Tag: coordinamento

Dalle scienze della terra alle scienze psicologiche per la gestione delle emergenze, incontro a Chieti

Giovedì alle ore 9 nell’Aula magna della facoltà di Psicologia Manzoli, presso l’Università Gabriele d’Annunzio di Chieti, si terrà il convegno Dalle scienze della terra alle scienze psicologiche: un percorso complesso, ma indispensabile per la gestione delle emergenze.

Continue reading “Dalle scienze della terra alle scienze psicologiche per la gestione delle emergenze, incontro a Chieti”

La Carovana No hub del gas parte il 6 aprile

Venerdì parte la Carovana No hub del gas per contrastare il tentativo di fare dell’Abruzzo e del mare Adriatico un distretto minerario. Nell’iniziativa sono coinvolte 3 regioni, oltre all’Abruzzo, Marche, Molise e Umbria, con eventi che si svilupperanno sino a domenica 15 aprile. Il 6 aprile a Termoli e il 7 a Norcia si svolgeranno delle iniziative contro progetti che per il movimento: “Sono unitari rientrando nell’idea di trasformare il Belpaese in una piattaforma logistica per l’estrazione e il passaggio di idrocarburi verso il Nord Europa a totale beneficio dei gestori del cosiddetto hub. Un disegno folle tenendo conto che l’Italia è uno dei Paesi al mondo con maggiori rischi ambientali, da quello sismico a quello idrogeologico. É caratterizzato, inoltre, da un enorme patrimonio ambientale, paesaggistico e naturalistico, da un’alta densità di abitanti e da una miriade di beni culturali. Per la conferenza istruttoria convocata domani per superare il diniego delle Regioni Umbria e Abruzzo alla costruzione del metanodotto Sulmona-Foligno il gruppo ambientalista ritiene che la presidenza del consiglio dei ministri sia totalmente delegittimata dal voto popolare. Così come già chiesto da tutti i parlamentari neo eletti del Movimento 5 Stelle anche il coordinamento No hub del gas Abruzzo chiede di non svolgere l’istruttoria perché, dalle dichiarazioni del portavoce del gruppo su Tg3 regione Abruzzo, il dipartimento non sarebbe legittimato. La carovana parte il 6 aprile da Montalfano di Cupello, frazione di Cupello (Ch) che in contrada Treste accoglie un impianto di stoccaggio gas di notevole dimensione. “Lì hanno intenzione di immagazzinare ulteriori quantità di gas andando in sovrapressione e realizzando un potenziamento del gasdotto San Salvo – Biccari, ora sotto procedura di Valutazione di impatto ambientale sempre nazionale” conclude il coordinamento. Le manifestazioni si concluderanno a Sulmona con un corteo che si snoderà lungo la città il 21 aprile perché in località Case pente è stata autorizzata la realizzazione del centrale di compressione del metano per trasportare il gas naturale azero a Nord,. la multinazionale Snam lo venderà all’Europa per non dipendere ancora dalle fonti energetiche, sempre fossili, russe.

mariatrozzi77@gmail.com

Contro Hub del gas nasce un Coordinamento abruzzese. De Sanctis: ‘Noi abbiamo fermato Sox’

Sulmona (Aq). Progetto Rete adriatica e centrale di spinta del gas naturale che la Snam sta per realizzare a Case pente, si costituisce questa sera nella sala della chiesa di Santa Maria Ausiliatrice un altro Coordinamento, abruzzese però contro i progetti d’impatto che interesserebbero proprio le condotte dei gasdotti, di impianti di compressione e di trattamento del gas, pozzi e stoccaggi. Lo hanno chiamato Coordinamento no hub del gas Abruzzo che segue la nascita di alcuni anni fa di molti gruppi simili come quello nazionale No tubo e anche altri avviati anche da rappresentanti delle istituzioni, organismi che si sono rivelati poco efficaci.  A Sulmona il 21 aprile si terrà una manifestazione di protesta.  La multinazionale del gas, allacciandosi ad altre strutture, con questi progetti punta a diventare una hub del gas per il trasporto del metano in Europa e oltre. 

Continue reading “Contro Hub del gas nasce un Coordinamento abruzzese. De Sanctis: ‘Noi abbiamo fermato Sox’”

Incendio Morrone vertice in corso al Coc nucleo industriale

Sulmona (Aq). In valle Peligna è arrivato anche il numero 2 della Protezione civile regionale, Silvio Liberatore per il vertice sugli incendi sul Morrone al Centro operativo comunale dell’area. 

