Tag: castel frentano

Canile e ambulatorio chiuso, Stella interroga l’assessore Verì sullo stanziamento integrativo

L’edificio del canile non è sicuro ed il sindaco, Gianluca de Leonardis, chiude l’ambulatorio veterinario di colle Torino a Bucchianico (Ch), un servizio in meno che costa alle popolazioni anche in termini sanitari oltre che di sicurezza contro il randagismo. Continua a leggere “Canile e ambulatorio chiuso, Stella interroga l’assessore Verì sullo stanziamento integrativo”

Depurazione, maxi multa per l’Italia già graziata nel 2012. Peggio la Sicilia

“Inquinare e non impedirlo, è veramente un pessimo affare per l’ambiente, la salute umana e le nostre tasche” è il commento del Wwf alla notizia che l’Italia è stata condannata dalla Corte di giustizia europea a 25 milioni di euro di multa per mancata depurazione delle acque reflue. Sono oltre 70 le aree e i centri urbani della penisola sprovvisti di reti fognarie o di sistemi di trattamento delle acque di scarico. Tra le 18 regioni maglia nera per la Sicilia dove oltre la metà dei Comuni è inadempiente, ma l’Abruzzo non è da meno. Non sono bastati 18 anni di tempo per mettersi in regola e così la Commissione europea ha chiesto una nuova condanna per l’Italia già graziata 6 anni che puntualmente oggi è arrivata.

Aggiornamento 1 e 2 Continua a leggere “Depurazione, maxi multa per l’Italia già graziata nel 2012. Peggio la Sicilia”

Feltrino: operativo il Contratto per la riqualificazione del Fiume

Lanciano (Ch). Firmato il Contratto di fiume che punta a salvare il torrente Feltrino e alla riqualificazione del corso d’acqua sul bacino di 53 km² da Lanciano a San Vito Chietino, Castel Frentano, Treglio sino al Comune di Frisa. Il ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare (Mattm) ha incluso il progetto pilota nel Piano nazionale di adattamento ai cambiamenti climatici (Pnacc)”.

Continua a leggere “Feltrino: operativo il Contratto per la riqualificazione del Fiume”

Abusivismo. A Chieti si apre un fascicolo e Lanciano si schiera contro l’elettrodotto Terna

Chieti. La nota di protocollo è la numero 54247, la presa di coraggio per il Comune di Chieti è arrivata solo a metà ottobre. I lavori sull’elettrodotto Villanova Gissi intanto sono quasi conclusi. Al Comune di Chieti aprono un procedimento di abusivismo relativo all’elettrodotto, per diverse irregolarità riscontrate, risulta da alcune relazione degli uffici pubblici e così sostengono i cittadini dei comuni investiti dall’opera, da anni ormai. Abusivismo per le installazioni, cantieri aperti e sospetti per la realizzazione dell’elettrodotto 380 kv. Se Chieti reagisce, contro l’opera manifesta tutta la sua potenza, ora, anche l’amministrazione comunale di Lanciano che all’unanimità, apertamente, dice finalmente no all’elettrodotto quasi completato.
Continua a leggere “Abusivismo. A Chieti si apre un fascicolo e Lanciano si schiera contro l’elettrodotto Terna”