Tag: chalet

Mastrogiuseppe bacchetta Jamm’mò per le affermazioni prive di fondamento

“Sono prive di fondamento in maniera imbarazzante” le affermazioni dell’associazione di promozione sociale Jamm’ mò sulla esclusione di Sulmona (Aq) dai cammini celestiniani, così interviene il presidente dell’associazione Celestiniana Sulmona, Giulio Mastrogiuseppe.

Continua a leggere “Mastrogiuseppe bacchetta Jamm’mò per le affermazioni prive di fondamento”

Chalet Sant’Onofrio: le macerie della canna fumaria per strada da 20 giorni

Dalla segnalazione del nostro blog Report-age.com, pubblicata il 21 gennaio scorso, non è cambiato nulla. Nessuno ha rimosso le macerie del punto di ristoro di monte Morrone che campeggiano ancora sulla strada, quelli dell’immagine sono i resti della canna fumaria,  semplicemente circoscritti da un nastro bianco e rosso, che fatica!  Continua a leggere “Chalet Sant’Onofrio: le macerie della canna fumaria per strada da 20 giorni”

Gravi Danni allo chalet: Fondi Masterplan su Abbazia per recuperare l’Eremo

Badia di Sulmona (Aq). “Mai smesso di contrastare e contestare questo stato di cose come facilmente riscontrabile dalle oramai innumerevoli comunicazioni e diffide al Comune di Sulmona” è questa la prima reazione dell’associazione Celestiniana, alla notizia dell’ennesimo danno allo chalet dell’eremo di Sant’Onofrio causato dal maltempo e soprattutto dalla recente nevicata.

Aggiornamento Continua a leggere “Gravi Danni allo chalet: Fondi Masterplan su Abbazia per recuperare l’Eremo”

Nemici dell’Eremo: Vandali, Divisioni e Maltempo. Canna Fumaria a Terra

Tra le macerie dello chalet, in uno dei luoghi più suggestivi di monte Morrone (Parco Maiella), anche la canna fumaria della struttura ormai completamente a pezzi, finita a terra dopo la recente ondata di maltempo. Nel primo pomeriggio di oggi l’area del punto di ristoro, a metà strada tra la moderna civiltà e l’eremo di Celestino V, oasi di Pace, si presenta ai nostri occhi in tutta la sua fragilità. É un peccato avere una risorsa del genere e non saperla valorizzare come merita, la struttura è chiusa da 9 anni.

Aggiornament 1 e 2

Copertina Maria Trozzi Continua a leggere “Nemici dell’Eremo: Vandali, Divisioni e Maltempo. Canna Fumaria a Terra”

Pascolo brado in alta quota, bovini vaganti sulla strada di Secinaro

É il Far West in alta quota con i bovini nel bel mezzo della carreggiata, a passeggio al crepuscolo. Per tutta la stagione estiva abbiamo incontrato spesso questi animali sulle vie di montagna, ma è una sorpresa trovarli, di questa stagione, ancora al pascolo. Superato Secinaro (Aq) ci sono delle mucche sulla strada del Sirente che collega Rocca di Mezzo (Aq). Continua a leggere “Pascolo brado in alta quota, bovini vaganti sulla strada di Secinaro”

Mezza montagna da scalare per chiedere informazioni? Ex chalet: info point per turisti

Quando si tratta di accoglienza di semplici turisti la pensata è da tardo Medioevo e Sulmona può chiedere il sacrificio dell’unica risorsa rimasta nella Patria di Ovidio, il turismo, per trasformare una promettente struttura ricettiva in un punto informazioni. Altro sperpero di risorse e non solo per certi impiegati comodi a rispettare rigidamente certi orari d’ufficio poco consoni al luogo dello spirito. Se c’è qualche visitatore disponibile ad attraversare mezzo monte Morrone per chiedere informazioni allora le necessità sono altre, forse un corso intensivo per collegarsi in Rete o  cure mediche del terzo tipoContinua a leggere “Mezza montagna da scalare per chiedere informazioni? Ex chalet: info point per turisti”

Eremo Sant’Onofrio e chalet sul Morrone luoghi simbolo della paralisi Peligna

Valle Peligna (Aq). È inevitabile che i paradossi di un Paese contraddittorio e confuso come l’Italia si riflettano, in un gioco di specchi, nella sua periferia e viceversa. Da un lato vi è l’encomiabile inserimento dell’Abbazia celestina tra gli attrattori culturali da parte del MiBac (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo), dall’altro permane, dopo oltre 6 anni, la situazione di degrado e di abbandono della sfortunata area dell’eremo e dello chalet di Sant’Onofrio”. La riflessione del presidente dell’associazione Celestiniana, Giulio Mastrogiuseppe, non è di oggi ma risale a dicembre 2016 e la situazione per il sito non è affatto cambiata. Azzardiamo, impavidi sportivi e avventurieri, un tuffo nel passato per capire sino in fondo la paralisi cui è costretta la valle Peligna.

