Tag: boschi

Fondi regionali in più stanziati per il contrasto agli incendi boschivi

Un milione 700 mila euro ulteriori per garantire le attività anti incendio boschivo, è la misura finanziaria varata oggi dal Consiglio regionale, accogliendo una proposta presentata dai consiglieri Pierpaolo Pietrucci, Maurizio Di Nicola e Mario Mazzocca, contenuta nel progetto di legge 479Continua a leggere “Fondi regionali in più stanziati per il contrasto agli incendi boschivi”

Programmazione per la lotta agli incendi, in prima linea la Protezione civile regionale

Già dalla fine dell’anno la Protezione civile regionale ha avviato le attività propedeutiche alla campagna Aib 2018 (Antincendi boschivi) che partirà il 1 luglio. Venuto meno il supporto del Corpo forestale dello Stato nella lotta agli incendi boschivi sono aumentate le attività a carico dei Vigili del fuoco e per le organizzazioni di volontariato di Protezione civile. Continua a leggere “Programmazione per la lotta agli incendi, in prima linea la Protezione civile regionale”

Decreto Ammazza Foreste: colpo di coda del Pd. Spieghiamo il No al Testo unico forestale

A preoccupare docenti e ricercatori sono le disposizioni proposte sulla revisione e l’armonizzazione della normativa nazionale in materia di foreste e filiere forestali (in attuazione dell’articolo 5 della legge 28 luglio 2016, n. 154) ossia lo schema di decreto che è quasi legge visto che è al vaglio definitivo del Consiglio dei ministri e che passerà dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, per la firma.  Gravi errori scientifici sugli interventi previsti nel testo e numerosi aspetti tecnici minacciano gli ecosistemi sul suolo, sulla biodiversità e sul paesaggio. Sono 250 i primi firmatari dell’appello al presidente Mattarella, al premier Paoplo Gentiloni, al ministro delle politiche agricole alimentari e forestali,  Maurizio Martina e dell’ambiente, Gian Luca Galletti per denunciare la gravità de testo. 

Aggiornamento

Continua a leggere “Decreto Ammazza Foreste: colpo di coda del Pd. Spieghiamo il No al Testo unico forestale”

Incendi: 6 mila ettari bruciati, 4 mila di bosco, in 8 mesi. Cartina, Comuni e dati del Wwf Abruzzo motano

Dal 1 gennaio, in 8 mesi, l’Abruzzo conta oltre 210 incendi. Lo scorso anno erano 89 , ma in 12 mesi. In media 7,4 roghi al mese nel 2016 e addirittura 26 nel 2017. Quest’anno le fiamme hanno divorato 4 mila ettari di bosco, una superficie 46 volte più grande di quella interessata nei 12  mesi dello scorso anno (87 ettari – fonte ex Corpo forestale dello Stato, dato pubblicato sul sito della Regione).

Continua a leggere “Incendi: 6 mila ettari bruciati, 4 mila di bosco, in 8 mesi. Cartina, Comuni e dati del Wwf Abruzzo motano”

Prevenzione non è Emergenza! Incendi e Dissesto Idrogeologico: all’origine del problema

Dei quattro, due sono gli elementi che più preoccupano e minacciano: acqua e fuoco. Cecità, sordità e interessi di bottega inceneriscono risorse e speranze che franano nelle voragini del dissesto, non solo idrogeologico, dei bilanci regionali. Prevenzione confusa con emergenza ed è impossibile districarsi per arrivare al cuore del problema: le foreste demaniali da decenni abbandonate e lo smantellamento delle ex aziende statali che le curavano e le custodivano gelosamente.

Aggiornamento

Continua a leggere “Prevenzione non è Emergenza! Incendi e Dissesto Idrogeologico: all’origine del problema”

Incendi. Abruzzo senza aerei, Mica vero! I ‘conti della serva’ di Nuovo Senso Civico

In caso d’incendio dovremo affidarci ai secchi dell’acqua, sottolinea Nuovo senso civico dopo le ultime notizie dal Tg regionale che riferirebbero che la Regione è priva di un proprio supporto aereo per lo spegnimento incendi. 

