Tag: cassonetti

Spazio ai rifiuti. Isole Ecologiche: Spettri di città

Poco spazio per i mastelli degli esercizi commerciali, soprattutto in centro storico, carichi di rifiuti lasciati sulla strada, sui marciapiedi e in altri spazi pubblici in attesa che qualcuno arrivi a caricare il pattume. Per evitare disagi, in alcuni paesi della provincia dell’Aquila e di Pescara (Cocullo, Castrovalva di Anversa degli Abruzzi e Popoli) si sono organizzati con delle isole ecologiche, organizzate e arredate meglio di tanti negozi. A Sulmona aleggia lo spirito del tentativo ecologico defunto e in cerca del suo scheletro. Così le auto affrontano percorsi ad ostacoli, i cittadini sopportano i cattivi odori dei bidoni seminati ovunque, come i topi, e i turisti rinunciano ad attraversare stradine e  vicoli caratteristici per la sporcizia e gli effluvi insopportabili che emanano. Continue reading “Spazio ai rifiuti. Isole Ecologiche: Spettri di città”

Cassonetti per differenziata ad uso comune scomparsi nelle strade del comprensorio ridotto a discarica

Metamorfosi nel comprensorio e non si tratta solo d’inciviltà, ma di carenza di cassonetti ad uso comune che sono praticamente scomparsi e non vengono rimpiazzati da secchi e bidoni per la raccolta differenziata dei rifiuti in aree pubbliche. Tutto  beneficio di chi poi procederà alla bonifica dei siti, presi di mira da chi sporca e scarica le immondizie senza farsi beccare, per il momento.

Aggiornamento Continue reading “Cassonetti per differenziata ad uso comune scomparsi nelle strade del comprensorio ridotto a discarica”

Mastelli in strada fuori tempo massimo: è occupazione di suolo pubblico, scatta la multa

Sulmona (Aq). Non si tratta più di cassonetti pubblici, ma di contenitori gestiti da privati quindi è occupazione di suolo pubblico se si lasciano in strada oltre gli orari consentiti e il codice a barre permette di risalire facilmente al titolare del secchio. Sono già arrivate le prime segnalazioni ai condomini e i primi avvisi a coloro che per la differenziata porta a porta impegnano le aree pubbliche con i secchi lasciati fuori tempo massimo. Per questa ragione, i cittadini che non rispetteranno gli orari stabiliti nel calendario presto potrebbero incorrere in sanzioni, multe salatissime, ammende che da un minimo di 25 euro arriverebbero ad un massimo di 525 euro per i contenitori lasciati per strada.

Continue reading “Mastelli in strada fuori tempo massimo: è occupazione di suolo pubblico, scatta la multa”

Immondizia sulla neve a fianco dei cassonetti: da evitare se il servizio raccolta è sospeso per maltempo

Con la neve caduta copiosa in queste ultime 24 ore in città è il caso, se possibile, di mantenere le buste dell’immondizia magari sul balcone di casa o in giardino, per chi ne è fornito. Sarebbe un segno di civiltà anche cercare di ridimensionare la capacità di produrre rifiuti in questi giorni di maltempo. Anche perché abbandonare l’immondizia dinanzi i cassonetti vuol dire peggiorare la situazione, già critica, di questi giorni. In molti Comuni abruzzesi, causa maltempo, sono state emesse ordinanze di sospensione del servizio di raccolta perché non è possibile garantirlo in queste ore. Per rimuovere i rifiuti e bonificare quanto gettato ieri, ma anche oggi, si dovranno impegnare altre risorse. Le amministrazioni comunali sono già in sofferenza e un po’ di spirito di collaborazione non guasta. I sacchi abbandonati per strada a cielo aperto non resteranno di certo integri con le violente raffiche di vento e animali di ogni genere in azione. Non solo randagi, ma topi e cornacchie avranno di che ingozzarsi. 

Continue reading “Immondizia sulla neve a fianco dei cassonetti: da evitare se il servizio raccolta è sospeso per maltempo”

Rifiuti in valle Peligna. Confini al collasso: sempre più rari i contenitori dell’indifferenziato

Sulmona (Aq). Non è motivo di orgoglio la raccolta differenziata se, fine a sé stessa, viene lanciata solo per far bella figura e con il porta a porta per risparmiare qualcosina sullo smaltimento dei rifiuti solidi urbani lasciando però scoperta la gran parte dell’immondizia che viene inevitabilmente scaricata nei contenitori del circondario, quelli dei vicini di casa e cioè dei comuni che l’indifferenziato non l’hanno dimenticato.
Continue reading “Rifiuti in valle Peligna. Confini al collasso: sempre più rari i contenitori dell’indifferenziato”