Tag: Cepagatti

Far West dei rifiuti: ora basta !

08.09.2015 Sono davvero troppi e la situazione preoccupa, un impianto rifiuti è previsto a Cepagatti (Pe) e un altro è in progetto a Rosciano. Per le associazioni e i comitati cittadini è indispensabile allora valutare le esigenze del territorio e programmare prima di concedere altre autorizzazioni per lo stoccaggio di rifiuti, in linea con le richieste presentate in Regione da una quindicina di associazioni, il 30 luglio scorso, ma la Regione ancora non risponde sulla moratoria richiesta da associazioni e comitati.

Continua a leggere “Far West dei rifiuti: ora basta !”

Cepagatti, Avezzano e Pratola migliori ricicloni, ma ai confini solo Monnezza

In Abruzzo il primato dei comuni ricicloni spetta a Cepagatti, in provincia di Pescara, nell’aquilano Avezzano e Pratola Peligna si distinguono. La domanda sorge spontanea: perché premiare dei comuni impegnati nella differenziata e nel riciclo quando molte discariche, abusive e non, infestano i confini di queste località che i sondaggi di Legambiente danno ai primi posti della classifica regionale del riciclo, virtuosi in che modo? Lo stato di salute delle periferie di questi territori è, nella maggior parte dei casi, spaventoso. Abbiamo documentato intere aree di periferia dove i cassonetti dell’indifferenziato sono sommersi di rifiuti e non del luogo, ma dei vicini di casa che lì vanno a buttare anche se il loro comune è famoso per praticare la famosa differenziata. Intere isole ecologiche deturpate e tramutate in cumuli di schifezze. Ne abbiamo già trattato in un documentato servizio dove le immagini si riferiscono a 3 diversi momenti dell’anno in cui si accumulano rifiuti di ogni genere proprio ai confini con i comuni ricicloni o che vantano una rigorosa raccolta differenziata porta a porta, inoltre sono tantissime le segnalazioni dei residenti delle periferie che sopportano e subiscono il peso e le conseguenze negative di intraprese azzardate, questione di cultura?

Continua a leggere “Cepagatti, Avezzano e Pratola migliori ricicloni, ma ai confini solo Monnezza”

Elettrodotto Villanova Gissi. Operaio cade da un pilone di Atessa. Terna solleva i pali di notte. Domani a Roma i sindaci contrari all’opera

Secondo traliccio, il numero 9, che è stato tirato su alle ore 04 di domenica 31 maggio
Secondo traliccio, il n° 9, tirato su alle ore 04.00 di domenica 31 maggio 2015

Cepagatti (Pe). Brusca accelerazione per la costruzione dell’elettrodotto Villanova-Gissi della società Terna, denunce e segnalazioni dei cittadini non riescono a fermare la multinazionale che, tra ruspe e camion nei cantieri va avanti ad oltranza. E’ il caso di Cepagatti, in provincia di Pescara, e del traliccio numero 9 innalzato di punto in bianco, in piena notte, tra sabato e domenica 31 maggio. A detta dei residenti dell’area sarebbe il terzo palo a spuntare all’improvviso, il fatto che si trovi a meno di 350 metri dalle abitazioni non è un problema per la multinazionale.

Neon senza alimentazione sotto un vecchio eletrodotto
Neon senza alimentazione sotto un vecchio elettrodotto

A quanto pare, i megawatt che friggeranno e l’elettrosmog sono questioni secondarie nonostante l’esperimento dello scorso anno degli ambientalisti che dimostrarono come si potesse essere ‘illuminati’ dai vecchi neon senza alcun cavo di alimentazione, ma con i tralicci di un antiquato elettrodotto sulla testa.  Poi la figura numero 3 del pilone fresco fresco di giornata, finito di sistemare a Gissi proprio oggi.

. Continua a leggere “Elettrodotto Villanova Gissi. Operaio cade da un pilone di Atessa. Terna solleva i pali di notte. Domani a Roma i sindaci contrari all’opera”