Tag: aree verdi

I dubbi di Stella sulla riqualificazione delle ex aree industriali

Riqualificare le ex aree industriali dismesse, ottima idea per ridurre il consumo di suolo, ma il MoVimento 5 Stelle non nasconde i  dubbi sulla proposta di legge del presidente del consiglio Lorenzo Sospiri. Interviene la consigliera regionale pentastellata Barbara Stella su questo genere di recupero che potrebbe nascondere un favore ai centri commerciali spianando così la strada alla grande distribuzione, va fatto dunque un lavoro accurato e attento. Continua a leggere “I dubbi di Stella sulla riqualificazione delle ex aree industriali”

Sono 9 bandiere blu per l’Abruzzo, un record. Mazzocca: ‘Risultato altamente positivo’

Il lago di Scanno nel cuore d’Abruzzo, esattamente nell’aquilano, tra le 16 new entry (entries) delle bandiere blu in Italia di quest’anno con la regione verde dei Parchi che fa incetta di colori e di bandiere blu, in tutto 9 per la qualità eccezionale di aree lacustri, marine e spiagge. Una in più rispetto allo scorso anno per l’Abruzzo, tutte sulla costa adriatica con l’eccezione del gioiellino d’Abruzzo citeriore, in alta quota (1.050 metri sul livello del mare).  Continua a leggere “Sono 9 bandiere blu per l’Abruzzo, un record. Mazzocca: ‘Risultato altamente positivo’”

Siepi Scomparse: è mistero a Sulmona. Forse Sequestrate dell’Anonima Ignoranza

Sulmona (Aq). In città accade spesso che scompaiano storiche aree verdi, siepi di pregio e alberi monumentali, l’ignoranza le tiene sotto sequestro. Quest’anno un’altra amara sorpresa questa volta nella ex caserma Cesare Battisti dov’è stata completamente abbattuta la siepe sempreverde semicircolare del monumento dei caduti. Per gli alberi ogni anno, in media, se ne fa fuori uno tra i poveri fusti rimasti del filare di Tigli di piazza Garibaldi e sull’antica gradinata dell’acquedotto Svevo. D’altronde insistono a capitozzarli in periodi e momenti inopportuni con interventi che mostrano tutta l’incompetenza di chi opera e di chi ordina, cosicché gli alberi si ammalano e la scusa diventa buona per abbatterli e pagare la ditta per i lavori, sempre soldi e alberi nostri sono!

Continua a leggere “Siepi Scomparse: è mistero a Sulmona. Forse Sequestrate dell’Anonima Ignoranza”

Le riparazioni discutibili, la fontanella ‘sistemata’ per le feste

Sulmona (Aq). Non è per il gusto di fare polemica che segnaliamo ancora la fontanella di fronte al liceo scientifico Enrico Fermi appena rimessa in piedi e riattivata, accerchiata però da fango e acqua. Da qualche parte c’è una perdita, forse è l’impianto di scarico oppure i tubi usurati. Qualsiasi cosa sia va risolta perché attorno alla fontana si sta formando una sorta di ruscello e c’è del fango. Con il caldo, il giardino non proporrà nulla di buono e salutare per chi passerà o si fermerà da quelle parti, su via Palmiro Togliatti.

Continua a leggere “Le riparazioni discutibili, la fontanella ‘sistemata’ per le feste”

WWF Abruzzo Montano: ‘Avezzano torni ad essere città giardino’

Avezzano (Aq). Dialogare e pungolare per un’associazione ambientalista è indispensabile se l’obiettivo è la tutela dell’ambiente che si traduce anche in un invito alla corretta gestione del verde rivolto alle amministrazioni comunali. Il WWF Abruzzo montano risponde alle polemiche sui social media scatenate dall’arrivo in città del delegato regionale del WWF, Luciano Di Tizio, ritenuta da alcuni inopportuna, a 3 mesi dalle amministrative di Avezzano. Visita che però coincide con l’apertura dei cantieri che potrebbero penalizzare il verde urbano.

Continua a leggere “WWF Abruzzo Montano: ‘Avezzano torni ad essere città giardino’”

Processionaria in trappola, ma bisogna convivere. Tempo per potare e alternative al taglio netto

Aculei minacciosi vero, occorre attenzione a passare sotto certi alberi segnalati, però in alcuni casi la paura diventa fobia. La processionaria è un fenomeno patologico degli alberi, causato da bruchi di alcuni lepidotteri (farfalle e falene). Fa parte delle dinamiche della selezione naturale e della rinaturalizzazione dei rimboschimenti. Bisognerebbe essere cauti, ma attenuando i troppi timori che l’insetto suscita considerato che svolge un lavoro ecologico, molto graduale, importantissimo per le superfici in cui si rinaturalizzano i rimboschimenti.

Continua a leggere “Processionaria in trappola, ma bisogna convivere. Tempo per potare e alternative al taglio netto”