Tag: Bussi Polo chimico

Discarica di rifiuti tossici provenienti da industria chimica

Annunciato tavolo istituzionale per bonifica e reindustrializzazione del Sin Bussi

Bussi (Pe). Il ministero dell’Ambiente convocherà a breve un tavolo istituzionale per ristabilire con chiarezza competenze e funzioni nell’ambito della vicenda sulla bonifica e la reindustrializzazione delle aree del Sito di interesse nazionale di Bussi sul Tirino.

Continua a leggere “Annunciato tavolo istituzionale per bonifica e reindustrializzazione del Sin Bussi”

Discarica Bussi. Dopo l’era Goio indagini sull’inquinamento del fiume Pescara

Popoli (Pe). “Finalmente si potrà procedere alla caratterizzazione delle aree del polo chimico di Bussi e così accertare, dalle analisi e dai dati, se l’inquinamento del fiume Pescara sia dovuto alla discarica Tremonti, ad altri fattori, o alle aree interne dello stabilimento” dichiara l’assessore all’ambiente del Comune di Popoli, Giovanni Diamante che plaude l’emendamento dell’onorevole Antonio Castricone (Pd). Con qualche modifica, il provvedimento è stato approvato nella Legge di stabilità e mette fine a quello che in molti considerano un inutile commissariamento. 

Continua a leggere “Discarica Bussi. Dopo l’era Goio indagini sull’inquinamento del fiume Pescara”

Nel Paese dei prescritti. Bussi bis: prescrizione non è assoluzione

Pescara. Sembra un film già visto, ma quest’altra sentenza suscita ancor più amarezza della prima, a distanza di un anno. La Corte d’assise di Chieti il 19 dicembre 2014 mandava assolti i 19 imputati, quasi tutti dipendenti della Montedison, nel primo processo Bussi, quello sulla discarica dei veleni più grande d’Europa.

Continua a leggere “Nel Paese dei prescritti. Bussi bis: prescrizione non è assoluzione”

Bonifica discarica Tremonti: nessuno se ne occupa. La denuncia di Bussiciriguarda

Pescara. Approvata la Legge di stabilità si concluderà a fine giugno, merito dell’emendamento Castricone, il commissariamento dell’architetto Adriano Goio per il Sito di interesse nazionale (Sin) per la bonifica di Bussi. “Sarebbe stato meglio da subito” scrive il coordinamento Bussiciriguarda composto dalle associazioni Italia Nostra, Marevivo, Ecoistituto Abruzzo, Mila Donnambiente, Medici per l’ambiente-Pescara. Il gruppo, con una nota, denuncia che della bonifica della discarica a margine del fiume Pescara non se ne sta occupando nessuno. Immancabile l’appello alle istituzioni locali affinché chiedano conto del decennio del commissariamento trascorso senza che le cose cambiassero più di tanto.

Continua a leggere “Bonifica discarica Tremonti: nessuno se ne occupa. La denuncia di Bussiciriguarda”

Discarica veleni di Bussi. Passa l’emendamento Castricone a giugno finisce il commissariamento

Bussi (Pe). L’emendamento Castricone è passato, con qualche modifica, ma almeno ora si sa quando finirà il commissariamento. Il deputato del Partito democratico ce l’ha fatta. A giugno finirà il mandato di Adriano Goio come commissario per la bonifica del Sito di interesse nazionale. Pochi mesi e il commissariamento finirà. E’ durato abbastanza, ma con pochissimi risultati. Altri 6 mesi, il tempo di chiudere una progettazione per la reindustrializzazione del sito che, in verità, resta quasi sconosciuta a distanza di 7 anni dalla nomina del commissario.

Continua a leggere “Discarica veleni di Bussi. Passa l’emendamento Castricone a giugno finisce il commissariamento”

Bonifica Bussi. Le procedure ordinarie procedono quelle affidate a Goio no. Associazioni: “Basta col commissariamento”

Dieci anni di commissariamento e la discarica Tre Monti inquina ancora il fiume Pescara mentre le attività di bonifica relegate alle procedure ordinarie vanno avanti anche se con qualche ritardo. A mettere in evidenza il paradosso della bonifica del Sin Bussi sono state, da tempo, le associazioni del Coordinamento tematico Bussiciriguarda. La scorsa settimana al coro unanime di Italia Nostra, Marevivo, Ecoistituto Abruzzo, Mila donnambiente, Medici per l’ambiente-Pescara si è aggiunto il Forum abruzzese H2o che ha chiesto al Commissario di sgomberare il campo.

