Tag: centro italia

A Sulmona l’assemblea elettiva regionale Fiesa, Federazione esercenti specialisti dell’alimentazione

Sulmona (Aq). La Fiesa, Federazione italiana esercenti specialisti dell’alimentazione, terrà nella città dei confetti l’assemblea elettiva regionale, ad annunciarlo sono il presidente Vinceslao Ruccolo e il direttore, Angelo Pellegrino. La prospettiva è anche quella di estendere i servizi e le attività della federazione a tutto il Centro Sud Italia dove le sedi Fiesa sono già operative. 

Continue reading “A Sulmona l’assemblea elettiva regionale Fiesa, Federazione esercenti specialisti dell’alimentazione”

Verso la tranquillità, sull’Appennino si riducono le scosse e sono di minore entità 

“L’andamento sismogenetico su tutta la penisola italiana presenta da diversi giorni una mitigazione del rischio sismico” conferma il ricercatore Giampaolo Giuliani. 

In un post pubblicato qualche minuto prima della Mezzanotte dell’ 8 maggio la Fondazione Giuliani comunica delle buone notizie: “Nella dorsale dell’Appennino centrale persiste una frequenza di eventi che comunque scende sotto i 100 accadimenti giornalieri e questo possiamo prenderlo come un segno di miglioramento – continua il ricercatore aquilano – Anche l’analisi sul trend dei flussi del gas Radon, osservati dalle stazioni di Coppito, nell’aquilano, e Ripa Fagnano  mostrano segni di miglioramento. Le prossime 6-24 ore, saranno comunque caratterizzate da repliche su tutto il cratere e contenute sul grado strumentale. Per i prossimi 2 0 3 giorni, la Fondazione sarà impegnata su diversi fronti per lavori di ricerca e  osservazioni di eventuali situazioni di criticità sul territorio del Centro Italia” conclude la fondazione Permanente Giampaolo Giuliani.

Decreto terremoto per D’Alfonso è ok. Pelino chiede invece sostegni per imprese fuori dal cratere

Roma. Gli interventi per fronteggiare l’emergenza post terremoto agosto 2016 gennaio 2017) vanno affiancati rapidamente con misure di sostegno e rilancio economico dei territori di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpiti dai drammatici eventi. Il decreto terremoto non può bastare, per questo la risoluzione approvata all’unanimità dalla Commissione industria del senato che Paola Pelino, vice presidente del gruppo di Forza Italia, ha proposto insieme alla senatrice, Camilla Fabbri (Pd).

Continue reading “Decreto terremoto per D’Alfonso è ok. Pelino chiede invece sostegni per imprese fuori dal cratere”

In Abruzzo l’80% dei comuni in area ad alto rischio sismico: dai cataloghi alla Mappa della pericolosità

Sta monitorando l’area dell’Aquila e Sulmona la geologa Tania Campea in queste ore all’opera in valle Peligna perché le scosse, di Magnitudo superiore a 5, ieri hanno ribaltato i risultati dei monitoraggi sugli edifici. Il lavoro fatto andrà rivisto completamente alla luce delle nuove e forti scosse, spiega il tecnico che è anche una esperta guida ambientale: “In Abruzzo ben l’80% dei comuni è in aree a sismicità alta. Le scosse registrate ieri nella provincia dell’Aquila tra Montereale, Pizzoli, Capitignano, Campotosto e Cagnano Amiterno sono localizzate a Sud del sistema attivato dall’agosto 2016 (sistemi di faglie capaci Campotosto-Amatrice – M. Gorzano) e dall’ottobre 2016 (sistemi di faglie capaci Norcia-Preci e M. Vettore – M. Bove)” .

