Messa in sicurezza A24-A25, altro che scippo! Delibera di 3 mesi fa ha consentito a Mit di attingere, in anticipo, ai fondi Fsc

Sul tema della messa in sicurezza dell’autostrada A24-A25, il ministero delle Infrastrutture e dei trasporti ha rispettato in pieno l’indirizzo della delibera della Regione Abruzzo (n. 499 del 9 luglio) e con pragmatico senso di urgenza ha inteso avviare subito gli interventi ormai improcrastinabili di messa in sicurezza delle arterie autostradali a rischio tellurico. Lo spiega il ministero dei trasporti (Mit) in una nota.

Aggiornamento Read more

Depurazione, maxi multa per l’Italia già graziata nel 2012. Peggio la Sicilia

“Inquinare e non impedirlo, è veramente un pessimo affare. Ci rimettono l’ambiente, la salute umana e ora anche le nostre tasche” è il commento del Wwf alla notizia che l’Italia è stata condannata dalla Corte di giustizia europea a 25 milioni di euro di multa per mancata depurazione delle acque reflue. Sono oltre 70 le aree e i centri urbani della penisola sprovvisti di reti fognarie o di sistemi di trattamento delle acque di scarico. Tra le 18 regioni maglia nera per la Sicilia dove oltre la metà dei Comuni è inadempiente, ma l’Abruzzo non è da meno. Non sono bastati 18 anni di tempo per mettersi in regola e così la Commissione europea ha chiesto una nuova condanna per l’Italia già graziata 6 anni. che puntualmente oggi è arrivata.

Aggiornamento Read more

Orso ucciso a Pettorano, il pm chiede l’assoluzione, a sentenza nel pomeriggio

Sulmona (Aq). Si va a sentenza oggi, verso le ore 15, per l’orso ucciso a Pettorano sul Gizio il 12 settembre 2014, trovato morto su una pista ciclabile in località Sanbt’Alberto. Dopo la discussione finale di stamane si avvia a conclusione il procedimento penale a carico di Antonio Centofanti, dipendente Anas 61enne che sparò all’orso Biagio per paura, ammise dinanzi al magistrato che a casa lo ascoltò. Centofanti è accusato di uccisione di animali di specie protetta, (articolo 544 bis del Codice penale) reato che prevede la pena massima di 2 anni di carcere.  L’uomo disse che allarmato dalla figlia, uscì di casa, armato di fucile, poi di essere scivolato e di essere finito a terra, nella caduta partirono i colpi che ferirono l’orso di spalle, nel cortile. 

Aggiornamento: assoluzione Read more

Lavori al marito dell’assessore, condannato tecnico del Comune di Rivisondoli

Sulmona (Aq). Condannato in primo grado per abuso d’ufficio Luigi La Civita, tecnico del Comune di Rivisondoli e vice coordinatore regionale di Forza Italia. Il tribunale collegiale lo ha condannato a 9 mesi, accogliendo in parte la richiesta del pubblico ministero del Tribunale di Sulmona, Giuseppe Bellelli, di 1 anno di reclusione per l’amministratore. Già consigliere comunale, all’architetto La Civita è stata applicata anche la pena accessoria dell’interdizione dai pubblici uffici per 9 mesi.

Read more

Eccidio Limmari: Farnesina per l’immunità della Germania condannata e le Vittime non vedranno un centesimo

Pietransieri di Roccaraso (Aq). Il 2 novembre la Germania è stata condannata, quale erede del terzo reich, per l’eccidio dei Limmari. Circa 1,6 milioni di euro di risarcimento del danno andrebbero al Comune di Roccaraso e altri  5 milioni di euro agli eredi delle vittime e all’unica sopravvissuta al massacro, Virginia Macerelli, in base a quanto stabilito dal giudice del tribunale di Sulmona, Giovanna Bilò. Sentenza simbolica, dicono, perché di tutto questo le vittime non vedranno mai un centesimo. Perchè? 

Aggiornamento e Archivio

Read more

Banca nazionale del Dna. Primo iscritto per la provincia dell’Aquila detenuto a Sulmona

Sulmona (Aq). Ieri, è stato eseguito un ordine di esecuzione di pena detentiva ai domiciliari emesso dalla Procura della Repubblica del tribunale di Fermo per una sentenza di condanna  definitiva nei confronti di un 50enne, domiciliato a Sulmona, un terrorista che deve scontare una pena residua di 6 mesi di reclusione nel carcere ad alta sicurezza. Così, anche in provincia dell’Aquila è stato eseguito il primo prelievo di Dna per la Banca dati nazionale. Il primo Dna inserito è di un detenuto straniero ristretto a Regina Coeli, sabato 11 giugno. Da quel giorno il data base ha cominciato a riempirsi in cui sono stati eseguiti ben 138 prelievi. La raccolta tiene conto della dignità, del decoro e della riservatezza di chi viene sottoposto al prelievo e quindi schedato anche sotto questo importante aspetto.

