Contributo di 40 mila euro per la messa in sicurezza della strada tra Assergi e Fonte Cerreto

L’Aquila. Nell’ambito di un provvedimento a firma dei consiglieri regionali Maurizio Di Nicola e Pierpaolo Pietrucci, presidente della II Commissione permanente territorio, ambiente e infrastrutture, la Regione Abruzzo ha erogato a favore del Comune dell’Aquila un contributo da 40 mila euro finalizzato alla messa in sicurezza e alla riqualificazione della strada di collegamento tra il progetto Case di Assergi e il piazzale Simoncelli di Fonte Cerreto.

Read more

Consiglio Abruzzo: sì a Carta valanghe Gran Sasso, su Campo Imperatore

L’Aquila. Il consiglio regionale d’Abruzzo ha licenziato oggi, a maggioranza, con l’astensione del M5S, l’adozione definitiva della ‘Carta di localizzazione dei pericoli da Valanga – Massiccio del Gran Sasso d’Italia settore occidentale’. 

Read more

Retro front sui rimboschimenti, per ora, cambio di marcia della Regione. Soddisfatte WWF, Legambiente, Italia nostra e Marevivo

Pescara. Dopo l’incontro di ieri tra presidente e assessori regionali, sindaci e funzionari della Regione sulla situazione post-incendi (al quale è stato giustamente invitato all’ultima ora anche il Parco della Majella) WWF, Legambiente, Italia Nostra e Marevivo prendono atto con soddisfazione che il buon senso e la ferma volontà dei territori hanno prevalso e che è stata abbandonata la sbagliatissima linea del rimboschimento subito incautamente annunciata con prematura enfasi a roghi in corso.

Read more

Turismo senza regole così il Gran Sasso va in fumo

“Colpito dal fuoco alimentato da distratti e irresponsabili” Mountain Wilderness interviene così sull’incendio nel Gran Sasso e candida il monte più alto degli Appennini, unitamente alle altre alture abruzzesi, a patrimonio dell’Unesco. Una montagna che “É stata ed è trascurata dal ministero dell’Ambiente e dalla Regione per l’assenza di progetti strategici lungimiranti per una concreta tutela, per la valorizzazione scientifica e culturale della biodiversità e per il riscatto economico delle popolazioni locali” scrive in una nota l’associazione ambientalista.

Aggiornamento 1 e 2

Read more

Domenica di fuoco in Abruzzo, le ultime dal fronte incendi

Incendio Foto Trozzi Report-age.com6.8.2017Sono ancora in corso le operazioni di spegnimento dell’incendio che da ieri brucia Campo Imperatore, nel Parco nazionale del Gran Sasso, e ha interessato Fonte Vetica, prima arrostendo la piana del Gran Sasso fino a ridurre in cenere la pineta e una fetta importante della storica faggeta. Difficile controllare il fuoco che scavalcando il versante aquilano si è allungato verso quello pescarese per le alte temperature e il vento caldo che da ieri spingono le fiamme sino a località Vado del Sole, al di sopra di Rigopiano, area tristemente nota per le vicende di gennaio scorso.

Aggiornamento del 9 e del 28 agosto 

Il rogo si sarebbe sviluppato ieri da un barbecue mentre era in corso la Fiera Ovina con 30 mila persone sul posto. Raggiungere l’area, in alta quota, richiede tempo e sul posto sembra non vi fossero controlli a sufficienza per l’emergenza incendi. É stato aperto un fascicolo d’inchiesta per far luce sui fatti e ci sarebbero 6 indagati, l’area da cui è partito l’incendio è stata posta sotto sequestro. Un canadair effettua lanci d’acqua da ieri, sul posto i vigili del fuoco dell’Aquila e di Pescara, i carabinieri forestali, Protezione civile e molti volontari.

Altri due fronti del fuoco all’Aquila, in via della Croce Rossa dove l’incendio è stato spento e bonificato e nella frazione di Aragno, dove l’incendio doloso spento nei giorni scorsi si è rialimentato e questo pomeriggio è stato necessario l’intervento del canadair. Fortunatamente  il fuoco è stato domato alle ore 18.

In Marsica, il sottobosco non bonificato rende difficile le operazioni di spegnimento a Vallelonga, nel Parco nazionale d’Abruzzo. In cenere finiscono una casa e quasi 30 ettari di sterpaglie e boscaglia a Collelongo, nell’aquilano. Sono in corso le operazioni di spegnimento dei  vigili del fuoco, dei volontari della protezione civile anche di Tagliacozzo. I mezzi aerei hanno eseguito numerosi lanci per fermare le fiamme.