Continua a leggere “Eremo Sant’Onofrio e chalet sul Morrone luoghi simbolo della paralisi Peligna”

Capatina al ristorante per l’Orsa Gemma ieri in giro per Scanno

Scanno (Aq). Gironzola per tutta Scanno. Prima tappa al ristorante, ieri, per l’esattezza uno chalet di montagna e così si rifocilla l’orso. Appena finito si sgranchisce un po’. All’esterno della struttura ricettiva lento lento, percorre tutto un piazzale. Fa caldo! Poi si ferma, annusa qualcosa di buono dai cassonetti, lo distrae un odorino, nauseabondo per l’uomo, e si fa attirare come calamita dal cibo e via, l’orso ancora non è sazio e scrocca ancora qualche appetitoso avanzo qua e là. Mentre silenzioso si allontana dal luogo del misfatto viene tanato, scoperto. Segnalazioni e video da ieri impazzano sul Web e le forze dell’ordine sono sulle sue tracce. Il mammifero viene di nuovo localizzato dall’altra parte del paese, a tarda notte, così viene identificato. Gli esperti lo riconoscono: è una lei!

Continua a leggere “Capatina al ristorante per l’Orsa Gemma ieri in giro per Scanno”

Area Celestiniana: non è solo questione di ‘uso civico’. Mastrogiuseppe scrive a Pagone e La Civita

Più che di uso civico dovremmo parlare di senso civico. E volere più bene a Sulmona è l’esordio della lettera aperta indirizzata a Gaetano Pagone e Luigi La Civita da Giulio Mastrogiuseppe, presidente dell’associazione Celestiniana.

Aggiornamento
Continua a leggere “Area Celestiniana: non è solo questione di ‘uso civico’. Mastrogiuseppe scrive a Pagone e La Civita”

Affidamento area celestiniana. Carugno Psi:”Per il Giubileo le forze politiche si rimbocchino le maniche”

Eremo C V sul Morrone Foto Maria Trozzi Report-age.com 2015
Foto Maria Trozzi

Sulmona (Aq). Sono fin troppi i ritardi accumulati, avanti di questo passo l’entroterra abruzzese non riuscirà ad offrire alcun itinerario religioso tra quelli previsti per il Giubileo programmato, a sorpresa, dal pontefice. In questi casi bisognerebbe darsi da fare per il bene della collettività e invece si rema contro. L’affidamento diretto dell’area celestiniana non piace all’opposizione che con 404 emendamenti presentati ieri, in consiglio comunale a Sulmona, ha portato al rinvio dell’approvazione della proposta di deliberazione di giunta n. 262 del 10/10/2014 per l’affidamento e la gestione dell’area celestiniana all’associazione che sino ad ora se n’è occupata. Il segretario regionale Psi Abruzzo, Massimo Carugno, interviene con una attenta riflessione che in questo momento può aiutare ad indirizzare le forze politiche verso il sentiero della vocazione turistica scelta per la valle Peligna: “All’incirca a metà marzo, in occasione della indizione dell’Anno Santo del 2015/2016, improvvisamente ed inaspettatamente annunciata da Papa Francesco, avevo già espresso una riflessione sulle possibilità dell’Abruzzo di essere parte degli itinerari religiosi del Giubileo”. Continua a leggere “Affidamento area celestiniana. Carugno Psi:”Per il Giubileo le forze politiche si rimbocchino le maniche””

Il Lato Oscuro della “faccenda Celestiniana” a Sulmona (prima parte)

Foto Maria Trozzi
Da sinistra Di Benedetto, Mastrogiuseppe, La Civita all’inaugurazione della statua di papa Celestino V

Sulmona (Aq). “Nemmeno l’Abc delle norme in materia sanno dalle tue parti?” al telefono col vecchio professore di diritto amministrativo (Università degli studi La Sapienza di Roma) si discute delle ultime novità locali. La contro verifica: “Il vincolo di cui parla quel consigliere di minoranza non ha senso” detto questo il professor G. V. chiede la cortesia di puntare le sue iniziali perché ha risposto solo per scansare i dubbi della sua ex allieva del corso di studi universitari e non vuole avere nulla a che fare con beghe di bassa lega.
Continua a leggere “Il Lato Oscuro della “faccenda Celestiniana” a Sulmona (prima parte)”