Il No al Trattamento rifiuti ospedalieri non è definitivo

Occorre lavorare ancora per scongiurare l’impianto ad Atessa

Atessa (Ch). Vinta una battaglia, ma non la guerra e ci sarà ancora da lavorare per scongiurare definitivamente l’insediamento dell’impianto Di Nizio per il trattamento di rifiuti ospedalieri, con stoccaggio per rifiuti  pericolosi e non, previsto nell’area industriale. A confermarlo è Fabrizia Arduini, presidente del Wwf  zona Frentana e costa Teatina, a 2 giorni dal preavviso di rigetto del Comitato regionale di Valutazione d’impatto ambientale, chiarisce quanto sia tortuosa la strada per chiudere una volta per tutte con il progetto dell’impianto vicino alle abitazioni (Piano Regionale dei Rifiuti – legge regionale 5 /2018) .

Read more

No del Comitato Via al Trattamento rifiuti ospedalieri. La Val di Sangro punta all’Ecodistretto

Atessa (Ch). Stop agli impianti Di Nizio ed ex Ciaf in Val di Sangro, il Comitato regionale di Valutazione d’impatto ambientale respinge, con parere negativo, il progetto dell’impianto Di Nizio per il trattamento di rifiuti ospedalieri con annesso stoccaggio per rifiuti pericolosi e non.

Read more

Sulmona tra le altre aree strategiche della Zes per alleggerire e facilitare l’attività d’impresa

Progetti, specie quelli di nuovo investimento, avrebbero procedure più snelle con le Zone economiche speciali (Zes), le imprese beneficerebbero di agevolazioni fiscali e semplificazioni di carattere amministrativo e burocratico così descrive il presidente vicario, Giovanni Lolli, il tentativo di creare condizioni per lo sviluppo anche valorizzando i porti di Ortona e Vasto creando così nuove opportunità economiche per le aree retrostantiRead more

Verifiche sul ponte tra Atessa e Lanciano. Report-age ne trattò nel 2015. Resterà chiuso

Resterá chiuso per 2 mesi, in val di Sangro, il ponte Lanciano-Atessa da ieri vietato al transito per dei controlli sulla stabilità che hanno dunque dato esito negativo.

Read more

Centri di raccolta arrivano altri fondi per molti Comuni, ecco l’elenco

Un investimento regionale di 4 milioni e 800 mila euro ( dal Fondo per sviluppo e coesione – Fsc – già Fondo per le aree sottoutilizzate – Fas con risorse statali e comunitarie), che con le quote di cofinanziamento dei beneficiari arriva a oltre 7 milioni, per la realizzazione o il completamento di 29 centri di raccolta su tutto il territorio abruzzese. Read more

Val di Sangro. Riapertura ex Ciaf, incombono criticità

In Val di Sangro va promosso un concreto processo di sviluppo ecosostenibile del territorio e il sottosegretario alla presidenza della giunta regionale, Mario Mazzocca, interviene nella discussione aperta dal sindaco di Atessa, Giulio Borrelli, seguito da altre amministrazioni locali, comitati e associazioni ambientaliste sulla proposta di riaprire l’impianto ex Ciaf per lo smaltimento di fanghi industriali, da parte di Ecoeridania spa di Genova, nonché su quella della ditta Eugenio Di Nizio di Mafalda (Campobasso) per la sterilizzazione di rifiuti infettivi sanitari.  Read more

Abruzzo immondezzaio: mobilitati contro gli impianti di rifiuti

L’Abruzzo rischia di diventare un immondezzaio e le associazioni ambientaliste si mobilitano, da questa sera a Paglieta (Ch), contro altri impianti di trattamento e smaltimento di rifiuti speciali, industriali e pericolosi progettati in Val di Sangro. La manifestazione principale si terrà ad Atessa (Ch) il 19 maggio

Aggiornamento Read more

La Val di Sangro prepara il presidio per dire No all’impianto di rifiuti sanitari

Atessa (Ch). Giovedì alle ore 10 è in programma a L’Aquila, presso gli uffici regionali di via Salaria antica Est, la conferenza dei servizi per l’autorizzazione di un impianto di trattamento di rifiuti ospedalieri in contrada Saletti di Atessa (Ch)che sarebbe destinato a trattare 20 mila tonnellate l’anno di rifiuti sanitari a rischio infettivo e 4 mila 500 tonnellate l’anno di rifiuti pericolosi. Read more