Aggiornamento 1 e 2

Continue reading “Incendio Morrone vertice in corso al Coc nucleo industriale”

Punto 5. Il progetto Toto striscia in Giunta, domani varianti autostradali in consiglio regionale

L’Aquila. Sarebbe un miracolo davvero se domani il consiglio regionale potesse mettere la parola fine alle varianti Toto, per le autostrade A24 e A25 che Strada dei Parchi ha il dovere di mettere in sicurezza senza più tergiversare. Diversi indizi inducono a pensare che il governatore d’Abruzzo, Luciano D’Alfonso, non si sia affatto arreso. Possiamo solo sperare allora che la messa in sicurezza delle autostrade non sia più ispirata alla talpa Martina, la trivella di Toto, ma che sia raggiunto solo l’obiettivo che la legge (228/2012) comanda. Il progetto Toto, tanto contestato e presentato al ministero in diverse salse, porta alla dismissione/demolizione dei viadotti peligni (così nell’ultima versione del piano) e garantisce nuovi tunnel in aree protette e a massimo rischio sismico. 

Continue reading “Punto 5. Il progetto Toto striscia in Giunta, domani varianti autostradali in consiglio regionale”

Difenderà l’entroterra: lavori in corso per il Coordinamento delle Vertenze

Sulmona (Aq). Occorre rompere gli steccati, avviare un ragionamento e fare rete per le questioni del territorio. È indispensabile una strategia comune per risolvere quelle questioni che dovrebbero essere unite in una sola grande vertenza:  metanodotto Rete adriatica, centrale di compressione Snam, rischio sismico sottovalutato, sanità, ospedale, Punto nascita, tribunale e spoliazione degli uffici giudiziari e delle scuole superiori ancora per i Poli di attrazione, soprattutto per la bretella autostradale e la demolizione dei viadotti peligni del progetto presentato alla Regione dalla società Strada dei parchi.

Continue reading “Difenderà l’entroterra: lavori in corso per il Coordinamento delle Vertenze”

Coordinamento per le vertenze del Centro Abruzzo: l’entroterra si mobilita contro le spoliazioni

Valle Peligna (Aq). L’entroterra abruzzese si mobilita per organizzare le azioni necessarie a contrastare le continue spoliazioni. Un Coordinamento politico dei comitati cittadini e maggiore tutela di tutte le aree interne con interventi al vertice, è il primo passo dopo l’ennesima minaccia d’isolamento e l’approvazione del nuovo Piano di riqualificazione del sistema sanitario abruzzese 2016-2018. Le decisioni unilaterali ai vertici della Regione fanno suonare ancora più forte il campanello d’allarme per Sulmona, la valle Peligna, il comprensorio e l’intero Centro Abruzzo. Tutte decisioni che penalizzano, oltremodo, il comprensorio e le aree montane per questo si chiama a raccolta la parte migliore del centro Abruzzo e intervengono il circolo di Sulmona di Sinistra ecologia e libertà e la senatrice di Forza Italia, Paola Pelino.

Aggiornamento

Continue reading “Coordinamento per le vertenze del Centro Abruzzo: l’entroterra si mobilita contro le spoliazioni”

Terna rinuncia ai primi procedimenti contro la mamma ambientalista. Il coordinamento: ‘Il gigante s’inchina alla formica’

Silvia Ferrantes e la sua famiglia
Silvia Ferrantes e la sua famiglia

Lanciano (Ch). Sfumano molte delle denunce di Terna a Silvia Ferrante, 37 anni di Paglieta (Ch), e si riducono sempre di più le richieste di risarcimento danni, meno 12 procedimenti oggi, per la famiglia teatina, dinanzi al giudice civile di Lanciano, Cleonice Cordisco. La società ha dichiarato di non voler proseguire contro Ferrante.  Gli attivisti e i primi cittadini, in tribunale, a sostenere la mamma ambientalista non dimenticano di certo gli altri citati in giudizio dal colosso dell’elettricità perché si sono opposti alla installazione dei tralicci nei loro terreni, come la famiglia Del Bello ad esempio. Non dimentica nemmeno il Coordinamento comitati No elettrodotto 380kv Villanova-Gissi che si dice soddisfatto del risultato che sta dando anche oggi la campagna di sensibilizzazione a sostegno della mamma attivista #iostoconSilvia.

Continue reading “Terna rinuncia ai primi procedimenti contro la mamma ambientalista. Il coordinamento: ‘Il gigante s’inchina alla formica’”