Prati di Tivo: Turismo sostenibile, questo sconosciuto!

Il Wwf è fortemente critico sull’istallazione di 12 O’bellx per gestire i rischi da valanga alla base della parete Nord di Corno Piccolo per la quale sarebbero necessari particolari accorgimenti a tutela dell’ambiente. O’bellx è un sistema per il distacco artificiale controllato delle masse nevose instabili, creando una sovrapressione sul manto nevoso generata dall’esplosione di una miscela di gas (ossigeno e idrogeno) all’interno di una campana. Cervinia è stato il primo Comune italiano ad impiegare questo sistema. Read more

Terremoto: Forestale prima a soccorrere nei luoghi del sisma. Cede parete Est del Gran Sasso, nell’area degli alpinisti caduti a luglio

Dalle Marche e dal Lazio il Corpo forestale dello Stato, dopo circa un’ora dal terremoto delle ore 3.36 Mw 6.0, era già all’opera con i suoi agenti tra le macerie a scavare a mani nude per estrarre persone e soccorrere le popolazioni di Accumoli, Amatrice, Cittareale, Norcia e Pescara del Tronto di Arquata, località tra le colpite dal sisma delle prime ore del mattino. L’Avis della provincia dell’Aquila sta organizzando la raccolta sangue e invita i donatori attivi, che non hanno effettuato una donazione negli ultimi 3 mesi, a recarsi presso il Centro trasfusionale dove abitualmente donano. I centri trasfusionali dell’Aquila, di Sulmona e Avezzano sono aperti e seguono il normale orario di servizio. Attivata l’Unità di crisi, 60 i posti letto ddisponibili all’Aquila.

Archivio 1 2 e 3

Read more

Scossa di terremoto 6.0 Mw tra Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo. Sul Corno Piccolo del Gran Sasso avvertito un forte rumore di crollo

Una forte scossa di terremoto di Mw 6.0 è stata registrata alle ore 03:36:33 al confine tra Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo. I comuni più vicini all’epicentro sono Accumoli (Ri), Arquata del Tronto (Ap), Amatrice(Ri) e Norcia (Pg). Sono segnalati gravi danni ad Accumoli e Amatrice dove il sindaco, Sergio Pirozzi, ha dichiarato a RaiNews24 che metà  paese non c’è più. L’ospedale è stato evacuato. Sono senza corrente e si stanno riunendo nel centro sportivo. Le strade di accesso sono bloccate, avvisa il primo cittadino: “Su una c’è una frana e un’altra ha un ponte che sta per crollare”. Stanno arrivando i soccorsi e le unità cinofile. Sarebbero 2 i morti in una frazione di Arquata: Pescara del Tronto. Danni anche negli altri comuni vicini all’epicentro, l’ipocentro è a soli 4 km di profondità. Da segnalazioni i viadotti dell’autostrada A25 A24, altezza della Gran guizza di Popoli (Pe) sarebbero danneggiati dal terremoto, le vue di comunicazione sul tronco stradale e al disotto restano aperte. Si sarebbe sentito un  fonte crollo poi sulla parete, versante Est (teramano), del Corno Piccolo, IV vetta del Gran Sasso (2655 m di altezza), l’allarme è partito dal rifugio Franchetti, non è possibile verificare cosa sia capitato anche perché lì c’è nebbia in queste ore. Alle falde del rilievo, il sindaco di Pietracamela (Te) Michele Petraccia rassicura riferendo che non si segnalano danni a cose e persone nel territorio del comune. É stata segnalata una galleria danneggiata dai massi in Valnerina, Umbria. Altre 2 scosse di terremoto, per pochissimi secondi si sono registrate alle 4.32 e alle ore 4.34, avvertite anche in provincia dell’Aquila, a Campotosto e Montereale, l’intensità è di molto inferiore al primo evento sismico delle ore 3.36, circa 5.4 Ml

Aggiornamenti 1 e 2

Read more

In notturna, precipitano e muoiono dal GranSasso 2 esperti alpinisti: Iannilli e il sulmonese Luca D’Andrea

Hanno raggiunto le vette più alte Roberto Iannilli 62enne di Ladispoli (Città metropolitana di Roma) impareggiabile maestro d’alpinismo e Luca D’andrea 51enne sulmonese. Un altro incidente spezza il respiro di 2 grandi alpinisti sul Gran Sasso. In arrampicata notturna perdono la vita sulla parete Nord del Camicia. Commoventi i saluti ai 2 professionisti dell’arrampicata, le loro bacheche si riempiono di messaggi di amici e conoscenti che hanno seguito le loro memorabili imprese. 

Aggiornamento del 24.8.2016

Read more