Continua a leggere “Bonifica Bussi. Le procedure ordinarie procedono quelle affidate a Goio no. Associazioni: “Basta col commissariamento””

A Solvay piace vincere facile. La risposta al sindaco di Bussi in un documento inedito (esclusiva Report-age)

Bussi (Pe). Sulla bozza di Accordo per la bonifica della discarica dei veleni più grande d’Europa la risposta della Solvay punta dritta al Paradiso, sbiancato con la molecola del lavaggio a freddo inventata nelle officine e fertilizzato con il cloroammonio. Un accenno nella risposta anticipa le considerazioni del ministero dell’ambiente che manda in frantumi i sogni del primo cittadino della val Pescara. Sotto forma di osservazioni le indicazioni del gruppo chimico Belga sono immortalate in un documento inedito che pubblichiamo in anteprima sul blog Report-age.com.

Continua a leggere “A Solvay piace vincere facile. La risposta al sindaco di Bussi in un documento inedito (esclusiva Report-age)”

Polo chimico Bussi e Accordo La Gatta: No del Ministero, Sì della Regione. Lettera top secret della dirigenza

La Regione Abruzzo è favorevole alle condizioni dettate dal sindaco di Bussi Salvatore La Gatta, per l’acquisizione di parte dell’ex Polo chimico alla farmaceutica Filippi. O meglio, la direzione generale regionale manifesta in una nota, mai pubblicata, la sua sostanziale adesione alla bozza d’Accordo di programma proposta dal primo cittadino. È la stessa bozza di accordo che il ministero dell’ambiente boccia lo stesso giorno. La Regione esprime sostanziale adesione all’Accordo di programma, pianificato da La Gatta, al contrario del ministero dell’ambiente che rimanda il testo al mittente per la rielaborazione perché ci sono parti assolutamente incomplete e “nel condividere, in linea generale, la sostanziale adesione, nel suo complesso, manifestata dalla Regione con nota 28.10.2015 – il ministero chiede di poter acquisire – il progetto di reindustrializzazione che si intende realizzare con le valutazioni espresse dalla Regione e dal Commissario” sottolinea Maurizio Pernice direttore generale per la salvaguardia del territorio e delle acque al Mina (Ministero ambiente). Abbiamo recuperato la nota della direzione regionale e la pubblichiamo perché fatti di tale importanza impongono la pubblicità, per legge, soprattutto per informare i cittadini di questioni ambientali che vengono gestite in maniera alquanto discutibile. Abbiamo entrambi i documenti, il documento ministeriale e la nota regionale, recuperarla è stata ardua impresa.

Continua a leggere “Polo chimico Bussi e Accordo La Gatta: No del Ministero, Sì della Regione. Lettera top secret della dirigenza”

Polo chimico Bussi. Il Ministero boccia l’accordo La Gatta (anteprima)

Bussi (Pe). Come dire, la gatta frettolosa fece i gattini ciechi, così per la bozza di Accordo di Programma. Carente, lo ammette anche il ministero che con una sonora bocciatura, arresta il tentativo messo in piedi dal sindaco di Bussi Salvatore La Gatta. La bozza dispone per il passaggio di proprietà dei terreni, del Polo chimico, da Solvay al Comune di Bussi. E il sindaco preme per la firma, sembra mettere fretta a tutti, incalzando in televisive per ricordare che a fine ottobre scade il termine per presentare le osservazioni al documento da lui redatto. La speranza? Un accordo di programma che oggi il ministero dell’ambiente boccia con un No motivato, ragionevole. Accade a poche ore dalla definizione della Conferenza di Servizi.

Continua a leggere “Polo chimico Bussi. Il Ministero boccia l’accordo La Gatta (anteprima)”

Bussi. Le rogne irrisolte del Polo chimico con tanto di Accordo di Programma

Bussi (Pe). Il 30 ottobre è il termine ultimo per presentare le osservazioni all’Accordo di programma elaborato dal sindacodi Bussi, Salvatore La Gatta. Il primo cittadino ricorda la scadenza al Tg3 Rai Abruzzo, rammenta a mo’ di avviso la Conferenza di servizi di fine ottobre per le bonifiche del Polo chimico e la reindustrializzazione affinché già i primi di novembre si firmi l’accordo con Solvay.

Continua a leggere “Bussi. Le rogne irrisolte del Polo chimico con tanto di Accordo di Programma”

I Tunnel Tombati di Bussi: i vertici Solvay ed Edison negano l’evidenza all’Arta

di

Maria Trozzi

Bussi (Pe). A mosca cieca sui tunnel tombati e soprattutto dal 10 settembre scorso quando l’Agenzia regionale per la tutela dell’ambiente Abruzzo, venuta a conoscenza dell’esistenza delle singolari gallerie nel sito e all’esterno (Grazie al dossier a puntate di Report-age.com), ha chiesto informazioni alle società del polo chimico di Bussi. La questione è lunga, anche se Solvay e Edison dichiarano di non sapere granché delle caverne scavate il secolo scorso. 

