Tag: casa italia

A rischio Casa Italia a Casa sicura, Mazzocca scriverà al premier

Un gravissimo errore il declassamento della struttura di missione Casa Italia e la soppressione di Italia Sicura decise dal governo con un decreto legge del 2 luglio, così Mario Mazzocca annuncia di scrivere, a stretto giro, al premier Conte. Continua a leggere “A rischio Casa Italia a Casa sicura, Mazzocca scriverà al premier”

Carugno (Psi) su Casa Italia: più una riorganizzazione che uno smantellamento

“Ho le orecchie che sanguinano per le grida di straziante dolore conseguenti allo smantellamnto di Casa Italia – scrive in una nota il segretario nazionale del Psi Massimo Carugno – Eppure leggendo il provvedimento vedo che restano i progetti ed i finanziamenti stanziati: 1.3 mln nel 2017 e 2.5 mln nel 2018. Solo che invece di essere gestiti da un dipartimento a sé saranno gestiti direttamente da palazzo Chigi. Insomma più una riorganizzazione che uno smantellamento ed un progetto quindi che comunque va avanti e forse sarà gestito meglio rispetto ad un dipartimento che nel suo anno di vita non è che abbia brillato per efficiente operosità”.

Continua a leggere “Carugno (Psi) su Casa Italia: più una riorganizzazione che uno smantellamento”

Casa Italia? Di Giandomenico (Italica): ‘Serviva per lanciare la campagna elettorale’

Sulmona (Aq). Su Casa Italia interviene Alberto Di Giandomenico perplesso dalle dichiarazioni dei consiglieri Fabio Pingue e Maurizio Balassone sabato fortemente critici sulla cancellazione del dipartimento della presidenza del consiglio dei ministri che gestiva Casa Italia, progetto soppresso la scorsa settimana con decreto dal nuovo governo. Continua a leggere “Casa Italia? Di Giandomenico (Italica): ‘Serviva per lanciare la campagna elettorale’”

Casa Italia soppressa: Interrogazione urgente di Pezzopane e D’Alessandro al premier Conte

Roma. Una interrogazione urgente al presidente del consiglio Giuseppe Conte, sulla soppressione del programma Casa Italia avvenuta per decreto in questi giorni, è stata presentata dai parlamentari Stefania Pezzopane e Camillo D’Alessandro. Continua a leggere “Casa Italia soppressa: Interrogazione urgente di Pezzopane e D’Alessandro al premier Conte”

Reazioni a Sulmona: Casa Italia a rischio con il Governo del ‘cambiamento’

Sulmona (Aq). Cosa resterà di Casa Italia una volta depennato il dipartimento a capo dell’unico progetto, a firma Pd (Partito democratico), che ha preso in considerazione la patria di Ovidio, e non l’Aquila, per la prevenzione sismica. Non è un caso che la città sia vicinissima a quella che l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) ha definito la più pericolosa d’Italia: la faglia di monte Morrone.

Aggiornamento

 Immagine di copertina Maria Trozzi

Continua a leggere “Reazioni a Sulmona: Casa Italia a rischio con il Governo del ‘cambiamento’”

Casa Italia. Dopo Sulmona anche Atri, Lanciano, Penne e forse Guardiagrele nel progetto di prevenzione rischio sismico

Pescara. Oltre che a candidare altre città abruzzesi occorrerebbe cominciare a trovare fondi affinché, dopo i sondaggi e i sopralluoghi dopo i dossier e gli esperti attivati dal progetto Casa Italia, si possa mettere in sicurezza gli edifici vulnerabili, pubblici e privati, così come accertano dalle verifiche consentite dal progetto avviato da palazzo Chigi. 

Continua a leggere “Casa Italia. Dopo Sulmona anche Atri, Lanciano, Penne e forse Guardiagrele nel progetto di prevenzione rischio sismico”

Crepe all’Annunziata: meglio trasferire la biglietteria del museo al pian terreno

Sulmona (Aq). La proposta avanzata giorni fa è di trasferire la biglietteria al piano terra perché non si sente al sicuro chi lavora al primo piano del complesso monumentale Santissima Annunziata, monumento nazionale dal 1902 e ospedale civile sino agli anni SessantaLe crepe sono dappertutto e ce ne sono per tutti i gusti, grandi e piccole, alcune lesioni sono inquietanti. Il complesso museale è aperto al pubblico e basta una visita mattutina per vedere, con i propri occhi, a che livelli siamo arrivati guardando in alto o in basso sul pavimento. Saliamo le scale, ci sono incrinature anche sulla gradinata. Voltiamo a destra c’è la biglietteria, infondo le sezioni dei musei civici. La macchia di umidità di quest’Inverno si va asciugando, ma qualche goccia d’acqua basta per mettere di nuovo in allarme gli operatori armati di stracci e strofinacci.