Continua a leggere “Incendi. Abruzzo senza aerei, Mica vero! I ‘conti della serva’ di Nuovo Senso Civico”

Boschi e pascoli dannati dal cemento a Barisciano. Esposto in procura sull’operazione immobiliare

Barisciano (Aq). Indietro nel tempo in provincia dell’Aquila a quando i terreni pubblici si svendevano per colate di cemento e cattedrali nel deserto. Modello anni ’60 per Barisciano, dove si ripropone una operazione immobiliare vecchio stile. Un vasto terreno comunale verrebbe ceduto ad una società privata ad un prezzo 5 volte inferiore a quello medio di mercato. La popolazione è tenuta a parte e nel mirino dei cementificatori finiscono 63 mila 570 m² di terreni civici, boschi e pascoli per la maggior parte.

Continua a leggere “Boschi e pascoli dannati dal cemento a Barisciano. Esposto in procura sull’operazione immobiliare”

Sfruttamento selvaggio di boschi e praterie: una inquietante modifica li mette a rischio

La Regione si accingerebbe a una controriforma della legge regionale per la tutela delle foreste e dei pascoli, ossia l’ente territoriale punta a cambiare la recente legge di tutela degli ecosistemi forestali e dei pascoli abruzzesi.

Continua a leggere “Sfruttamento selvaggio di boschi e praterie: una inquietante modifica li mette a rischio”

Chieti. Perché No di e con Marco Travaglio al Supercinema

Chieti. Il 22 ottobre approda anche a Chieti lo spettacolo Perché No, tutte le bugie del Referenzum, di e con Marco Travaglio. La pièce teatrale fa riflettere per avviare una discussione che continua assurdamente a mancare, è questa la strada che il Comitato di Chieti Salviamo la Costituzione, aggiornarla, applicarla, non demolirla ha scelto per rilanciare la propria partecipazione alla campagna referendaria del prossimo autunno.

Continua a leggere “Chieti. Perché No di e con Marco Travaglio al Supercinema”

Elicottero a tutela del patrimonio boschivo. Siglata Convenzione tra Regione e Corpo Forestale

L’Aquila. É stata siglata, questa mattina all’Aquila, la convenzione che completa e integra l’attività di salvaguardia del patrimonio boschivo abruzzese, da tempo avviata dalla Regione Abruzzo. L’accordo segue il potenziamento della dotazione di mezzi, risorse umane e professionalità del Corpo forestale dello Stato in Abruzzo a disposizione per contrastare gli incendi boschivi.

Continua a leggere “Elicottero a tutela del patrimonio boschivo. Siglata Convenzione tra Regione e Corpo Forestale”

Dossier Processionaria. Parola all’esperto di alberi e foreste Kevin Cianfaglione

La processionaria è il nome comunemente dato ad un fenomeno patologico degli alberi, causato da bruchi di alcuni insetti dell’ordine dei lepidotteri (quello delle Farfalle e delle Falene). Esistono numerose specie di processionaria al mondo.  Le più diffuse in Italia sono due, ossia la processionaria del pino (Thaumetopoea pityocampa) e la processionaria della quercia (Thaumetopoea processionea).

Continua a leggere “Dossier Processionaria. Parola all’esperto di alberi e foreste Kevin Cianfaglione”

Processionaria in trappola, ma bisogna convivere. Tempo per potare e alternative al taglio netto

Aculei minacciosi vero, occorre attenzione a passare sotto certi alberi segnalati, però in alcuni casi la paura diventa fobia. La processionaria è un fenomeno patologico degli alberi, causato da bruchi di alcuni lepidotteri (farfalle e falene). Fa parte delle dinamiche della selezione naturale e della rinaturalizzazione dei rimboschimenti. Bisognerebbe essere cauti, ma attenuando i troppi timori che l’insetto suscita considerato che svolge un lavoro ecologico, molto graduale, importantissimo per le superfici in cui si rinaturalizzano i rimboschimenti.

Continua a leggere “Processionaria in trappola, ma bisogna convivere. Tempo per potare e alternative al taglio netto”