata da Edison. Continue reading “Il Presidente Pnalm chiarisce il patrocinio al Wolfbiketour sponsorizzato da Edison”

Brindisi. Petrolchimico e veleni sepolti a Micorosa, avviata l’inchiesta

Foto Trozzi
Pescara: gemellaggio comitati Brindisi e Abruzzo

La Procura di Brindisi apre un’inchiesta sul petrolchimico e la discarica di Micorosa, determinante per l’avvio dell’indagine anche l’alleanza tra gli ambientalisti di Brindi e Bussi, tra le regioni Abruzzo e Puglia legate da un comune passato, due mega discariche probabilmente determinate da una stessa metodologia di smaltimento dei rifiuti tossici. Continue reading “Brindisi. Petrolchimico e veleni sepolti a Micorosa, avviata l’inchiesta”

Un’altra discarica per Bussi per i rifiuti tossici del sito dei veleni

Foto Maria Trozzi
Bussi discriche 2A e 2B  (foto Trozzi)

Sarebbe un Accordo di programma a permettere la reindustrializzazione  e una nuova discarica nell’area inquinata a valle di Bussi. Una nuova discarica dove trasferire, di pochi metri, i rifiuti tossici delle altre. E’ davvero assurdo, ma il destino del sito inquinato di Bussi sembra segnato per l’eternità e senza che nessuno ne abbia contezza. L’interrogativo pesa su tutta la popolazione della Valpescara che ha già patito abbastanza per le conseguenze del sito che oggi è d’interesse nazionale per le bonifiche. La voce gira e sono soprattutto gli articoli di giornale a lanciare l’allarme, ma ufficialmente non risulta nulla della nuova discarica. Preoccupato dall’eventuale progetto, il Forum dei Movimenti per l’Acqua si mobilita e scrive al Ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti. Continue reading “Un’altra discarica per Bussi per i rifiuti tossici del sito dei veleni”

A lezione di cinghiali o di elefanti?

campo di mais ai confini del parco gran sasso monti della laga 002Ofena (Aq). Dopo la Provincia dell’Aquila è la volta dei sindaci del territorio che il Cospa, associazione di allevatori abruzzesi, cerca di coinvolgere nell’abbattimento selettivo dei cinghiali che continuano a distruggere i campi coltivati nell’aquilano.

Continue reading “A lezione di cinghiali o di elefanti?”