Tag: celebrazioni

Commemorazione dei defunti alle porte. Luci su Popoli inascoltato: ‘Cimitero da risanare’

Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire così Luci su Popoli da appello ai cittadini affinché segnalino lo stato in cui versa il cimitero di Popoli (Pe) una volta constatato di persona, a novembre, per la commemorazione dei defunti. La prima segnalazione risale al 16 agosto con una lettera, sottoscritta da 24 cittadini, il movimento ha evidenziato diverse criticità del luogo di riposo, ma senzarisutato. Continua a leggere “Commemorazione dei defunti alle porte. Luci su Popoli inascoltato: ‘Cimitero da risanare’”

Febbre da Luna domani con l’eclissi, la prossima fra 2 anni

Domani sera l’allineamento tra Terra e Luna, tempo permettendo potremmo assistere ad una eclissi lunare parziale che comincerà dopo le ore 22. Continua a leggere “Febbre da Luna domani con l’eclissi, la prossima fra 2 anni”

Tanti Giovani per il Centenario della I Guerra Mondiale e la Commemorazione dei Caduti a Castel di Sangro

Castel di Sangro (Aq). In occasione del Centenario della vittoria della 1a Guerra Mondiale dell’Esercito italiano la Città ha celebrato la giornata di commemorazione dei caduti in guerra e sono stati tantissimi i giovani presenti alla cerimonia.

Continua a leggere “Tanti Giovani per il Centenario della I Guerra Mondiale e la Commemorazione dei Caduti a Castel di Sangro”

Sobrietà e serenità per la Processione del Venerdì Santo a Castelvecchio

Castelvecchio Subequo (Aq). Il primo cittadino Pietro Salutari pubblica una foto della processione del Venerdì Santo del 30 marzo che, in un primo tempo sospesa, dopo una lunga mediazione del Comitato feste e della comunità di fedeli, con tante difficoltà “Si è svolta la processione del Venerdì Santo, molto partecipata il tutto avvolto in un clima di sobrietà e di religiosità”. Continua a leggere “Sobrietà e serenità per la Processione del Venerdì Santo a Castelvecchio”

Primo via libera al disegno di legge per l’anno ovidiano

Roma. La Commissione Cultura del Senato ha approvato il testo unificato per l’istituzione dell’Anno Ovidiano, nel bimillenario della morte del poeta latino Publio Ovidio Nasone (2018). Il disegno di legge, ora dovrà essere esaminato dai senatori di palazzo Madama, è frutto dell’unificazione delle 2 proposte sul tema (la As 2355 di cui la senatrice Stefania Pezzopane è prima firmataria) e delle modifiche apportate dai senatori.

Continua a leggere “Primo via libera al disegno di legge per l’anno ovidiano”

Sgarbi Torna! ‘Sta casa aspetta a te’. Il sindaco: ‘Nessuna epurazione’

Sulmona (Aq). “Torna! ‘Sta casa aspetta a te. Torna! Che smania ‘e te vede! Torna, torna, torna!”. Leggendo tra le righe di questa spinosa querelle tra il sindaco di Sulmona, Annamaria Casini e Vittorio Sgarbi, il sottofondo non poteva che essere un classico della canzone napoletana a rappresentare degnamente la situazione di imbarazzo che si vive a Sulmona dalla pubblicazione, sulle pagine del quotidiano Il Giornale, dello sfogo del critico d’arte che racconta come, un anno fa, fu prima chiamato da Sulmona per far parte di un Comitato per le celebrazioni di Publio Ovidio Nasone, poeta delle Metamorfosi e dell’Ars amatoria e poi .. epurato dalla città d’Ovidio, così titola a caratteri cubitali Il Giornale

Continua a leggere “Sgarbi Torna! ‘Sta casa aspetta a te’. Il sindaco: ‘Nessuna epurazione’”

Totò, 50 anni dalla scomparsa del Principe della Risata e la casa natia cade a pezzi

Toto e gli animali

Napoli. In un angolino di via Santa Maria Antesaecula, una delle stradine più antiche della vecchia Napoli, la delusione piega l’espressione sul volto di chi trova finalmente la casa natia di Totò. L’abitazione in cui nacque (15 febbraio 1898) il più grande attore e comico italiano si presenta, agli occhi dei visitatori, malconcia e spoglia. Balconi e finestre senza vetri, cornicione smozzicato e crepe. Ricordare il Cinquantenario dalla scomparsa del Principe della risata con la sua casa ridotta in questo stato ‘fa strano’.

Continua a leggere “Totò, 50 anni dalla scomparsa del Principe della Risata e la casa natia cade a pezzi”