Tag: capre

Carcasse di ovini. Dubbi sull’osservanza delle prescrizioni contro la Rogna ovina

Rocca di Mezzo (Aq). Quel che resta di alcuni animali d’allevamento è stato ritrovato in mezzo ad un campo, opera di bifolchi che sottovalutano infezioni e rischio contagio.  Un fatto grave di per sé che preoccupa ancora di più alla luce della situazione di certe aziende, del luogo, destinatarie di prescrizioni per arginare un focolaio di rogna ovina.  Continua a leggere “Carcasse di ovini. Dubbi sull’osservanza delle prescrizioni contro la Rogna ovina”

Parco tosato da pecore? L’idea è di un abruzzese che la pensò come misura antincedio

Abruzzo. Tosare l’erba del parco della Caffarella con pecore, capre, cavalli e addirittura maiali? Non è un’idea della giunta Raggi, ma di un abruzzese doc, un pastore eccezionale che la immaginò anche e soprattutto come misura per combattere gli incendi boschivi.  Continua a leggere “Parco tosato da pecore? L’idea è di un abruzzese che la pensò come misura antincedio”

Pietre che camminano grazie ai soliti imbecilli, il basamento della colonna di nuovo lesionato

Sulmona (Aq). Nemmeno 24 ore dal recupero del basamento e di nuovo vandali all’attacco nel giardino laterale della cattedrale di San Panfilo. Scambiare la storia di Sulmona per un poggiapiedi è da ignoranti, lesionare la base di un’antica colonna trascinandola sul pavimento di un giardino pubblico, per pura comodità, è proprio da imbecilli. 

Aggiornamento

Continua a leggere “Pietre che camminano grazie ai soliti imbecilli, il basamento della colonna di nuovo lesionato”

Tir di pecore e capre senza certificati sanitari, 4 denunce

Cappadocia (Aq). Tir di pecore e capre senza i dovuti certificati sanitari per questa ragione dovranno rispondere di truffa e uso abusivo di sigilli i 4 denunciati dai Carabinieri di Cappadocia  a seguito degli accertamenti effettuati dai militari della Compagnia di Tagliacozzo.

Continua a leggere “Tir di pecore e capre senza certificati sanitari, 4 denunce”

SOS Bosco di Sant’Antonio: disintegrati i divieti di pascolo e capitozzature

Pescocostanzo (Aq). Torneranno a pascolare al Bosco di Sant’Antonio. Le mandrie sono pronte e i pastori presto potranno sfruttare le risorse della faggeta. Depredandola come in passato tanto da costringere gli amministratori di un tempo a congelare gli usi civici? Si preparano, si riattivano gli usi civici e non è una buona notizia letta alla luce di un progetto, se l’obiettivo e svilire l’area protetta del Parco Maiella tanto perché sia da contorno alle piste di sci da fondo, già tracciate e future, alle aree campeggio e da pic-nic future e ai maneggi per cavalli sulla piana, presenti. Ora  il pasto è pronto, la tavola è imbandita e il pascolo è ufficiale non solo per capre e pecore, poco danno, ma anche per i bovini con emissioni gas effetto serra.

Aggiornamento 1, 2  e 3 

Continua a leggere “SOS Bosco di Sant’Antonio: disintegrati i divieti di pascolo e capitozzature”