Tag: compagnie petrolifere

Golfo del Mexico. Esplosione di un Petrolchimico: morti e feriti

Morti e feriti dopo l’esplosione, delle 15.15 ora locale, nell’l’impianto di Clorados 3, detto Pajaritos, di proprietà della Pemex, ma gestito dalla Mexichem. L’esplosione dell’impianto della compagnia petrolifera messicana a Coatzacoalcos, Veracruz, nella città portuale avrebbe causato la morte di oltre una decina di persone, sarebbero 136 i feriti, 88 dei quali in attesa di raggiungere l’ospedale e soprattutto una decina sono in gravissime condizioni, questo in base ai dati non ufficiali. La società che gestisce il petrolchimico, la Pemex, non ha confermato i decessi all’agenzia di stampa francese, Agence France presse, ma ha elevato il numero dei feriti iniziale da 30 prima a 58 e poi a 88.

Continua a leggere “Golfo del Mexico. Esplosione di un Petrolchimico: morti e feriti”

Mari italiani: cimiteri di piattaforme stravecchie e non funzionanti che non vogliono smantellare

Roma. Impianti stravecchi, non eroganti e obsoleti, i mari italiani ne sono pieni e stanno diventando il cimitero delle piattaforme petrolifere, quasi la metà di quelle entro le 12 miglia marine hanno più di 40 anni e nessuna compagnia è intenzionata a smantellarle considerato che mancano anche i controlli, il Wwf comincia a chiarire certi aspetti davvero trascurati. “Il governo ha la maggiore responsabilità per aver portato l’Italia al referendum rispetto a una norma, sulla proroga delle concessioni delle piattaforme offshore, inserita all’ultimo momento nella Legge di stabilità 2016, in contrasto con la normativa comunitaria e che il Parlamento sarà obbligato a modificare con un prossimo intervento dell’Europa” sottolinea l’associazione ambientalista.

Continua a leggere “Mari italiani: cimiteri di piattaforme stravecchie e non funzionanti che non vogliono smantellare”

Il condono alle compagnie petrolifere che il Referendum cancellerà

Il Referendum del 17 aprile cancellerà un vero e proprio condono del governo Renzi alle compagnie petrolifere, se vincerà il Sì. Il condono è del dicembre 2015, denunciato anche da numerose associazioni ambientaliste. Il condono consente alle compagnie petrolifere, con titoli abilitativi entro le 12 miglia marine, di continuare a ricercare ed estrarre idrocarburi (gas e/o petrolio) a tempo indeterminato. Prima di questa modifica le concessioni erano a scadenza concordata all’atto della firma. Come d’altra parte dispone la norma ogni qual volta si dà in uso, ad una società privata, un bene di proprietà dello Stato che si tratti di idrocarburi, acqua, spiagge o suolo. Come si prevede nel caso delle piattaforme petrolifere e dei permessi di ricerca oltre le 12 miglia marine o sulla terraferma” chiarisce la responsabile energia di Legambiente Katiuscia Eroe.

Continua a leggere “Il condono alle compagnie petrolifere che il Referendum cancellerà”

Referendum anti trivelle al voto. La Consulta dice sì al primo quesito

Roma. Visto che trivellare entro le 12 miglia dalla spiaggia non è più possibile occorrerebbe decidere che fare dei procedimenti in corso per ottenere i permessi a trivellare in quest’area interdetta dal primo gennaio. Procedimenti sospesi e titoli da rinnovare danno ancora possibilità di vita ai pozzi petroliferi là dove è stato ripristinato il divieto, per questo il Referendum è salvo, lo ha deciso la Consulta.

Continua a leggere “Referendum anti trivelle al voto. La Consulta dice sì al primo quesito”

Molise alle trivelle. L’ombra delle Teste di cavallo sulla provincia di Campobasso

Campobasso. Chissà perché alle concessioni petrolifere si riferiscono sempre più spesso denominazione di natura religiosa. Santa Croce, ad esempio, è la concessione programmata in Molise, già al vaglio del ministero dell’ambiente. Dopo L’Enciclica Laudato sì di Papa Francesco, come minimo, dovrebbero evitare  di pescare certi nomi dalle località in cui intendono allungare la profondità degli inferi invece di alleggerire il peso inquietante delle trivelle ricorrendo a santi, beati e persino canonizzati. Appropriarsi del nome delle località colpite e cadute in battaglia mette a nudo il deficit di fantasia e immaginazione di chi il futuro migliore lo vede solo allargando le proprie tasche.

Continua a leggere “Molise alle trivelle. L’ombra delle Teste di cavallo sulla provincia di Campobasso”

Dossier. Figli di un dio minore: le trivelle croate e il patrimonio italiano svenduto ai petrolieri

Questa è la storia delle trivelle croate che si dovevano ‘pappare’ le grandi risorse petrolifere del mare Adriatico giustificando un assalto ai mari italiani che non ha precedenti.

Continua a leggere “Dossier. Figli di un dio minore: le trivelle croate e il patrimonio italiano svenduto ai petrolieri”