Continue reading “In Abruzzo l’80% dei comuni in area ad alto rischio sismico: dai cataloghi alla Mappa della pericolosità”

Il Fatto torna sul gasdotto e centrale Snam: la questione non può essere più taciuta. Comitati: ‘Si proceda all’assemblea’

I comitati #NoSnam chiedono un’assemblea. Metanodotto e centrale di spinta Snam restano al centro dell’attenzione, il rischio è grandissimo e a livello nazionale la questione del Rete adriatica non può essere più taciuta. Dopo la pubblicazione del 15 novembre, non solo on line, Il Fatto quotidiano torna oggi sull’argomento dedicando 2 intere pagine al progetto della multinazionale e trattando minuziosamente la questione del rischio sismico e del progetto. 

Continue reading “Il Fatto torna sul gasdotto e centrale Snam: la questione non può essere più taciuta. Comitati: ‘Si proceda all’assemblea’”

Forte scossa di terremoto in Centro Italia:5.4

Ore 19.11, trema ancora la terra, è il terremoto. La scossa, dato iniziale dell’intensità è di 5.6 appena 20 minuti dopo corretto a 5.4 M, è  stata avvertita in tutta la provincia di macerata dove è stato  individuato  l’epicentro del sisma, esattamente a Castelsantangelo sul Nera (318 abitanti). A Visso (1200 abitanti) sono crollati cornicioni e sono senza rete elettrica. È stata  registrata un’altra scossa alle ore 17.45, di magnitudo 2.6 dati Ingv, sempre sui monti Sibillini. Stessa catena di monti dove il 24 agosto il terremoto ha distrutto Amatrice (6.2 M), in provincia di Rieti con  Accumoli e Arquata del Tronto (Ap). L’epicentro si è  spostato a Nord del cratere. La scossa delle 19.11 è stata avvertita a Rieti, Assisi, Perugia, Firenze e Arezzo, ma anche a Roma e in Abruzzo all’Aquila e persino a Ortona (Ch).

Ore 19.59. Alessandto Amato, Ingv, riferisce che questo sisma è  legato in qualche modo a quello del 24 agosto. Si trova infatti nell’area già attiva eprobabilmente potrebbe essersi attivata una nuova faglia.

0re 20. Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice, riferisce che ci sono crolli, e in città è  tornata la paura.

Si stanno accertando eventuali conseguenze. A breve aggiornamenti.

Eurodeputato pentastellato: Mettereste su una faglia un gasdotto di 687 chilometri: una follia!

Il devastante terremoto del 24 agosto scorso, con il suo pesantissimo carico di morti e distruzioni, ha riacceso tra i cittadini la preoccupazione per il gasdotto Rete Adriatica che la Snam insiste nel voler realizzare lungo i territori più altamente sismici dell’Appennino centrale. Al riguardo, la Parlamentare europea Laura Agea, Movimento 5 Stelle, ha presentato un’interrogazione alla Commissione europea con cui si chiede di bloccare la pericolosa opera della Snam: Stop al gasdotto nelle zone sismiche.

Continue reading “Eurodeputato pentastellato: Mettereste su una faglia un gasdotto di 687 chilometri: una follia!”

Valentina Versus la centrale Snam. Occorre un tracciato alternativo per il gasdotto

Sulmona (Aq). Emys orbicularis, in arte Va-lentina, è la testuggine trovata durante un’escursione degli alunni del corso estivo svolto alla Fattoria La tana della Volpe (contrada Castelluccio – Pacentro) accompagnati dal consigliere comunale Alessandro Lucci. Una scoperta davvero interessante perché la testuggine è stata avvistata alle porte del Parco nazionale della Maiella e arricchisce la biodiversità della valle Peligna, qualificando come unico questo ecosistema, ma c’è dell’altro se la si ritrova nei pressi di una cava in un’area presa di mira da una multinazionale, la Snam, che proprio a casa di Valentina costruirà la centrale di spinta del gas metano.

Aggiornamento 12 , 3 , archivio Snam

Continue reading “Valentina Versus la centrale Snam. Occorre un tracciato alternativo per il gasdotto”