Fig. 1 Pavimento in marmo del museo civico primo piano. Foto Maria Trozzi
Fig. 2 Pavimento museo Foto Trozzi

Dopo l’ingresso al museo civico del primo piano, a sinistra, superiamo le anfore e calpestiamo uno spacco profondo (figure 1 e 2) che attraversa il pavimento e le pareti e sottolinea la volta in alto. Attraversiano l’assurdo confine  siamo in un altro ambiente espositivo dove, sempre a destra, viene riprodotto il mosaico del tempio di Ercole Curino. L’ultima parete a sinistra ha una incrinatura a croce. Non è solo questione di comodità, i custodi che operano quotidianamente nel complesso monumentale sono preoccupati, come dargli torto, sono impegnati nell’ala del complesso che presenta più criticità, attendono i controlli per verificare la tenuta dell’edificio dopo le ultime scosse, sperano in una riparazione del tetto nell’ala del museo del costume abruzzese che perde acqua dalle fessure, ma tutto tace. Dopo le scosse di fine ottobre e del 18 gennaio nessuno si sarebbe fatto vivo da quelle parti per un controllo. A 15 anni dall’impermeabilizzazione, eseguita con un intervento del 2002, il tetto del complesso va controllato se ci sono macchie enormi che imbrattano il soffitto e le pareti del museo del costume.

Intervento del 2002

Spostando la biglietteria al pian terreno, ingresso principale, gli addetti alla biglietteria, in caso di terremoto, potrebbero raggiungere subito l’uscita e con facilità senza rischiare. É una pessima idea? No, soprattutto, è una questione di sicurezza, la lezione di Rigo Piano dovrebbe aver insegnato qualcosa, dovrebbe aver fatto capire che non ci si può più voltare da un’altra parte. La più recente ristrutturazione nel complesso (2005) interessa l’ala Nord-Ovest del palazzo, adibita ad auditorium e anche se l’intervento è stato concluso da un anno e mezzo i locali, nuovi di zecca, restano chiusi al pubblico, sul legno del nuovo palco già sono comparse le prime macchie. Al piano sottostante c’è il museo archeologico, al sicuro sembra.

Ingresso domus

Tutte le altre aree sono praticamente adibite a sale museali con le sezioni medievale e moderna. Per raggiungere la sala della Domus romana (museo archeologico in situ) in alto e a sinistra prima dell’ingresso, a dare il benvenuto è un groviglio di tubi scoperti. Delle fratture sono piuttosto evidenti nel marmo del pavimento all’interno del museo civico, vere e proprie nervature sulle pareti si accavallano e non sembrano limitarsi all’intonaco. Che dire del secondo piano, ci  sono piccioni e sporcizia, muschio e crepe ricamano alcune finestre e il soffitto del palazzo a pezzi è un mosaico trasandato.

mariatrozzi77@gmail.com

Annunziata: galleria dell’orrore

Questo slideshow richiede JavaScript.

Da Sulmona a Campotosto, Pietrucci rilancia la ricostruzione ex novo del piccolo centro

L’Aquila. L’inserimento di Sulmona nel programma nazionale di Casa Italia per la prevenzione sismica è un traguardo, ma anche un esempio e un punto di partenza per azioni decise a favore di tanti piccoli comuni del Centro Italia, nel cratere dei disastrosi eventi sismici del 18 gennaio scorso.

Continua a leggere “Da Sulmona a Campotosto, Pietrucci rilancia la ricostruzione ex novo del piccolo centro”

Mobilitazione, indietro tutta. I consiglieri di maggioranza parlano di strumentalizzazione

Sulmona (Aq). Stigmatizzano “I comportamenti di quei personaggi che continuano ad alimentare un inopportuno e inutile clima di odio in città, con negativo atteggiamento solamente distruttivo e non propositivo, strumentalizzando problemi e sigle di ordini professionali per scopi che nulla hanno a che fare con il bene comune, con la risoluzione delle problematiche o con la vicenda dei lavoratori della Satic” è la ferma disapprovazione dei consiglieri della maggioranza che chiudono il cerchio sulla mobilitazione a Sulmona, annunciata da ordini e diverse associazioni di categoria, determinata da un blocco amministrativo che tiene ferme pratiche e progetti per la ricostruzione.

Aggiornamento

Continua a leggere “Mobilitazione, indietro tutta. I consiglieri di maggioranza parlano di strumentalizzazione”

Sulmona, primi passi in Casa Italia per la prevenzione sismica certificando la vulnerabilità degli edifici strategici

Sulmona (Aq). É una delle 10 città laboratorio che nella penisola italiana entrano nel progetto nazionale di prevenzione sismica Casa Italia, a confermare la scelta del governo su Sulmona, per l’Abruzzo, sono stati l’assessore regionale alle aree interne, Andrea Gerosolimo, e il sottosegretario alla presidenza della giunta regionale, con delega all’ambiente, Mario Mazzocca, che con il sindaco, Annamaria Casini, hanno illustrato le prime iniziative legate al programma.  

Aggiornamento Copertina Maria Trozzi

Continua a leggere “Sulmona, primi passi in Casa Italia per la prevenzione sismica certificando la vulnerabilità degli edifici strategici”