Estrazioni gas a Bomba, l’Abruzzo chiede la definitiva impossibilità a sfruttare il giacimento

Pescara. Firme in calce oggi a Pescara, dei rappresentanti istituzionali di Regione, Provincia, Comuni e delle associazioni, nelle lettere appena inviate ai ministeri dell’ambiente e dello sviluppo economico per fermare non solo l’assurdo progetto di estrazione di gas sotto il lago di Bomba, ma per sancire una volta per tutte l’impossibilità di sfruttare il giacimento di questa località della provincia di Chieti, a rischio idrogeologico. Così l’Abruzzo intero dice no al progetto della Cmi Energia srl anche perché sembra assurdo insistere dopo la bocciatura del Comitato Via Abruzzo e del Consiglio di Stato.

Immagine di Copertina

Read more

Niente proroga sulla concessione dell’area alla Cmi energia per la centrale di trattamento

L’Agenzia regionale delle attività produttive non concede alcuna proroga alle Cmi energia nella procedura di assegnazione del lotto tra Atessa e Paglieta, in provincia di Chieti dove la società vorrebbe costruire i suoi impianti. Nel progetto è prevista la realizzazione di una centrale di trattamento di idrocarburi collegata ai pozzi da un gasdotto di oltre 20 km interesserebbe i comuni di Perano, Roccascalegna, Atessa, Pennadomo, Paglieta, Torricella Peligna, Colledimezzo, Altino, Villa Santa Maria, Archi e Bomba. Nella nota inviata al governo regionale, viene chiarito che la prenotazione del sito scadrà il 28 gennaio. Niente favoritismi almeno questa volta, anche perché non manca una manifestazione d’interesse, per la stessa area, già esternata da un’altra azienda che si occupa di logistica. A fine novembre purtroppo il ministero dell’ambiente ha riaperto le procedure per la Valutazione di impatto ambientale della raffineria dove è prevista la perforazione di pozzi per l’estrazione di metano appena a valle della diga del lago di Bomba. La procedura comprende anche la fase d’informazione pubblica e le eventuali osservazioni da presentare entro il 24 gennaio.

mariatrozzi77@gmail.com

Archivio

Regalino del Mina: riparte la procedura per Estrazione Gas a Bomba. ‘Dubbia imparzialità della P.a.’ Mazzocca organizza le Osservazioni

Regalino del Mina: riparte la procedura per Estrazione Gas a Bomba. ‘Dubbia imparzialità della P.a.’ Mazzocca organizza le Osservazioni

Mario Mazzocca Report-age.com 2017
Mario Mazzocca

Tra le sorprese sotto l’albero di Natale, per 11 Comuni a ridosso del fiume Sangro, il ministero dell’ambiente riavvia l’istruttoria tecnica del progetto di estrazione gas Colle Santo di Bomba della Cmi energia. Regalino anticipato per la Media valle del Sangro che, ancora una volta, deve combattere un progetto più volte bocciato da amministrazioni e organi di giustizia amministrativa. “Apprendiamo che il ministero dell’ambiente, senza alcun tipo di interlocuzione con la Regione (la nomina al Via nazionale del direttore Arta, Francesco Chiavaroli, è ancora in attesa del decreto del ministro Gian Luca Galletti),  ha riaperto le procedure del progetto di estrazione gas Colle Santo” riferisce il sottosegretario della Regione Abruzzo, Mario Mazzocca.

Aggiornamento

Read more

Ad Atessa l’attore Manuel D’Amario in scena ‘Questa notte balliamo insieme, domani torneremo nemici’ sulla I guerra mondiale

Atessa (Ch). Una passione quella della recitazione che lo ha portato a interpretare ruoli importanti con diverse compagnie teatrali oltre che in film di successo con attori di fama internazionale. Manuel D’Amario, originario di Atessa (Ch), giovedì 4 maggio alle ore 21 calcherà la scena del teatro Di Jorio per offrire il meglio di sé in una magistrale rappresentazione ‘Questa notte balliamo insieme, domani torneremo nemici’ di Flavia Bucciero, incentrata sulla prima guerra mondiale. 

Read more

Inquinamento Acqua a Rocca San Giovanni: l’inchiesta parte da una denuncia delle Guardie WWF

Rocca San Giovanni (Ch). C’è una circostanziata denuncia all’autorità giudiziaria da parte delle guardie volontarie del WWF a monte dell’inchiesta dei Carabinieri Forestali sull’inquinamento delle acque del torrente Fontanelle.

Read more