Ancora fumo sulle 4 corsie nell’area industriale di Pratola Peligna e Sulmona, sempre nell’aquilano, all’imbocco per Napoli/Roccaraso, per un vasto incendio sterpaglie, sviluppato nel primo pomeriggio che è stato fortunatamente spento grazie al tempestivo intervento dei vigili del fuoco di Sulmona e l’Aquila, della protezione civile locale e con l’ausilio di una cisterna di un’azienda del luogo.

mariatrozzi77@gmail.com

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Esposto del WWF per il raduno a Campo Imperatore, nel Parco Gran Sasso Laga

L’Aquila. Dopo aver acquisito una serie di documenti, segnalazioni e foto, il WWF ha provveduto ad inviare un esposto alla procura della Repubblica dell’Aquila sulla manifestazione della scorsa fine settimana (16 e 17 luglio) a Campo Imperatore, località Fonte Vetica, nel territorio del Comune de L’Aquila, nel Parco nazionale Gran Sasso monti della Laga. 

Read more

Valanga non tanto prevedibile, figlia del dissesto climatico: parola di farindolese

Cascata Gran Sasso Foto Trozzi report-age.com 2014
Cascata Gran Sasso Foto Trozzi 

Dagli anni ’70, Mario Viola Marano, responsabile Mountain Wilderness per l’Abruzzo, conduce battaglie per l’ambiente a Farindola (Pe) e Martinsicuro (Te) dove risiede e ha per molto tempo insegnato. Sin dagli inizi degli anni Settanta, con pochi altri, lanciò importanti iniziative per la nascita del Parco nazionale del Gran Sasso e veniva preso per pazzo. La sua lettere è un invito alla prudenza rivolto soprattutto a chi dà facili giudizi sulle ipotetiche speculazioni edilizie dei farindolesi che hanno combattutto battaglie epiche, purtuttavia perse, contro la captazione dalla meravigliosa cascata delle Vitella d’Oro, uno dei gioielli paesaggistici dell’Abruzzo. Oltre 20 anni fa, l’amministrazione comunale di Farindola convocò un consiglio comunale all’aperto, sopra il greto prosciugato – per colpa delle captazioni – del fiume Tavo, in una estate arida e assolata. In quella occasione indagarono e approfondirono la questione dei danni ambientali del prosciugamento del fiume. In questi anni sono stati organizzati a Farindola molti altri incontri, l’ultimo un anno fa, per rinnovare l’impegno cittadino a riavere la cascata. All’epoca in cui la regione dava finanziamenti a pioggia e anche a fondo perduto per la costruzione di alberghi in montagna, a differenza di Rivisondoli, Roccaraso, Rocca di Mezzo e molti altri comuni montani, gli abitanti di Farindola preferirono rimanere poveri per non distruggere le bellezze naturali dell’area. La lettera che riportiamo integralmente è un tassello fondamentale per capire che la valanga non era poi tanto prevedibile.

Archivio

Read more

Salviamo il Gran Sasso d’Italia: arriviamo a quota 10 mila

L’Aquila. Una minaccia incombe sul Parco nazionale del Gran Sasso che per estensione è la terza area protetta d’Italia e dà rifugio a specie protette e in via d’estinzione con oltre 2 mila specie vegetali accolte. Su Avaaz.org una nuova petizione, organizzata dagli attivisti abruzzesi, sollecita la nostra adesione per qualcosa di utile. In serata dobbiamo raggiungere almeno quota 10 mila adesioni non solo per mettere in luce il problema, ma per far sapere al sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, quanti siamo a non pensarla come lui. per far sentire la nostra voce a chi altrimenti continuerà a mettere all’angolo la regione verde dei Parchi.

(Vai alla Petizione)

Read more

Parco Gran Sasso. Ampliamento da 800 a 1600 metri della seggiovia Fontari, gli ambientalisti dicono No

Gran Sasso Report-age.com 2015 Pescara. Occorre cambiare politica per garantire davvero uno sviluppo sostenibile del territorio, è questo il messaggio delle associazioni per la tutela dell’ambiente che chiedono all’unisono di valorizzare la montagna, guardando al futuro e non al passato.
Read more