Read more

Ex brigatista accoltella coinquilino. Liberato anni fa disse agli agenti: ‘Riprendetemi la mia vita finisce in carcere’

Sulmona (Aq). Quasi a voler forzare il destino, Gianluigi Marasco, ex brigatista, è tornato in carcere. Di nuovo in quel grigiore che aveva persino rimpianto quando, cinque anni fa, ne era uscito dopo trent’anni di reclusione. Davanti, una vita da ricostruire a settant’anni suonati. Ma ieri, in una abitazione di via Avezzano, ha accoltellato il coinquilino 45 enne, Maurizio Ventresca, soprannominato Veleno, in prognosi riservata e tuttora ricoverato all’ospedale di Sulmona. La storia dell’anziano rasenta il paradosso.

Read more

Parco nazionale d’Abruzzo: confermata in appello la condanna dell’ex direttore Tassi

Pescasseroli (Aq). La Procura generale presso la Corte dei conti ha notificato all’Ente parco la sentenza pronunciata dalla Sezione I Centrale della medesima Corte ai fini del recupero delle somme a titolo di risarcimento. Si tratta della sentenza n 482/2015 del 14/9/2015 resa dalla sezione I Centrale della Corte conti sull’appello proposto dal Sig Franco Tassi avverso la sentenza n. 2/2014 della Sezione giurisdizionale della Corte dei conti per la Regione Abruzzo. Read more

Autodemolitore sconta la pena ai domiciliari: inquinò per anni un terreno pubblico

L’Aquila. Aveva continuato a demolire le vetture anche dopo la chiusura dell’attività, senza più autorizzazioni sversando direttamente sul terreno comunale, senza alcuna precauzione, qualsiasi tipo di rifiuto proveniente dalle vecchie carrozzerie delle auto così, dopo la condanna ad 8 mesi di reclusione, sono scattati gli arresti per un sessantenne aquilanoC. T. con precedenti specifici di Polizia, sottoposto però al regime di detenzione domiciliare per scontare la pena, la sentenza condanna l’autodemolitore dell’ambiente anche al pagamento di 5 mila euro di ammenda per aver continuato ad inquinare con sostanze pericolose un terreno pubblico. L’ordine, eseguito dalla Polizia aquilana, è stato emesso dalla Procura della Repubblica di L’Aquila, ufficio esecuzioni penali.

Read more

Trial nel parco condannati a pagare 2 mila euro di multa

Trial in montagna Report-age.com 2015L’Aquila. Patteggiano i motociclisti bloccati sul Gran Sasso con i fuoristrada così i due giovani indisciplinati sono stati condannati, dal Tribunale dell’Aquila, a pagare 2 mila euro di ammenda.

Read more

Passoforte condannato per spendita di denaro falso, assolta l’ex ragazza

Bilancia giustizia Report-age.com 2015Sulmona (Aq). L’assurda legge dell’amore l’aveva messa nei guai, ma oggi il giudice, Giorgio Di Benedetto, deve proprio aver compreso le ragioni che hanno spinto la 32enne, Annalisa Carrozza, all’errore di fidarsi ciecamente del suo ragazzo, almeno sino al 2012 quando purtroppo la giovane rimase coinvolta in un brutto pasticcio e proprio a causa dell’amore della sua vita, Stefano Passoforte. Così a ripristinare l’equilibrio ci ha pensato la giusta legge dell’uomo e la ragazza è stata assolta. Read more

Omicidio Rea. Esclusa l’aggravante della crudeltà per Parolisi pena da ridimensionare

Parolisi Report-age.com 2015Ha ucciso la moglie in un impeto d’ira il caporalmaggiore dell’Esercito italiano Salvatore Parolisi, il 18 aprile 2011, a Civitella del Tronto (Te), la coppia discute per la “conclamata infedeltà coniugale” dell’uomo, scrive la Cassazione nelle motivazioni depositate oggi. Sono 36 coltellate inferte sul corpo della donna. Read more