Tag: animalisti

Vietato dar da mangiare ai gatti randagi in centro: infuria la polemica per l’ordinanza sindacale

Cocullo (Aq). Un fiume in piena, di commenti non sempre positivi, sta in coda al post del sindaco di Cocullo, Sandro Chiocchio, che oggi su Facebooκ ha postato un’ordinanza di divieto di somministrazione di alimenti ai gatti randagi nel centro storico della località turistica, conosciuta per il rito dei serpari che si svolge il primo giovedì di maggioContinua a leggere “Vietato dar da mangiare ai gatti randagi in centro: infuria la polemica per l’ordinanza sindacale”

Recuperata una ventina di cavalli. Molti restano abbandonati sugli altipiani aquilani

Lucoli (Aq). Ne sono stati recuperati 18 a Campo Felice, ma di cavalli abbandonati negli altopiani aquilani se ne contano almeno un centinaio. Sono poco più di una settantina, da fine novembre senza cibo e senza riparo, quelli sulle alture di Lucoli, lasciati lì dai proprietari in barba alla legge che ne dispone la demonticazione, ossia, il rientro in stalla entro il 30 novembre 2016. Un branco numeroso dicono si sia diviso in 3 gruppi. Quelli recuperati ieri alla Vecchia miniera sono stati portati in Marsica, ad Avezzano, molti di loro finiranno macellati ed è per questo che un gruppo di associazioni e volontari si sta dando da fare per salvarli. Un altro gruppo di cavalli rimane al freddo, preda della fauna selvatica, su monte Cefalone. Poi ancora altri, senza aiuti di alcun genere per superare l’inverno, sono stati abbandonati e individuati all’uscita dell’autostrada, a Tornimparte (Aq), questi presto saranno recuperati, così dicono.  

Continua a leggere “Recuperata una ventina di cavalli. Molti restano abbandonati sugli altipiani aquilani”

Dalla parte degli animali: presidio animalista dinanzi al tendone del circo

Chieti. Sabato gli attivisti del gruppo No circo no zoo hanno manifestato a difesa dei diritti degli animali dinanzi al tendone del circo installato a Chieti scalo. “Non sono entrate molte persone, ma sono entrate madri con i bambini molto piccoli. Il nostro messaggio è quello di insegnare il rispetto per le creature indifese, la verità ai nostri figli!” dichiara Francesca Brunetti del gruppo di animalisti del presidio della scorsa fine settimana.

Continua a leggere “Dalla parte degli animali: presidio animalista dinanzi al tendone del circo”

Piano di abbattimento delle volpi, mattanza in provincia di Teramo

Teramo  e provincia. Nutrono più che semplici dubbi, per il Piano di abbattimento delle volpi, il Wwf e le Guardie ambientali d’Italia. La caccia alla volpe, partita dal 20 marzo con una delibera provinciale n. 92 del 2016, avrebbe dato sfogo ad una vera e propria mattanza di volpi in provincia di Teramo. Un tempo si diceva: riunione di volpi, strage di galline, oggi che tutto gira alla rovescia anche il detto si ribalta. 

Continua a leggere “Piano di abbattimento delle volpi, mattanza in provincia di Teramo”

Crudeltà a tavola: scelta e non necessità. NoMattatoio contro le stragi di Pasqua

Eleonora Martino Report-age.com 22.2.2016
Eleonora Martino (Foto Trozzi)

Pescara. Contro la crudeltà sugli animali, su corso Umberto I a Pescara, del gruppo No Mattatoio Marche e Abruzzo non mancava Eleonora Martino, la donna che è riuscita a proteggere i campi coltivati di famiglia offrendo da mangiare alla fauna selvatica del territorio così da essere accolta persino da un branco di cinghiali che non hanno mai devastato le sue coltivazioni. Gli attivisti NoMattatoio si sono presentati alla comunità del capoluogo adriatico ieri con dei cartelli e in silenzio hanno manifestato contro le stragi di Pasqua e il sacrificio di migliaia di animali, discutibile consuetudine che in questi giorni di festa dovrebbe celebrare la rinascita anche dell’uomo (Primavera). Pasqua è alle porte e abbiamo accolto l’invito del gruppo nella speranza che qualcosa possa cambiare nelle abitudini alimentari dei credenti. 

Continua a leggere “Crudeltà a tavola: scelta e non necessità. NoMattatoio contro le stragi di Pasqua”

Dalle Alpi all’Abruzzo: a Rosello il quartier generale dell’Orso italiano

Orso, mamma e figlio  Immagine di copertina, fonte http://linkursore.altervista.org/wp-content/uploads/2014/03/Mamma-e-figlio-orso.jpg
Sorgente immagine foto di copertina

Chieti. L’obiettivo di collegare comitati e movimenti, a tutela dell’orso italiano e dalle Alpi all’Appennino, farà convergere a Rosello, nell’area teatina, tutte le energie per trasformare una località montana di 332 abitanti, nel più grande Centro natura d’Abruzzo. Proprio qui l’ambizioso progetto degli ambientalisti pro orso se la condizione è un efficace sistemi di collaborazione eppure, Missione Orso, punta proprio a stabilire un contatto permanente tra i gruppi che sostengono il plantigrade italiano per raccogliere, diffondere e scambiare conoscenza, lavori, articoli, immagini, segnalazioni, documenti storici e notizie di ogni genere, oltre i confini nazionali, ed elaborare così strategie d’intervento a difesa degli orsi italiani davvero efficaci.

Continua a leggere “Dalle Alpi all’Abruzzo: a Rosello il quartier generale dell’Orso italiano”

Morte orso. Cospa: “Non è colpa di chi ha sparato, ma di chi doveva tutelarlo”

Orso morto a Pettorano sul Gizio Report-age.com 2014L’Aquila. Dalla parte dell’uomo che ha fucilato l’orso si schiera il Cospa Abruzzo, l’associazione di allevatori aquilani capeggiata da Dino Rossi: Se l’uomo ha sparato all’orso è solo perché è stato costretto a farlo, per autodifesa o per proteggere le sue cose perché chi avrebbe dovuto gestire e tutelare questi animali con i finanziamenti pubblici non fa  nulla”.

Continua a leggere “Morte orso. Cospa: “Non è colpa di chi ha sparato, ma di chi doveva tutelarlo””

Calendario venatorio sotto esame. Ambientalisti: L’orso è priorità assoluta

Abruzzo. Se davvero si tratta di cambio al vertice allora è arrivato il momento di dimostrarlo, scrivono Wwf, Lipu, Salviamo l’orso, Legambiente, Pro Natura e Mountain wilderness. E’ fissato domani l’esame della bozza di calendario venatorio predisposta dalla Regione, è un passaggio essenziale quello della Valutazione di incidenza (Vinca) garantita dal Comitato per la Valutazione di impatto ambientale. Gli ambientalisti invitano l’ente territoriale a fare scelte diverse rispetto alla precedente amministrazione regionale. Priorità assoluta per la salvaguardia dell’Orso marsicano è il primo comandamento per una buona partenza. Continua a leggere “Calendario venatorio sotto esame. Ambientalisti: L’orso è priorità assoluta”

Caccia. Sulla crudele pratica dei richiami vivi mobilitazione per contattare i senatori

richiami_vivi_bannerSi vota  in Senato sui  richiami vivi, una pratica crudele di caccia che prevede la cattura di piccoli uccelli utilizzati poi, durante la stagione venatoria, per attirare altri uccelli appartenenti alla medesima specie.

Continua a leggere “Caccia. Sulla crudele pratica dei richiami vivi mobilitazione per contattare i senatori”