Tag: cerrano

Al mare con bus attrezzati per le bici, dal 15 luglio sulla Costa dei Trabocchi

Green Mobility per rilanciare il turismo della costa dei Trabocchi attraverso una rete di mobilità sostenibile, se n’è parlato stamane a  Pescara con la camera di Commercio Chieti-Pescara, Gal (gruppo d’azione locale) Costa dei Trabocchi, Legambiente, polo Inoltra-Trasporti e Logistica e Donato Di Fonzo&F.lli Spa e l’assessore regionale al turismo, Mauro Febbo. Continua a leggere “Al mare con bus attrezzati per le bici, dal 15 luglio sulla Costa dei Trabocchi”

Rifiuti spiaggiati nell’Area marina protetta del Cerrano, il Wwf spinge per la prevenzione

Il Wwf Teramo chiede prevenzione a tutela dell’area marina protetta Torre del Cerrano  perché le forti mareggiate  hanno portato sulla spiaggia grandi quantità di rifiuti. Stesso discorso per la costa teramana dove è arrivato materiale di ogni tipo: tronchi, rami e altro materiale legnoso, ma anche immondizia, tantissima plastica, materiale scartato durante le attività di pesca e acquacoltura e perfino rifiuti speciali e sanitari. Continua a leggere “Rifiuti spiaggiati nell’Area marina protetta del Cerrano, il Wwf spinge per la prevenzione”

Studenti in campo per la tutela del Fratino, piccolo trampoliere simbolo delle spiagge

Il mondo del Fratino è uno dei progetti di educazione ambientale che il Wwf Teramo porta avanti da tempo. Domani molti studenti scenderanno in campo per la tutela del simbolo delle spiagge. Ad aderire all’iniziativa sono anche le prime classi delle medie inferiori dell’istituto comprensivo D’Alessandro-Risorgimento. Gli alunni sono pronti a mettere in pratica quando appreso grazie alle lezioni degli insegnanti e dei volontari del Wwf Teramo che hanno illustrato le caratteristiche e le abitudini del Fratino (Charadrius Alexandrinus) specie simbolo degli ecosistemi costieri. Continua a leggere “Studenti in campo per la tutela del Fratino, piccolo trampoliere simbolo delle spiagge”

Attacco all’Area Protetta del Cerrano, la Regione autorizza gli sversamenti

Quel che non è mio non sarà mai tuo, così quando tutto attorno sarà ricolmo di sedimenti di dragaggio e resterà ben poco dell’area marina protetta Torre del Cerrano (Amp) cosa si potrà pescare da quelle parti e a quelle condizioni, dopo gli sversamenti. Il Servizio gestione rifiuti della Regione Abruzzo ha concesso l’autorizzazione per lo sversamento in mare, sulla parte contigua all’Area marina protetta, di sedimenti derivanti dai lavori di dragaggio del porto di Ortona (Ch), di fatto un’area industriale.  Il punto è Sito di interesse comunitario (Sic). 

Continua a leggere “Attacco all’Area Protetta del Cerrano, la Regione autorizza gli sversamenti”

Serata per l’ambiente il 25 agosto a Torre del Cerrano

Pineto (Te). Serata per l’ambiente venerdì nella terrazza della Torre di Cerrano, dopo due anni, le guide del Cerrano Alberto Miccadei, Francesco Verrocchio e Mario Cipollone hanno voluto riproporre una serata per l’ambiente, affinché non venga distolta l’attenzione  dai tanti problemi che l’attanagliano. 

Continua a leggere “Serata per l’ambiente il 25 agosto a Torre del Cerrano”

Spuntano 3 manufatti nell’area protetta del Cerrano, il Wwf vuole vederci chiaro

Pineto (Te). Potrebbe trattarsi di interventi non autorizzati e se così è allora vanno rimossi per il Wwf Teramo che ha segnalato 3 nuovi manufatti spuntati, in questi giorni, nella zona C dell’area marina protetta Torre del Cerrano. Si tratterebbe di spazi in concessione occupati ora per rimorchiare da terra, con funi o cavi, le imbarcazioni.  E per venire incontro alla necessità del servizio di alaggio, ossia il tirare in secco un’imbarcazione sulla spiaggia o su di un piano inclinato, l’associazione del Panda propone un incontro con le concessionarie del servizio per giungere a soluzioni condivise.

Continua a leggere “Spuntano 3 manufatti nell’area protetta del Cerrano, il Wwf vuole vederci chiaro”

Arbusti tagliati rifiuti lasciati. Critiche del Wwf sull’intervento di pulizia sulla foce del Cerrano

Silvi (Te). La pulizia della foce del torrente Cerrano a Silvi prevede l’eliminazione degli arbusti, ma non dei rifiuti che restano lì. Non si accompagna a buone pratiche l’intervento perché è stata eseguito con il taglio a raso di tutta la vegetazione sulla sponda del corso d’acqua, denuncia il Wwf Abruzzo: “In pratica la distruzione dell’habitat ripariale del torrente”. 

Continua a leggere “Arbusti tagliati rifiuti lasciati. Critiche del Wwf sull’intervento di pulizia sulla foce del Cerrano”

Tutela dei fiumi: Wwf parte civile nel procedimento sul mancato funzionamento dei depuratori in provincia di Teramo

Teramo. All’udienza preliminare di domani mattina il Wwf Italia depositerà la propria dichiarazione di costituzione di parte civile nel procedimento penale dinanzi al Tribunale di Teramo contro ex amministratori e tecnici della Ruzzo reti spa per fatti, risalenti a diversi anni fa, relativi al mancato o insufficiente funzionamento dei depuratori di villa Rosa, Alba Adriatica, Sant’Omero, Sant’Egidio, Nereto e Corropoli.

Continua a leggere “Tutela dei fiumi: Wwf parte civile nel procedimento sul mancato funzionamento dei depuratori in provincia di Teramo”

Wwf: “Tutelare il fratino sulle spiagge d’Abruzzo”

Fratino Report-age.com 2015
Fonte immagine

Abruzzo. L’urgenza è di limitare, al più presto, agli animali di affezione l’accesso nelle spiagge del fratino, specie particolarmente protetta. Per questo il Wwf rivolge un appello a tutti i comuni della costa abruzzese inviando una nota ai sindaci di Alba Adriatica, Casalbordino, Città Sant’Angelo, Fossacesia, Francavilla al Mare, Giulianova, Martinsicuro, Montesilvano, Ortona, Pescara, Pineto, Rocca San Giovanni, Roseto degli Abruzzi, San Salvo, San Vito Chietino, Silvi Marina, Torino di Sangro, Tortoreto e Vasto. Continua a leggere “Wwf: “Tutelare il fratino sulle spiagge d’Abruzzo””

Area del Cerrano. Soluzioni pasticciate e torna l’incubo Turbossoffianti

Pineto (Te). L’Assessore regionale all’agrizoltura, con delega alla pesca, Dino Pepe, ha convocato la Conferenza regionale sulla pesca per venerdì con all’ordine del giorno l’acquisizione del parere sulla proposta di riformulazione del Regolamento di disciplina delle attività consentite nell’Area marina protetta Torre di Cerrano, relativamente all’impiego nell’area, o in parte di essa, di un’attrezzatura per la pesca delle vongole. Alla convocazione viene allegata la proposta di impiegare un attrezzo per la pesca avanzata da una ditta costruttrice ,su richiesta del Cogevo, il Consorzio di gestione delle vongole. Continua a leggere “Area del Cerrano. Soluzioni pasticciate e torna l’incubo Turbossoffianti”