Tag: corpo

Anniversario Polizia Penitenziaria: Scuola di formazione superattiva, ma si tiene alta la guardia

Tutto va avanti e si fa fatica, ma tutto procede nel migliore dei modi grazie al sacrificio di chi opera in questa dura realtà nonostante le grandi difficoltà. I dati snocciolati stamane nel corso della cerimonia del 201 anniversario della fondazione del Corpo di Polizia Penitenziaria sono la prova della mole di lavoro svolto dal Corpo di Polizia Penitenziaria alle prese con problemi di sovrappopolamento della popolazione carceraria e di carenze di organico.

Aggiornamento 1 e 2

Foto di copertina Maria Trozzi

Continua a leggere “Anniversario Polizia Penitenziaria: Scuola di formazione superattiva, ma si tiene alta la guardia”

Franco Tassi: Perché Viva la Forestale

Roma. Franco Tassi, già  direttore del Parco nazionale d’Abruzzo, presenta oggi al Senato, al Convegno organizzato dal M5S sulla futura riorganizzazione del Corpo Forestale dello Stato, il rapportoPerchè viva la Forestale‘. Domani si discuterà sul riordino delle Forze di Polizia e da indiscrezioni sembra proprio che l’accorpamento della Forestale all’Arma dei Carabinieri sarà prorogato di qualche mese.

 

Continua a leggere “Franco Tassi: Perché Viva la Forestale”

Forestali ai Carabinieri, venerdì il decreto

Il Corpo forestale dello Stato sarà assorbito nell’Arma dei carabinieri. Il passaggio riguarda funzioni e personale, ad eccezione delle competenze anti-incendio, destinate al Corpo nazionale dei vigili del fuoco.

Continua a leggere “Forestali ai Carabinieri, venerdì il decreto”

Corpo di donna straziato, dal Po all’Ardeatina s’infittisce il mistero

Riflessioni su alcune morti misteriose di Immacolata Giuliani

donna-mutilata-romaDue parti del corpo rinvenute in 2 posti diversi, i ritrovamenti vengono fatti a distanza di un mese e mezzo l’uno dall’altro. La seconda inquietante scoperta risale al 15 febbraio. Su una spiaggia a Porto Tolle viene trovata una gamba che risulta tagliata di netto da una lama all’altezza del femore. L’altro arto invece è stato scoperto sempre nel Delta del Po da un pescatore a Porto Levante nel tardo pomeriggio del 17 dicembre, a diversi chilometri di distanza in linea d’aria dal luogo dove è stata fortuitamente scoperta la seconda gamba. Probabilmente  gli arti appartengono ad una donna di razza caucasica tra i 25 e i 30 anni, ancora da identificare. La memoria storica della cronaca italiana richiama alla mente un altro macabro rinvenimento avvenuto l’ 8 marzo 2011 quando a Sud-Est di Roma, fra la via Laurentina e la via Ardeatina, all’altezza di Porta Medaglia, viene recuperato il tronco di donna non ancora identificato. Il corpo è straziato, è privo di testa, di gambe, di organi interni ed è in avanzato stato di decomposizione. L’autopsia ha rivelato che, probabilmente, quel corpo era di una donna tra i 25 e 30 anni di razza caucasica. Che le gambe rinvenute nel Po possano appartenere al tronco dell’Ardeatina appare plausibile e meritevole di indagini.

Vittime di un serial killer? Un torso di donna di circa 36 anni fu rinvenuto da un’ escursionista, a dicembre dello scorso anno, ai bordi della Foresta Nera nei pressi della cittadina tedesca di Waldshut-Tiengen, a pochi chilometri dal confine con il canton Argovia.  Il 6 marzo la polizia  tedesca ha arrestato un uomo di 63 anni: “Fortemente sospettato di aver ucciso la 36enne” dichiarano gli inquirenti, ma l’uomo respinge le accuse. Grazie all’esame del Dna si è riusciti a risalire all’identità della vittima originaria dell’ex Unione Sovietica e abitante nel piccolo villaggio di Schmitzingen, non lontano dal luogo del ritrovamento.

Cold case