Continua a leggere “I Tunnel Tombati di Bussi: i vertici Solvay ed Edison negano l’evidenza all’Arta”

Da Bussi a Crotone Montedison l’ha fatta da padrone

Crotone. Montedison, gli imputati sono stati assolti tutti dalle accuse relative all’amianto e ai 5 casi di morte da inalazione di polveri di asbesto, la fibra killer e per il disastro ambientale? Troppo tardi è prescritto, così come a Bussi sul Tirino, ma dopo le indiscrezioni trapelate dai 2 giudici popolari che del processo Bussi hanno avuto raccontare l’altra faccia della medaglia, nulla è più certo in quel giudizio. Tutto sembra cambiare per non cambiare mai. In Calabria ieri sono stati tutti assolti dall’accusa di omicidio colposo altri dirigenti della Montedison inoltre è stato deciso il non luogo a procedere per intervenuta prescrizione del reato di disastro ambientale, torna in mente un’altra sentenza.

Continua a leggere “Da Bussi a Crotone Montedison l’ha fatta da padrone”

Bussi. Trovata un’altra misteriosa galleria. L’Arta verificherà l’esistenza dei Tunnel tombati.

di Maria Trozzi

Bussi sul Tirino (Pe). Un altro muro di mattoni a ridosso del monte di Bussi officine che annuncia una costruzione ad arco (immagini inedite di Maria Trozzi) a margine di una strada pubblica, in un’area che rientra a malapena nel Sito di interesse nazionale per la bonifica. E’ proprio questa la parte del Sin che hanno chiesto ed ottenuto di restringere perché il terreno non sarebbe contaminato dai residui della produzione chimica. Cos’è quella galleria verso la città di Bussi, proprio nel Sin ridefinito da poco con una perimetrazione che ora affranca un ettaro di terreno adiacente alle officine per poco ancora di proprietà dell’azienda belga Solvay. Lo spicchio nero contornato di mattoni è piantato tra la centralina del metano e la centrale Turbogas a cosa può essere servito in passato.

Continua a leggere “Bussi. Trovata un’altra misteriosa galleria. L’Arta verificherà l’esistenza dei Tunnel tombati.”

Bussi. La verità finora nascosta dei Tunnel tombati. I terreni delle officine presto al Comune. Le prime immagini della galleria della morte

di Maria Trozzi

Bussi sul Tirino (Pe). Semplicemente ufficiosa, la notizia di un accordo di programma tra il Comune di Bussi e la Solvay (società che gestisce il polo chimico), da sottoscrivere entro poche ore, fa scattare l’allarme e suona l’ora per i misteriosi tunnel tombati, molti ne parlano e uno lo abbiamo scovato. L’accordo sta per essere concluso in sordina, ma vista la materia del contendere, l’intesa imporrebbe, come minimo, una delibera di giunta comunale, ma non funziona così nel Comune di Bussi sul Tirino. L’incognita sull’oggetto dell’accordo potrebbe essere il preliminare per il passaggio dei terreni del sito industriale della società al comune di Bussi sul Tirino? Se fosse, ma anche se non fosse, cedere a Bussi la proprietà dei terreni delle officine ora sarebbe un grosso errore, uno sbaglio imperdonabile in questa situazione di estrema incertezza. Il comune diventerà proprietario di un’area in cui si nascondono ancora troppi misteri e terribili segreti. Un passo falso sulla vicenda della bonifica del sito dell’entroterra Abruzzese potrebbe riguardare proprio le analisi svolte per conoscere quanto e come è stato inquinato il sito, caratterizzazioni si chiamano in gergo. Non mancheranno i rimorsi per chi firmerà l’accordo che è una condanna a morte anche alla luce della scoperta del primo dei tanti tunnel tombati che sarebbero stati scavati a Bussi Officine e di cui non si sa assolutamente nulla, o quasi. Cosa c’è di vero? Anzitutto l’esclusiva di Report-age.com che pubblica 2 immagini incredibili (Foto Trozzi) di una galleria mastodontica, oggi usata come rimessa, lì dentro però non è dato sapere cosa è stato nascosto e tombato per quasi un secolo. A quanto pare la caratterizzazione di questi spazi underground è inesistente, non è indicata nella mole di documentazione che tratta delle analisi per la messa in sicurezza e la bonifica del sito a cui partecipa anche l’Agenzia regionale per la tutela dell’ambiente. I tunnel tombati non sono menzionati in nessuna delle recenti carte e ricerche rese note sul caso Bussi. 

Continua a leggere “Bussi. La verità finora nascosta dei Tunnel tombati. I terreni delle officine presto al Comune. Le prime immagini della galleria della morte”